artinmovimento.com

50 note di cioccolato al Gobetti di San Mauro T.se

Maurizio_Gabriella

Il 5 ottobre 2017 alle ore 21.00 presso il Teatro Gobetti di San Mauro Torinese (via Martiri della Libertà, 17), andrà in scena 50 note di cioccolato, la nuova proposta della musicista Gabriella Perugini, già nota per i suoi coinvolgenti concerti multisensoriali. Quest’anno il cioccolato è il protagonista assoluto delle note della liutista sanmaurese, accompagnata dal mandolino barocco di Maurizio Scarpa. Lo spettacolo propone un viaggio attraverso un intreccio tra le forme d’arte e i deliziosi assaggi offerti dalla storica ditta Piemont Cioccolato. Quest’esperienza unica permette agli spettatori non soltanto di farsi avvolgere dalle diverse personalità del cacao, ma anche di vederle…

50_note di cioccolatoIl 5 ottobre 2017 alle ore 21.00 presso il Teatro Gobetti di San Mauro Torinese (via Martiri della Libertà, 17), andrà in scena 50 note di cioccolato, la nuova proposta della musicista Gabriella Perugini, già nota per i suoi coinvolgenti concerti multisensoriali. Quest’anno il cioccolato è il protagonista assoluto delle note della liutista sanmaurese, accompagnata dal mandolino barocco di Maurizio Scarpa.
Lo spettacolo propone un viaggio attraverso un intreccio tra le forme d’arte e i deliziosi assaggi offerti dalla storica ditta Piemont Cioccolato. Quest’esperienza unica permette agli spettatori non soltanto di farsi avvolgere dalle diverse personalità del cacao, ma anche di vederle incarnate. Il cioccolato bianco, al latte e fondente si presentano, attraverso passi di danza e poesie nelle sembianze di tre figure femminili: la Donna angelo nella propria ingenua purezza; la Madre, donna per eccellenza in tutta la sua dolce saggezza; e, infine, la Femme Fatale, enigmatica, passionale e intensa.
Il repertorio musicale, attento a descrivere l’intimità di questi tre peculiari ideali di femminilità, comprende musiche in duo con mandolino o bandurria e arciliuto alternati a brani per solo liuto inconfondibile per le sue doti di limpidezza, agilità e varietà timbrica. Toccando brani di Newsieder, Cesare Negri e Adrien Le Roy, esponenti del 1500, fino a sfiorare le più note composizioni di Scarlatti e Vivaldi, viene permesso all’uditorio di vivere le fasi più significative della storia dei mastri cioccolatai.
plastIl cioccolato bianco rappresenterà la purezza I suoi occhi, che sono occhi d’un angelo, sanno tuttavia, senza pensarvi, risvegliare lo strano desiderio di un bacio immateriale (Paul Verlaine). Il cioccolato al latte indicherà la saggezza Sorridi donna sorridi sempre alla vita anche se lei non ti sorride. Sorridi agli amori finiti sorridi ai tuoi dolori sorridi comunque. Il tuo sorriso sarà luce per il tuo cammino faro per i naviganti sperduti (Alda Merini). Il cioccolato fondente rimanderà alla passione Voglio un letto di porpora, e trovare in quell’ombra giacendo su quel seno, come in fondo a un sepolcro, l’Infinito (Gabriele D’Annunzio).
Rispetto agli artisti della serata, Gabriella Perugini, diplomata in Chitarra a pieni voti presso il Gabriella Perugini.1Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino con il M° P.L. Cimma, si è laureata all’Università degli Studi di Torino in Estetica musicale con il Prof. E. Fubini, discutendo una tesi sulla musica strumentale presso la corte dei Savoia nel XVII e XVIII secolo. Ha studiato composizione e musica corale ed ha compiuto ricerche musicologiche approfondendo la letteratura rinascimentale e barocca per liuto, vihuela, tiorba, arciliuto e chitarra barocca. Si è classificata in prestigiosi Concorsi Nazionali ed Internazionali (Stresa, Madrid, Roma) e svolge attività concertistica: si esibisce in stagioni concertistiche in tutta Europa e fa parte dell’Accademia italiana del Giardino di Pistoia del compositore contemporaneo Andrea Mati. Dal 2009 realizza in tutta Italia e in diversi paesi Europei spettacoli musicali a tema in cui si evidenzia la contaminazione espansa dei linguaggi sonoro, figurativo e poetico, attraverso esperienze multisensoriali.
Maurizio ScarpaMaurizio Scarpa, invece, è un musicista, musicoterapeuta e suonoterapeuta. Mandolinista e chitarrista, si è diplomato in chitarra e musica elettronica presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino. La sua attività artistica lo vede impegnato da anni in molteplici situazioni in ambito solistico, cameristico ed orchestrale. Nelle sue collaborazioni compaiono, tra le altre, L’Orchestra Sinfonica della RAI, Pavarotti & Friends, I Filarmonici. Diplomato in Musicoterapia e Suonoterapia, svolge l’attività in ambito clinico-riabilitativo, con specializzazione in problematiche neurologiche. È inoltre docente e formatore sia in Musicoterapia sia in Suonoterapia.
Gabriella e Maurizio si sono incontrati “sui banchi di scuola”, allievi della stessa classe di Conservatorio. Dopo il compimento degli studi i due artisti hanno coltivato individualmente le proprie professionalità. Oggi le loro strade si sono di nuovo incrociate e si presentano al pubblico in un assieme strumentale alquanto originale: mandolino e arciliuto. Condividono entrambi la passione per la musica antica e una concezione della musica ad ampio raggio che si intreccia e si espande in più ambiti, artistico, didattico e musicoterapico.
Diciamo che ci sono tutte le premesse (arte, professionalità, creatività, competenza, gusto e lunga conoscenza) per uno spettacolo intenso e dal grande impatto multisensoriale…
Redazione di ArtInMovimento Magazine

 

[Fonti delle immagini: geniuscook.com]

More in Alimentazione

More in Cultura

Most popular

Most popular