artinmovimento.com

FLEX_55

Around EstOvest: Musiche, Luoghi, Epoche: l’Irlanda

Perché sempre allegri sono i buoni, salvo che per cattiva sorte, e la gente allegra ama il violino, la gente allegra ama ballare. W.B. Yeats, Il Fiddler di Dooney   La collaborazione pluriennale tra EstOvest Festival e la Libreria Bardotto si amplia con una proposta “fuori festival” dal titolo Musiche, Luoghi, Epoche, articolata in tre appuntamenti. Dopo l’incontro, già avvenuto, del 16 aprile dedicato all’Italia e alla sua musica, da Vivaldi a Berio, si continuerà domani, giovedì 16 maggio 2019  con una “puntata” dedicata all’Irlanda, alla sua musica popolare e alle manifestazioni “colte” degli ultimi decenni. L’ultimo incontro, martedì 4 giugno, sarà…

img-estovest

EstOvest Festival, fino al 2 due dicembre appuntamenti con la musica classica contemporanea

“Senza mondo, senza un tesoro comune di memorie evocabili attraverso il linguaggio, non ci sarebbe certamente letteratura, ma la musica prescinde il mondo, potrebbe esistere la musica e non il mondo“. Questa è la frase di Jorge Luis Borges scelta per la presentazione della diciassettesima edizione di EstOvest Festival, l’appuntamento autunnale con la musica classica contemporanea. Il festival è promosso dall’Associazione Ensemble Xenia e propone una programmazione di concerti, master class, conferenze e produzioni esclusive. Come sempre gli eventi si terranno nei luoghi più esclusivi della cultura torinese, come Museo Egizio, Polo del ‘900, Museo Ettore Fico, ma anche in…

EstOvest

“Musica e potere. L’Anima russa”, tre incontri al Polo del ‘900 per EstOvest Festival

All’inizio del suo volume “Architettura e potere” (Laterza), il critico dell’ Observer e direttore del Design Museum di Londra Deyan Sudjic scrive  che l’architettura ha che fare col potere, dal momento che questo impegna grandi risorse nei piani edilizi. Il libro descrive come i ricchi e i potenti hanno dato forma al mondo, mettendo in relazione i totalitarismi del Novecento con le architetture che li rappresentano. Al rapporto tra architettura e potere si sono ispirati EstOvest Festival 2017 e l’Istituto piemontese “Antonio Gramsci” per realizzare un progetto artistico comune, sull’onda della felice collaborazione iniziata già lo scorso anno. Il percorso “Musica…

EO_2017_banner

EstOvest Festival, “Spiriti Musicali” tra Piemonte e Liguria, fino al 10 dicembre

28 appuntamenti, 15 progetti di musica contemporanea, 1 prima esecuzione mondiale e 5 prime italiane, 10 città, 50 artisti internazionali. Questi sono i numeri di EstOvest Festival, che ha preso il via il 12 ottobre e continuerà fino al 10 dicembre, tra Piemonte e Liguria. Il titolo di quest’anno è “Spiriti musicali”. Uno “spirito musicale” vede senza guardare, come uno stormo di volatili in migrazione, “sente” la propria meta, che lo porta a sviluppare il proprio percorso creativo, e come alla fine di un viaggio l’approdo finale è l’opera d’arte. EstOvest 2017 è incentrato sul profondo e fondamentale legame che…

estovest_2016_banner-sito

ESTOVEST Festival Off, nuovo appuntamento alla Farmacia di Porta Palazzo

ESTOVEST OFF torna domani con un altro concerto presso la Farmacia di Porta Palazzo, piazza della Repubblica 21,alle 11,30. Come vi abbiamo già raccontato, l’intento è stato quello di portare la musica, la musica di qualità, in un luogo inusuale e profondamente inserito nel contesto sociale della città, anche per materializzare e vivificare quel “così lontano, così vicino” che è il titolo dell’edizione 2016 di ESTOVEST Festival. Nel concerto in programma il 12 novembre sarà possibile, durante i normali orari di apertura, comprare le aspirine e contemporaneamente ascoltare Sollima e Berio, eseguiti da un giovane interprete internazionale, Valentin de Francqueville.…

estovest_2016_banner-sito

EstOvest Festival, l’ultimo appuntamento con “L’Orologio musicale del Novecento”

Continuano gli appuntamenti con ESTOVEST Festival. Stasera “L’Orologio musicale del ‘900” conclude il ciclo dedicato al “secolo breve” con un concerto per violino solo dal titolo “Fine millennio” . Il tema della serata sarà “Tecnologia e Natura”. Musiche di Pierre Boulez e Alberto Colla, suonate dal violinista olandese Marc Daniel Van Biemen, primo violino della prestigiosa Royal Concertgebouw Orchester di Amsterdam, votata dai maggiori direttori d’orchestra (tra cui Muti, Abbado, Gatti, Barenboim, Mehta, Pappano) come la prima orchestra al mondo. Marc Daniel van Biemen (1986) è tra i più promettenti giovani concertisti olandesi, primo violino della Camerata RCO,nonché dell’Alma Quartet…

estovest_2016_banner-sito

ESTOVEST Festival, L’Orologio del ‘900 tra canti di guerra e poesie

Come abbiamo avuto già modo di raccontarvi, ESTOVEST Festival 2016 è una rassegna musicale ideata e organizzata dallo Xenia Ensemble, ed è incentrata sulla ricerca e sul confronto con le più lontane esperienze musicali della contemporaneità, . Questa quindicesima edizione ha come titolo “Così lontano Così vicino”. “Così lontano” rappresenta un ideale viaggio da un capo all’altro del mondo. “Così vicino”  è invece rappresentato da “L’Orologio musicale del ‘900”,  che propone uno sguardo sul “secolo breve” attraverso la musica. L’appuntamento di giovedì 27 ottobre, alle ore 19,00 presso il Polo del Novecento di Torino è dedicato ai “Canti di guerra” .…

estovest_2016_banner-sito

Estovest Festival: gli appuntamenti di giovedì 20 e sabato 22 ottobre

Dopo l’ottimo inizio della scorsa settimana, continuano gli appuntamenti di ESTOVEST Festival, i prossimi due ancora a Torino, tra cui l’incursione in un luogo decisamente insolito. Ve li presentiamo qui GIOVEDì 20 OTTOBRE h. 19.00 Polo del ‘900, Torino Concerto con l’accompagnamento di letture, proiezioni e documenti storici a cura della Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci. Verranno messe a confronto le poetiche artistiche di due musicisti molto diversi tra loro come Alfredo Casella e BélaBartók. Il torinese Casella, compositore, pianista e direttore d’orchestra cosmopolita, fu un assiduo frequentatore dei salotti borghesi e dell’élite musicale del tempo, in Italia e non solo.…

estovest_2016_banner-sito

Estovest Festival, la musica in luoghi insoliti tra Piemonte e Liguria

“Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo”. Così Arthur Schopenhauer, invitando ad allargare lo sguardo e aprire la mente. ESTOVEST Festival 2016 è incentrato proprio sulla ricerca e sul confronto con le più lontane esperienze musicali della contemporaneità. Giunta alla sua 15esima edizione, la rassegna ha il proprio fine dello scambio tra le culture, come già si può intuire dal titolo “Così lontano Così vicino”. Racconta Claudio Pasceri, coordinatore artistico: “Quest’anno abbiamo voluto allargare il più possibile sulla cartina geografica i confini del nostro sguardo arrivando a toccare, a est, la Corea, e a…

Claudio Pasceri 1_Credits Jorroc

Intervista a Claudio Pasceri, ideatore de Le Giornate Musicali di Cantalupa

L’Associazione Bianca, con sede in provincia di Torino a Cantalupa, già da alcuni anni è attiva sul territorio in ambito sociale e culturale, soprattutto a sostegno dei giovani più svantaggiati. Cristina Grande Stevens e Claudio Pasceri sono i fondatori dell’associazione, e hanno immaginato un evento musicale che, per la prima volta, coinvolga l’intera popolazione e si svolga in diversi luoghi di Cantalupa. Dal 6 all’8 settembre 2019, insieme al violoncellista Claudio Pasceri vi saranno musicisti di esperienza internazionale e giovani artisti che si esibiranno in concerto. Le Giornate Musicali di Cantalupa regaleranno così al pubblico un’immersione nel grande repertorio, da…

默认标题_三折页_2019.05.13(1)-1

Nel Cuore della Cina – Il Suono dell’Antico Oriente

Nel 2019 l’unico “scambio culturale” accettato unanimemente e silenziosamente, benché falso e illusorio, pare essere quello dettato dai social media. In un clima politico e sociale sempre più conservativo e nazionalista,  un ruolo fondamentale viene giocato dalle associazioni culturali. Queste, al contrario dei loro sosia digitali, operano affinché la cultura italiana possa mantenere una caratteristica che da sempre la contraddistingue e che si trova alla base della sua evoluzione: l’apertura culturale. Migliaia di associazioni lottano quotidianamente affinché il multiculturalismo non venga visto come un’invasione, bensì come opportunità di crescita per un Paese che, di fatto, si aggrappa con unghie e…

Load more