artinmovimento.com

A Milano la mostra restrospettiva dedicata a Marc Chagall

titolo_chagall

Marc Chagall nasce a Vitebsk, paese dell’attuale Bielorussia. Il giorno stesso della sua nascita, il villaggio viene attaccato dai cosacchi durante un pogrom (violenta sollevazione popolare contro comunità ebraiche, in particolare nella Russia zarista) e la sinagoga data alle fiamme. Questo episodio condizionerà l’artista che, rievocando le proprie origini, usava dire: “Io sono nato morto”. Ma la sua lunga vita, costellata da un’alternanza di periodi di buio e di serenità, ci regala una notevole produzione artistica che per la prima volta viene esposta in Italia con retrospettiva così grande. Dal 17 settembre a Palazzo Reale di Milano, con oltre 220…

M.Chagall, Il Compleanno (1915)

M.Chagall, Il Compleanno (1915)

Marc Chagall nasce a Vitebsk, paese dell’attuale Bielorussia. Il giorno stesso della sua nascita, il villaggio viene attaccato dai cosacchi durante un pogrom (violenta sollevazione popolare contro comunità ebraiche, in particolare nella Russia zarista) e la sinagoga data alle fiamme. Questo episodio condizionerà l’artista che, rievocando le proprie origini, usava dire: “Io sono nato morto”.
Ma la sua lunga vita, costellata da un’alternanza di periodi di buio e di serenità, ci regala una notevole produzione artistica che per la prima volta viene esposta in Italia con retrospettiva così grande. Dal 17 settembre a Palazzo Reale di Milano, con oltre 220 opere in prevalenza dipinti, si potrà ripercorrere la vita artistica di Chagall a partire dal 1908, data in cui realizzò il suo primo quadro, Le petit salon, fino alle ultime e monumentali opere degli anni ’80.

M.Chagall, La Passeggiata (1917/18)

M.Chagall, La Passeggiata (1917/18)

Opere ancora nelle collezioni degli eredi ed esposte per la prima volta unite a capolavori provenienti dai maggiori musei del mondo, come il MoMa, il Metropolitan Museum di New York, la National Gallery di Washington, il Museo Nazionale Russo di S. Pietroburgo, il Centre Pompidou, oltre a cinquanta collezioni pubbliche e private che hanno collaborato prestando opere per l’evento.
All’interno di un rigoroso e completo percorso cronologico, la mostra di Chagall a Milano partirà dalle opere degli esordi realizzate in Russia, durante il primo soggiorno francese e il successivo rientro in Russia fino al 1921. Con l’autobiografia scritta proprio dall’artista stesso al momento dell’abbandono delle terre russe, si aprirà il secondo periodo del suo esilio, prima in Francia e poi, negli anni ’40, in America dove vivrà anche la tragedia della morte dell’amatissima moglie Bella. Con il rientro in Francia e la scelta definitiva di stabilirsi in Costa Azzurra, Chagall ritroverà nelle sue opere un linguaggio poetico più disteso con colori caldi e brillanti, grazie anche alla presenza di Virginia Haggard, dalla quale ebbe un figlio.
Mirko Ghiani

Info e prenotazioni mostra
02 54911; http://www.ticket.it/chagall
Costo biglietto € 12,00 INGRESSO SINGOLO INTERO audioguida gratuita
€ 10,00 INGRESSO SINGOLO RIDOTTO audioguida gratuita

[Immagini da Ticket.it/Chagall]

More in Benessere

More in Dalle associazioni

Most popular