artinmovimento.com

Calcio: la seconda giornata di Serie A

Image00012.variant1400x787

Con ieri si è concluso un altro weekend del campionato di calcio della Seria A. Naturalmente tutti gli occhi erano puntati su Roma-Juventus, la partitissima della seconda giornata di campionato 2015-2016. Termina anche la sessione estiva di calciomercato che chiuderà i battenti fino a gennaio, ultimissime ore a disposizione delle squadre per completare il gruppo dei giocatori con i quali affrontare la sfida della nuova stagione. Le partite ci hanno regalato tanto spettacolo e la classifica, che piano piano prende forma, vede in testa il ChievoVerona con il Torino e il Sassuolo, l’Inter e il Palermo con due vittorie su due. I…

logoCon ieri si è concluso un altro weekend del campionato di calcio della Seria A.
Naturalmente tutti gli occhi erano puntati su Roma-Juventus, la partitissima della seconda giornata di campionato 2015-2016. Termina anche la sessione estiva di calciomercato che chiuderà i battenti fino a gennaio, ultimissime ore a disposizione delle squadre per completare il gruppo dei giocatori con i quali affrontare la sfida della nuova stagione.
Le partite ci hanno regalato tanto spettacolo e la classifica, che piano piano prende forma, vede in testa il ChievoVerona con il Torino e il Sassuolo, l’Inter e il Palermo con due vittorie su due.
I talenti scovati dagli agenti di calciomercato delle rispettive squadre si stanno dimostrando pronti per sfondare nella nostra realtà calcistica, e questo è solo un inizio del nuovo progetto da parte del calcio italiano che mette in primo piano la crescita e l’affermazione dei giovani ingaggi.
Bologna-Sassuolo 0-1
Milan-Empoli 2-1
Roma-Juventus 2-1
Carpi-Inter 1-2
ChievoVerona-Lazio 4-0
Napoli-Sampodoria 2-2
Udinese-Palermo 0-1
Atalanta-Frosinone 2-0
Genoa-HellasVerona 2-0
Torino-Fiorentina 3-1
Guardando i risultati si ha subito la sensazione che questo campionato potrà essere strano ma emozionante al tempo stesso perché si intravedono dei e6c3c67f57cambiamenti nello stile di gioco e nelle mentalità delle squadre.
Bologna-Sassuolo, il derby emiliano, ha riservato molto spettacolo e ha portato alla vittoria il Sassuolo grazie al goal di Floro Flores negli ultimi minuti di partita.
Da una parte c’è stato tanto cuore e voglia da parte del Bologna e dall’altra tanta qualità e superiorità.
Per Milan-Empoli il pronostico in favore del Milan fatto alla vigilia della partita è stato mantenuto, ma il tecnico dei rosso-neri Mihajlovic ha reputato la performance dei suoi ragazzi molto negativa: l’unica aspetto positivo, a suo avviso, sono stati i 3 punti. Un Milan incapace e disattento, aiutato dal lavoro dei suoiImage00012.variant1400x787 bomber, Bacca e Luiz Adriano. L’Empoli ha fatto tremare il Milan ma questo non è bastato per imporsi sul campo. Il migliore Luiz Adriano, che grazie a un assist e un goal è riuscito a portare i 3 punti a casa. Il peggiore, invece, Bertolacci. Mario Balotelli, arrivato in settimana dal Liverpool, è rimasto a guardare quanto realizzato dai colleghi di reparto.
Il big-match Roma-Juventus ha riservato molto spettacolo al pubblico, soprattutto da parte della Roma che si è imposta con un ottimo gioco e un grande risultato. Il primo tempo è stato a senso unico perché il team giallo-rosso ha dominato ed è andate più volte vicina ai pali difesi da Buffon. Il portiere della Roma Scezney ha salvato la propria squadra all’ultimo minuto dopo essere stato a guardare per i primi 45′. Un ottimo De Rossi a guidare la difesa, Pjanic e Nainggolan padroni del centrocampo e la coppia d’attacco ha superato la prova. La squadra della capitale ha offerto grandi emozioni al popolo giallorosso. Della Juventus gli unici degni di nota sono stati Bonucci e Buffon. Il migliore in campo è stato De Rossi, il peggiore Chiellini.
Carpi-Inter ha visto una Inter che ha rischiato il tutto per tutto con una vittoria all’ultimo minuto, progsett
grazie al rigore di Jovetic. Un’Inter trascinata dai suoi big soprattutto in difesa su un campo molto difficile come quello del Carpi, che si è arreso solo nel finale. Migliore della partita senza dubbio Jovetic.
ChievoVerona-Lazio è stata una partita a senso unico anche se sulla carta la Lazio era favorita.
I bianco-celesti reduci dall’eliminazione ai gironi dei preliminari di Champions League, si sono mostrati fragile in tutte le zone di campo verticalizzando image_31molto poco. Si fatica a riconoscere quella squadra che l’anno scorso era riuscita ad arrivare terza. Un ottimo Chievo che, guidato dai migliori in campo Meggiorini e Paloschi, si è mostrato in grado di superare l’avversario con molte finalizzazioni.
Torino-Fiorentina ha visto la Fiorentina cominciare la partita con un goal e dominando in lungo e largo per un tempo. Poi il Torino si è svegliato e ha ribaltato la situazione, guidando il match nella ripresa e portando infine a casa la vittoria.
Francesco Romeo
[Fonti delle immagini: sassuolocalcio.it, juventus.com, chievoverona.it, fiorentina.it]

More in Cultura

Most popular