artinmovimento.com

Aspetti biomedici nei disturbi dello spettro autistico

autismo5

Martedì 7 Novembre 2017 ore 9  nella Sala  Congressi Intesa  Sanpaolo in Via Santa Teresa 1/G Torino si svolgerà il convegno Sotto ogni comportamento c’è un corpo: aspetti biomedici nei disturbi dello spettro autistico. L’evoluzione delle conoscenze riguardanti l’autismo ha portato ad un profondo cambiamento della prospettiva; dall’idea di un disturbo del comportamento come risultato di genitori inadeguati, al concetto di una perturbazione del neurosviluppo che ha inizio in un’epoca precoce della vita. In particolare, la finestra di maggiore vulnerabilità è rappresentata dal periodo di vita embrio-fetale, durante il quale numerosi fattori – con un ruolo centrale rappresentato dall’ambiente – interagiscono…

autismoMartedì 7 Novembre 2017 ore 9  nella Sala  Congressi Intesa  Sanpaolo in Via Santa Teresa 1/G Torino si svolgerà il convegno Sotto ogni comportamento c’è un corpo: aspetti biomedici nei disturbi dello spettro autistico. L’evoluzione delle conoscenze riguardanti l’autismo ha portato ad un profondo cambiamento della prospettiva; dall’idea di un disturbo del comportamento come risultato di genitori inadeguati, al concetto di una perturbazione del neurosviluppo che ha inizio in un’epoca precoce della vita. In particolare, la finestra di maggiore vulnerabilità è rappresentata dal periodo di vita embrio-fetale, durante il quale numerosi fattori – con un ruolo centrale rappresentato dall’ambiente – interagiscono e interferiscono con il fisiologico sviluppo di tessuti e organi, tra cui il cervello. L’ampliamento della prospettiva ha la logica conseguenza di considerare il disturbo del neurosviluppo  – e quindi del comportamento – all’interno di una cornice più ampia, che tiene conto anche di altri sistemi, oltre al sistema nervoso centrale. Sul piano clinico, l’evoluzione del paradigma implica che i bisogni di salute e il benessere delle persone con autismo richiedono competenze sia sul piano psicoeducativo sia su quello biomedico, attraverso la diagnosi e la cura delle possibili condizioni organiche associate al disturbo del comportamento.Autismo1
Il fil rouge dell’incontro sarà rappresentato dalla dimostrazione di come genetica, epigenetica, biochimica, immuno-allergologia, neurologia e gastroenterologia possono coesistere con la psicologia, la neuropsichiatria e la psichiatria. Accanto alle competenze specifiche della propria disciplina, i professionisti che parteciperanno all’incontro proveranno ad evidenziare come le conoscenze scientifiche siano una condizione necessaria ma non sufficiente per fornire risposte efficaci: infatti, nel campo di questo disturbo della comunicazione occorrono professionisti che sappiano comunicare tra loro, creando un linguaggio comune, trasversale rispetto le loro specialità. Moderatore sarà la dott.sa Cristina Panisi. Di seguito il programma: 9 – 9.30  Introduzione e saluti  con Roberto Keller – Centro Pilota Regione Piemonte  Disturbi Spettro Autistico in età adulta DSM ASL Città di Torino – Renato Turra – Segretario FIMP Regione Piemonte: 9.30 – 10.00 Disturbi dello spettro autistico: l’importanza di una visione sistemica con Chiara Pezzana – Centro per l’Autismo “Enrico Micheli” Novara; 10.00 – 10.45  Disturbi del neurosviluppo: dalla genetica all’epigenetica  con Ernesto Burgio – ECERI Bruxelles; 10.45 – 11.30  Metalli pesanti e stress ossidativo: effetti sul sistema nervoso Maria Elena Ferrero, Daniele Vietti  – Università  degli Studi di Milano; 11.45 – 12.15  Neuroinfiammazione e asse intestino-cervello nella pratica clinica con Cristina Panisi – Università degli Studi di Pavia; 12.15 – 12.45  Manifestazioni gastrointestinali nei pazienti con autismo con Federico Balzola – Città della Salute, Torino; 14.00 – 14.30  –  Il paziente con intolleranza alimentare: quando sospettarla e come trattarla? con Giovanna Monti – Ospedale Infantile Regina Margherita, Torino; 14.30 – 15.00  Biomarkers nell’autismo: dalla ricerca alla clinica con Marina Marini – Università di Bologna; 15.00 – 15.30  Autismi e psicopatologia con Roberto Keller – Dipartimento di Salute Mentale ASL Città di Torino; 15.30 – 16.00  Il dolore nelle persone con autismo: quando sospettarlo e come valutarlo? con Maria Laura Galli – Fondazione Sospiro, Crema. Tavola rotonda Dalla ricerca all’ assistenza: proposte con la partecipazione di Benedetta Demartis e Renato Turraautismo4I relatori presenti contano personalità autorevoli nel mondo della medicina: Federico Balzola – Gastroenterologo, Ernesto Burgio – Pediatra Benedetta Demartis – genitore, Presidente nazionale ANGSA Maria Elena Ferrero – Prof. ordinario di Patologia e Fisiopatologia generale, Maria Laura Galli – Neurologa, Roberto Keller – Psichiatra, Neuropsichiatra infantile Marina Marini – Prof. associato di Biologia  Giovanna Monti – Pediatra Allergologa, Cristina Panisi – Pediatra Immunologa, dottoranda in neuroscienze, Chiara Pezzana – Neuropsichiatra infantile Renato Turra – Pediatra Daniele Vietti – Biochimico. L’ingresso al Convegno è libero sino ad esaurimento posti. E’ richiesta la prenotazione a info@autismoesocieta.org. Per informazioni: info@autismoesocieta.org; 349 7158035.

Redazione Artinmovimento Magazine

More in Cultura

Most popular