artinmovimento.com

“3 Orchestre, 1 Sogno”, con l’Accademia Suzuki e NutriAid Italia Onlus

SAMSUNG CAMERA PICTURES

“3ORCHESTRE, 1SOGNO”, tre concerti dell’Accademia Suzuki Talent Center in favore di NutriAid Italia Onlus per i bambini del Senegal. Questa è la nuova iniziativa benefica a favore dei bambini del Senegal, che coinvolge i giovani musicisti dell’Accademia Suzuki Talent Center, scuola di musica dalla ormai lunga e consolidata esperienza sul territorio che si rivolge a bambini tra i tre e i sedici anni, grazie all’innovativo metodo Suzuki. Le tre serate si svolgeranno in luoghi importanti e rappresentativi della città di Torino, a testimonianza di come la Musica, che è linguaggio universale per eccellenza, possa anche diventare anche uno strumento concreto…

Suzuki“3ORCHESTRE, 1SOGNO”, tre concerti dell’Accademia Suzuki Talent Center in favore di NutriAid Italia Onlus per i bambini del Senegal. Questa è la nuova iniziativa benefica a favore dei bambini del Senegal, che coinvolge i giovani musicisti dell’Accademia Suzuki Talent Center, scuola di musica dalla ormai lunga e consolidata esperienza sul territorio che si rivolge a bambini tra i tre e i sedici anni, grazie all’innovativo metodo Suzuki.
Le tre serate si svolgeranno in luoghi importanti e rappresentativi della città di Torino, a testimonianza di come la Musica, che è linguaggio universale per eccellenza, possa anche diventare anche uno strumento concreto per abbattere ogni tipo di confine, sia esso geografico, sociale o economico, tra bambini nati in condzioni e luoghi differenti. Il tre eventisono organizzati dalla Onlus torinese Nutriaid Italia, che dal 1996 è impegnata in progetti NutriAidmondiali contro la malnutrizione.
Le bellissime cornici di Palazzo Barolo, Accademia Albertina e Basilica della Maria Ausiliatrice ospieranno così i tre concerti, il cui ricavato delle sarà destinato al completamento dell’ala pediatrica dell’Ospedale “Near me: l’ospedale dei bambini” nel comune di Loul Sessene in Senegal, a 130 Km a sud-est di Dakar. La nuova ala pediatrica costituirà un punto di riferimento per i bambini che soffrono di malnutrizione, le loro famiglie e le neomamme,
in un territorio privo di infrastrutture mediche appropriate.

Il primo concerto si terrà mercoledì 21 novembre ore 20.30 a Palazzo Barolo, dove si esibiranno i Suzuki TastiMatti, ensemble di pianoforti tra i sei e i dodici anni, diretto dalle insegnanti Silvia Rao e Silvia Gregoriani.
Il gruppo di pianisti in erba suonerà così proprio in un angolo del Quadrilatero romano ben conosciuto al Mozart SAMSUNG CAMERA PICTURESfanciullo. Nel gennaio 1771, infatti, giunto da Milano insieme al padre Leopold, il bambino prodigio soggiornò nella locanda “Dogana Nuova”, in via Corte d’Appello 4, vicinissima alla dimora patrizia dei Marchesi di Barolo. Una coincidenza che lega idealmente la vita del piccolo Mozart, sostenuto dal padre, a quella di questi bambini che studiano. La filosofia de metodo ideato da Shinichi Suzuki, infatti, prevede che il genitore sia coinvolto nel processo di apprendimento, partendo dal presupposto che l’ambiente famigliare sia quello in cui meglio si sviluppano abilità e talento.
I brani in programma a Palazzo Barolo sono stati pensati con l’idea di superare i limiti solistici del pianoforte e ottenere ciò che gli altri strumenti ottengono attraverso l’orchestra. Verranno eseguite trascrizioni orchestrali della grande scuola russa, tra cui Kabalevsky, Čajkovskij, Shostakovich, Prokofiev, Rimskij-Korsakov, per formazioni da quattro a otto mani, utilizzando anche strumenti a percussione, molto amati dai bambini.

I Suzuki TastiMatti sono una formazione di venti piccoli pianisti, di età compresa tra i sei e i dodici anni, che
suonano in varie formazioni (dal quattro all’otto mani). Suonare con gli altri richiede grande concentrazione, disciplina, malleabilità, apre all’ascolto e al rispetto reciproco. I brani in programma sono stati pensati proprio per raggiungere tali obiettivi. Attualmente la classe di pianoforte si è radicata all’interno dell’Accademia Suzuki Talent Center e può contare su numerosi alunni e due insegnanti, Silvia Rao e Silvia Gregoriani. I piccoli pianisti partecipano a diversi concerti e workshop nazionali e internazionali, si esibiscono come solisti con l’Orchestra Suzuki di Torino, vincono concorsi e soprattutto fanno tanta musica d’insieme fin da subito. Il pianoforte infatti non è solo uno strumento solista, come si può pensare, ma permette di suonare in gruppo e di crescere in armonia con gli altri.

Ingresso 12 (adulti) e 8 euro (bambini).
Per informazioni e prenotazioni Accademia Suzuki – tel. 011 885427 info@suzukicenter.it

Mercoledì 21 novembre 2018 h 20.30 – Palazzo Barolo, Torino
Ensemble di pianoforti Suzuki TastiMatti Silvia Rao e Silvia Gregoriani, direttrici e insegnanti
Folk songs Volpe Volpe, Danza russa, La piramide, Danza ungherese
Dimitri Kabalevsky Per Pierino
Johann Strauss Valzer Sul bel Danubio blu
Jan Křtitel Vaňhal Allegro
Dmitrij Borisovič Kabalevskij Il nostro paese
Joe Garscia The Drum
Anton Diabelli Alla Turca
Mikhail Leonidovich Starokadomskij Il pescatore appassionato
Pëtr Il’ič Čajkovskij Danza dei piccoli cigni
Dimitri Shostakovich dalla Suite n. 2 “Jazz Suite”
Wolfgang Amadeus Mozart Sonata K 19 in do maggiore
Sergej Prokofiev dal balletto Romeo e Giulietta, Montecchi e Capuleti
Nikolaj Rimskij-Korsakov Il volo del calabrone
Aram Il’ič Chačaturjan Masquerade Waltz
Leopold Mozart Kindersinfonie (Sinfonia dei giocattoli) per archi e percussioni
Tradizionale Inglese The First Nowell
Franz Xaver Gruber Silent night
George David Weiss What a Wonderful World
Leroy Anderson Sleigh ride
Edwin Hawkins Singers Oh happy day
James Pierpoint Jingle Bells swing

Redazione ArtInMovimento Magazine

More in Benessere

More in Cultura

Most popular

Most popular