artinmovimento.com

19333351356_0d78e539a8_b

Lo strano caso delle unioni civili all’italiana

Prosegue sui social il dibattito pubblico, anche aspro, dopo che il Senato ha dato il via libera al maxiemendamento sulle unioni civili. Nella nuova riformulazione del ddl Cirinnà (ma che ricordiamo deve ancora passare all’esame della Camera), dopo il braccio di ferro all’interno della maggioranza, non ci sono più stepchild adoption e obbligo di fedeltà (come se la fedeltà tra due persone che si amano si potesse imporre con un documento, mentre viene da sola ed è “naturale” persino per i gay). Il testo rimane diviso in due parti: la prima introduce ex novo nell’ordinamento italiano l’istituto dell’unione civile tra persone dello stesso sesso quale specifica formazione sociale,…

12565572_10208592648324786_1143670817162776088_n

Unioni civili, diritti, famiglie: la sveglia che deve continuare a suonare

Cos’era, cos’erano, le cento piazze di #svegliatitalia? Provo a raccontarvelo in due parole, perché tanto di più non si può dire. Due parole e una manciata di foto. Provate a immaginare… Io ero a Torino, e non faceva per niente caldo, ma Piazza Carignano era gremita. Tra la folla amici, tanti, quelli conosciuti nei miei anni di militanza nell’associazionismo LGBT, e altri di loro sul palco – come Alessandro Battaglia e Marco Giusta. C’erano amici del Partito Democratico piemontese, quelli che hanno sempre sostenuto il Ddl Cirinnà e anche di più, a testa alta oltre le polemiche e oltre l’assurdità delle…

svegliati

Unioni civili, il 23 gennaio è l’ora del coraggio

Sabato 23 gennaio, a pochi giorni dall’inizio della discussione in Senato del ddl Cirinnà sulle unioni civili, le associazioni LGBT nazionali (Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno e Mit) si preparano a mobilitarsi nelle principali piazze italiane, con un appello #svegliatitalia per sensibilizzare cittadinanza e istituzioni, per fare insieme un passo verso un’Italia più civile e con meno discriminazioni. Qui una mappa delle piazze in continuo aggiornamento. L’Italia è sempre più isolata e in ritardo, l’unico paese dell’Europa occidentale che non prevede ancora nessun riconoscimento giuridico per le coppie dello stesso sesso. L’Irlanda ha approvato il matrimonio egualitario con un referendum per esempio, e…

Stesso amore stessi diritti

Anche a Reggio Calabria l’amore conta: approvato il Registro delle Unioni Civili

Anche a Reggio Calabria è stata approvato giovedì 14 maggio il Registro delle Unioni Civili. Questa è la città che ci piace e ci rende orgogliosi, per questo motivo è doveroso il nostro ringraziamento ai Consiglieri della maggioranza che hanno dimostrato grande maturità sul tema ed hanno votato all’unanimità per l’istituzione del registro. Un sincero grazie al sindaco Giuseppe Falcomatà e al presidente del Consiglio comunale Demetrio Delfino che con grande passione politica hanno sostenuto e portato avanti questo percorso di civiltà. Un importantissimo grazie a tutte le realtà associative e alle singole persone che in questi mesi hanno lavorato…

roma delibera l'amore

Roma approva il registro delle unioni civili

Anche Roma fa un passo avanti sui diritti e da oggi ha il suo registro delle unioni civili. La delibera è stata approvata con 32 voti favorevoli, 10 contrari e 1 astenuto. A votare sono stati la maggioranza del centro sinistra e il Movimento 5 stelle; contrari Ncd, FI e Fdi. Al momento dell’approvazione della delibera gli attivisti hanno intonato Bella ciao mentre uno striscione arcobaleno con scritto Roma deLibera l’amore è stato esposto sugli scranni dei consiglieri. In tanti hanno proprosto cartelli raffiguranti un cuore con al centro il simbolo dell’uguale. Oggi è un giorno importante – ha dichiarato Vladimir Luxuria – Roma vuole…

Ruggero Freddi_matrimonio_3

Dal cinema hard all’Università di Roma… la storia di Ruggero Freddi

Oggi i nostri riflettori sono puntati su Ruggero Freddi. Essendo una rivista aperta e fortemente sensibile alla tematiche di genere, non potevamo esimerci dal raccontare la sua storia e soprattutto dal confrontarci vis a vis con lui. Intanto chi è Ruggero Freddi che per molti è conosciuto col suo nome d’arte Carlo Masi. Un bell’uomo, nato a Roma il 6 ottobre del 1976. Nel 2004 dopo aver conseguito una laurea vecchio ordinamento in Ingegneria Informatica presso l’Università La Sapienza (triennale + master) firma un contratto in esclusiva con la storica casa di produzione di film hard COLT Studio con base…

31162361_1083714815093533_2660392880098021440_n

Celebrate Yourself, il mondo Lgbt in un progetto fotografico di Alice Arduino

Venerdì 4 maggio presso la Galleria del Museo d’Arte Urbana, sito in via Rocciamelone 7 c Torino, si è inaugurata la mostra fotografica di Alice Arduino “Celebrate Yourself”, a cura di Daniele D’Antonio e Edoardo Di Mauro. Alice Arduino è una fotografa di Torino nell’ambito eventi e sport che ogni anno realizza progetti fotografici volti a focalizzare l’attenzione sulle problematiche sociali e culturali. È anche attivista e militante in ambito femminista, lgbt+ e di genere, su cui si concentra la maggior parte dei suoi lavori i suoi lavori. Celebrate Yourself è un progetto fotografico che ha l’obiettivo di raccontare il…

gay-friendly

La Città di Torino protagonista al meeting annuale del Rainbow Cities Network

La Città di Torino è partner fin dal 2013 della Rainbow Cities Network (RCN) – la Rete internazionale delle Città Arcobaleno, impegnate cioè nel promuovere, a livello locale, politiche che hanno lo scopo di superare le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere. Nei giorni del 4 e 5 agosto, in concomitanza con l’Europride 2016, si svolgerà ad Amsterdam la quarta edizione del Meeting annuale in cui le 32 città, europee e non, attualmente aderenti alla Rete, si scambieranno buone prassi e delineeranno progettualità comuni. Su richiesta della Rete, il Servizio LGBT della Città di Torino porterà, nell’ambito dell’incontro,…

pilar_politeama-516

PILAR, a Torino il 12 maggio con il nuovo album “L’Amore è dove vivo”

Dopo la data al Teatro Giacosa di Ivrea, giovedì 12 Maggio Pilar sarà al Teatro Piccolo Regio di Torino, con il nuovo album “L’amore è dove vivo”. Con lei un sestetto d’eccezione composto dalle chitarre di Federico Ferrandina, il pianoforte di Roberto Tarenzi, il violoncello di Angelo Maria Santisi, il contrabbasso di Andrea Colella e la batteria di Alessandro Marzi. Durante il concerto, in concomitanza con il Salone del Libro, ci sarà spazio anche per l’incursione letteraria di alcune pagine tratte da “Il cinghiale che uccise Liberty Valance” di Giordano Meacci, libro edito da Minimum Fax e candidato fra i 12…

DSCN3931

Diritti alla Meta: in Piazza del Popolo per la piena uguaglianza di tutte le famiglie

Vi abbiamo raccontato le 100 piazze del 23 gennaio, vi abbiamo spiegato cosa è accaduto – e cosa no – in Senato, cosa è stato fatto di quel Ddl sulle Unioni Civili che ancora deve superare l’esame alla Camera. Oggi proviamo a raccontarvi la manifestazione di ieri a Roma, in equilibrio tra le emozioni e il senso di responsabilità di dare voce e notizia a un evento di estrema importanza, non solo per i movimenti e le associazioni che lo hanno promosso e organizzato. Non soltanto per la comunità LGBTI, per intenderci, ma per l’intera società che, come ricordato in…

Load more