artinmovimento.com

Al Carlo Felice Marcello Rota sul podio del Concerto di Capodanno

carlo felice genova pintarest

Anche quest’anno il Teatro Carlo Felice propone il tradizionale Concerto di Capodanno, venerdì 1°gennaio 2016 alle ore 16.00, per formulare i migliori auguri e festeggiare l’inizio del nuovo anno a chi decide di trascorrere in musica il primo giorno del 2016. Sul podio, a dirigere l’Orchestra del Teatro Carlo Felice, vi sarà il celebre Marcello Rota, uno dei direttori più interessanti della sua generazione, la cui intensa carriera, condotta in alcuni fra i maggiori teatri e sale da concerto nel mondo, comprende anche la tournée a Guangzhou nella Repubblica Popolare Cinese, dal 25 al 29 settembre 2015, proprio col Teatro…

LogoCarloFeliceAnche quest’anno il Teatro Carlo Felice propone il tradizionale Concerto di Capodanno, venerdì 1°gennaio 2016 alle ore 16.00, per formulare i migliori auguri e festeggiare l’inizio del nuovo anno a chi decide di trascorrere in musica il primo giorno del 2016. Sul podio, a dirigere l’Orchestra del Teatro Carlo Felice, vi sarà il celebre Marcello Rota, uno dei direttori più interessanti della sua generazione, la cui intensa carriera, condotta in alcuni fra i maggiori teatri e sale da Rota_03concerto nel mondo, comprende anche la tournée a Guangzhou nella Repubblica Popolare Cinese, dal 25 al 29 settembre 2015, proprio col Teatro Carlo Felice.
Il suggestivo Concerto sarà interamente dedicato a Nino Rota, celebre compositore, tra i più prolifici del ‘900, la cui grande notorietà si deve prevalentemente alle mirabili colonne sonore, in particolare quelle per Fellini, veri capolavori della storia della musica per cinema. In apertura il Tema di Gelsomina e danza da La strada, celeberrimo tema melodico, seguito dalla Suite sinfonica da I vitelloni, la cui colonna sonora, che risale al 1953, contiene una serie di motivi ispirati a melodie e ritmi delle canzonette del periodo; Fantasia e canzone da LNino-Rotaa dolce vita, del 1960, uno dei film più famosi della storia del cinema, seguita da Preludio, canzone e fox-trot da Le notti di Cabiria, film vincitore del premio Oscar come Migliore film straniero; Fantasia da Amarcord, del 1973, dal film autobiografico di Federico Fellini, la cui colonna sonora ruota attorno a un tema dolce e popolare legato alla serenità del ricordo e alla rievocazione dei fatti narrati; Valzer Verdi – Valzer del commiato da Il gattopardo, film capolavoro del 1963 di Luchino Visconti, al quale seguirà il famoso Preludio danza e canzone d’amore da Romeo e Giulietta da Shakespeare, film firmato da Franco Zeffirelli nel 1968, di cui si ricorda in particolare il mirabile tema d’amore su testi di Elsa Morante che fece vincere al compositore il Nastro d’argento. In chiusura la Suite dalla trilogia da Il Padrino (1972) e Il Padrino parte II (1974), che segnano l’incontro di Rota col regista italo-americano Francis Ford Coppola, una colonna sonora senza dubbio tra le più note del Maestro, anch’essa vincitrice di un Oscar.
Un primo dell’anno in cui la musica si fonde col cinema. Da non perdere!
Redazione di ArtInMovimento Magazine

[Fonte delle immagini: pinterest.com (copertina), port-magazine.com]

More in Cultura

More in In viaggio per lo spirito

Most popular