artinmovimento.com

Bettelmatt Ultra Trail, sfida in alta quota sulle Alpi Lepontine il 15 e 16 luglio

Foto_Beatrice-Burlone2

Bettelmatt Ultra Trail (BUT) è corsa spettacolare sulle Alpi Lepontine che si disputa nella punta più settentrionale del Piemonte (Nord Italia), tra le Valli Formazza e Antigorio, che si terrà nel weekend del 15/16 luglio. La sfida prende vita nella cornice dei maestosi scenari alpini, il punto più alto del percorso lambisce i 3.000 m, presso il Rifugio 3A. Il percorso sfiora tutti gli alpeggi in cui si produce un famoso formaggio dal quale prende il nome la gara, il Bettelmatt appunto. Sono ben 5 i percorsi previsti dall’ASD Formazza Event, che organizza la manifestazione: – 2^ Bettelmatt Ultra Trail –…

logo-BUT-3.x40107Bettelmatt Ultra Trail (BUT) è corsa spettacolare sulle Alpi Lepontine che si disputa nella punta più settentrionale del Piemonte (Nord Italia), tra le Valli Formazza e Antigorio, che si terrà nel weekend del 15/16 luglio.
La sfida prende vita nella cornice dei maestosi scenari alpini, il punto più alto del percorso lambisce i 3.000 m, presso il Rifugio 3A. Il percorso sfiora tutti gli alpeggi in cui si produce un famoso formaggio dal quale prende il nome la gara, il Bettelmatt appunto.
Sono ben 5 i percorsi previsti dall’ASD Formazza Event, che organizza la manifestazione:
– 2^ Bettelmatt Ultra Trail – 83 km, 5.080 m D+ (BUT 83, 4 punti ITRA)
– 1^ Bettelmatt Trail – 50 km, 3.140 m D+ (BT 50, 3 punti ITRA) – Novità 2017
– 11^ Bettelmatt Sky Race – 35 km, 1.940 m D+ (BSR 35, 2 punti ITRA)
– 11^ Bettelmatt Race – 22 km, 750 m D+ (BR 22)
– 11^ Mini BUT “La Stampa” 8 km
piana-Devero-1024x677.x40107BUT 83 e BT 50 si disputeranno sabato 15 luglio, mentre domenica 16 si correranno BSR 35, BR 22 e Mini BUT.
Lo scorso anno gli iscritti furono più di di 1.000, con 6 nazioni rappresentate sulle diverse distanze, una partecipazione che ha confermato l’apprezzamento per il territorio che ospita la gara. Il paesaggio attraverso il quale si sviluppa il percorso permette di incontrare boschi di pino e larice e anche il Ghiacciaio del Siedel. Un grande lavoro viene sempre svolto dall’organizzazione, con oltre 300 volontari impegnati nelle due giornate per assicurare a tutti i concorrenti assistenza e sicurezza, sia lungo l’intero percorso che nelle fasi pre e post gara.
L’edizione di quest’anno ha già battuto un piccolo record, nonostante le iscrizioni non siano ancora chiuse (chiuderanno oggi per BUT e BT; ci sarà tempo sino al 9 luglio per BSR; per la BR ci si potrà iscrivere sino al 13 on line e sino al giorno della gara sul posto). Sono già 8 le nazioni rappresentate, contro le 6 dell’anno scorso, e si tratta di Italia, Svizzera, Olanda, la piccola San Marino, Svezia, Polonia, Portogallo e Francia.

Giulio_Ornati_Vincitore_BUT_2016_Foto_Daniele_SorrentiPer quanto riguarda l’Italia, inoltre, sono presenti al momento le regioni Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Val d’Aosta, Veneto e Toscana. Gli iscritti totali sono attualmente circa 500, numero ovviamente non definitivo e che testimonia comunque l’apprezzamento dei trailers per questo evento.
Formazza Event desidera offrire un evento dagli standard qualitativi sempre più elevati, e ciò è confermato dal fatto che il percorso delle 3 gare più lunghe (83 km, 50 km e 35 km) è certificato da ITRA, International Trail Running Association. Ai finisher verranno assegnati punti validi per la partecipazione all’Ultra Trail du Mont Blanc.
Tra gli atleti che si sono già iscritti è da  sottolineare la presenza del vincitore 2016 della 83 km, Giulio Ornati (nella foto), uno dei più forti ultra trailers italiani.  Nella 50 km ci sarà Cecilia Pedroni, lo scorso anno 3^ nella 35 km. Non sono iscritti, ma hanno confermato la loro presenza, il vincitore 2016 della 22 km, Marcello Ugazio, e le vincitrici della Hosand-e-Arbola-dal-3A.x4010735 e della 22 km, Emanuela Brizio (vincitrice della Skyrunner World Series 2009 e 2010) ed Elena Colonna.  Sarà inoltre al via, nella 50 km, Riccardo Borgialli, 3^ nel 2016 nella 35 km.
Certamente non tra i favoriti, ma con ogni probabilità tra i più applauditi sarà invece Pirmin Zurbriggen, il grande sciatore vallesano che ha vinto 4 volte la Coppa del Mondo e sette Coppe di specialità, oltre a un oro olimpico discesa libera, Calgary 1988. Zurbriggen si cimenterà sui sentieri della Val Formazza nella 22 km.

Bettelmatt Ultra Trail è però soprattutto una grande festa, che si tiene dopo l’arrivo nella conca alpina di Riale. Il progetto va oltre la gara sportiva, che è solamente il mezzo attraverso il quale la’ASD Formazza Event persegue l’obiettivo di valorizzare e promuovere il territorio.
Chi volesse maggiori informazioni sull’evento, per partecipare da gareggiante o da spettatore, può consultare il sito www.bettelmattultratrail.it

Redazione ArtInMovimento Magazine
[Fonte delle immagini: bettelmattultratrail.it; foto di Luigi Ornati: ph Daniele Sorrenti; immagine di copertina: ph Beatrice Burlone]

More in Ambiente

More in Sport

Most popular

Most popular