artinmovimento.com

A voi “BINXET – SOTTO IL CONFINE” di Luigi D’Alife

Binxet-foto-1

L’11 maggio 2017, in contemporanea sia nelle sale cinematografiche del circuito Movieday.it sia in Dvd e on demand sul portale di distribuzione Open Ddb, è uscito Binxet – Sotto il confine il primo lungometraggio del regista crotenese Luigi D’Alife che ha all’attivo il cortometraggio Il massacro di Cizre (2015) che narra gli effetti del coprifuoco nella città del Kurdistan Turco ridotta in macerie dall’esercito turco. Binxet – sotto il confine è un documentario indipendente che racconta, con immagini esclusive, la condizione del popolo curdo che subisce la violenza dell’esercito turco in Kurdistan. Il film, realizzato dal regista Luigi D’Alife, è accompagnato dalla voce…

Binxet_locandinaL’11 maggio 2017, in contemporanea sia nelle sale cinematografiche del circuito Movieday.it sia in Dvd e on demand sul portale di distribuzione Open Ddb, è uscito Binxet – Sotto il confine il primo lungometraggio del regista crotenese Luigi D’Alife che ha all’attivo il cortometraggio Il massacro di Cizre (2015) che narra gli effetti del coprifuoco nella città del Kurdistan Turco ridotta in macerie dall’esercito turco.
Binxet – sotto il confine è un documentario indipendente che racconta, con immagini esclusive, la condizione del popolo curdo che subisce la violenza dell’esercito turco in Kurdistan. Il film, realizzato dal regista Luigi D’Alife, è accompagnato dalla voce narrante dell’attore già premiato al Festival di Cannes e alla Mostra del
Cinema di Venezia Elio Germano. Tutte le immagini mostrate sono state raccolte dal regista durante i suoi cinque viaggi, fatti nel corso di un anno tra il 2015 e il 2016, tra Turchia, Siria e Iraq.
Binxet_600x_9c81333f09dff7d15472b934f306f51b“Binxet”, che in lingua curda significa sotto il confine, racconta la vita delle famiglie che vivono nei villaggi del Kurdistan lungo i 911 km di frontiera tra la Turchia e la Siria.
Il documentario mostra la vita quotidiana di un popolo che, nonostante stia combattendo la guerra contro le milizie di Daesh, oggi si trova costretto a difendersi dagli attacchi militari dell’esercito del presidente della Turchia Recep Tayyip Erdoğan.
Attraverso delle preziose interviste fatte nei villaggi e alle autorità locali, nel luigi_d_alifefilm viene mostrato come il governo di Ankara sta venendo meno agli impegni presi con l’Unione europea, nell’accordo del marzo 2016 per l’accoglienza dei rifugiati, trasformando la frontiera con la Siria in un campo minato dove chi cerca di superare il confine rischia di venire sparato. Così un’anziana abitante di un villaggio racconta: Vogliamo che
tutto il mondo sappia che la Turchia attacca noi mentre non ha mai sparato un colpo contro Daesh quando controllava il confine
.
In tanti i contadini disperati a causa dell’esproprio delle loro terre, subito da parte dell’esercito turco che ogni giorno avanza nel controllo del territorio. Tra le testimonianze del film, anche l’esclusiva intervista a Riza Haltun, uno dei fondatori del Pkk (Partito dei lavoratori del Kurdistan) che da trent’anni vive in clandestinità ed è stato raggiunto da D’Alife in un luogo protetto e segreto sulle montagne al confine tra
l’Iraq e L’Iran.
Binxet-foto-2Il documentario indipendente Binxet – sotto il confine è stato interamente autoprodotto e distribuito attraverso un circuito indipendente. È la prima volta in Italia che un film esce in contemporanea sia nelle sale cinematografiche del circuito Movieday.it sia in Dvd e on demand sul portale di distribuzione Open Ddb. L’obiettivo dell’operazione è quella di diffondere al maggior numero di persone il documentario per il suo alto contenuto politico, economico e sociale.
Il sito del documentario è a questo url www.binxetsottoilconfine.net mentre la pagina Facebook www.facebook.com/binxetsottoilconfine.
Il film è in distribuzione su Open Ddb https://www.openddb.it/film/binxet-sotto-il-confine/.
Il trailer è sull’url vimeo.com/205059760.
SCHEDA TECNICA
BINXET – SOTTO IL CONFINE
Titolo: Binxêt – Sotto il confine
Genere: Documentario, colore
Durata: 95 ′
Lingua: Curdo, Turco, Arabo, Inglese, Italiano
Sotottoli: Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco, Turco
Anno: 2017
Formato: Full HD, DCP
Regia: Luigi D’Alife
Voce narrante: Elio Germano
Montaggio:Luigi D’Alife
Riprese: Luigi D’Alife, Kemal Dirbas, “No More Silence”, ANHA
Traduzioni: Ezel Alcu
Grafica ed animazioni: Luigi Sorbilli, Luigi D’Alife
Registrazione e post-produzione audio voce narrante: Alessandro Prisma
Post-produzione audio interviste: Francesco Garzia
In collaborazione con: Distribuzioni dal basso, MovieDay.it
Con la partecipazione di:
Dilges (contadino di Sifek)
Layla Mohammed (co-sindaca di Gire Spi)
Riza Altun (co-fondatore PKK)
Ibrahim Kurdo (Ministro esteri del cantone di Kobane)
Roza (abitante di Kobane)
Messoud Mohammad (giornalista di Qamishlo)
Ekrem Berekat (giornalista di Derik)
Baba Besir (padre di Besir)
Zilan (zia di Besir)
Narin (moglie di Kemal)
Azad (abitante di Qamishlo)
Ciwan (membro dei “giovani rivoluzionari”)
Xabat (membro dei “giovani rivoluzionari”)
Redazione di ArtInMovimento

More in Cultura

More in In viaggio per lo spirito

Most popular