artinmovimento.com

Che presenza italiana al 67° Festival di Cannes…

Cannes film festival poster 2014

La voce d’Italia al 67° Festival di Cannes (14-25 maggio 2014) sarà rappresentata da un poker d’assi veramente particolare. Il primo grazie al manifesto ufficiale del Festival che mostra un ritratto  di Marcello Mastroianni, tratto da Otto e mezzo di Federico Fellini. Celebriamo un cinema che è libero e aperto al mondo, riconoscendo ancora una volta l’importanza artistica del cinema italiano ed europeo attraverso una delle sue figure più solari, così motivano la scelta dal festival. Gli altri tre assi sono in rosa, o forse sarebbe meglio dire in fuxia.  Alice Rohrwacher, Asia Argento in qualità di registe, la prima in concorso…

22x30_Cannes2014La voce d’Italia al 67° Festival di Cannes (14-25 maggio 2014) sarà rappresentata da un poker d’assi veramente particolare. Il primo grazie al manifesto ufficiale del Festival che mostra un ritratto  di Marcello Mastroianni, tratto da Otto e mezzo di Federico Fellini. Celebriamo un cinema che è libero e aperto al mondo, riconoscendo ancora una volta l’importanza artistica del cinema italiano ed europeo attraverso una delle sue figure più solari, così motivano la scelta dal festival. Gli altri tre assi sono in rosa, o forse sarebbe meglio dire in fuxiaAlice Rohrwacher, Asia Argento in qualità di registe, la prima in concorso ufficiale con Le meraviglie, la seconda in Un Certain Regard (la sezione del Festival, fondata da Gilles Jacob nel 1978) con Incompresa. La terza è Fuxia nome d’arte di Davide Cordova, romana, drag queen nel celebre locale Muccassassina, conosciuta grazie anche a una carriera musicale che l’ha resa famosa tra la comunità GLBT romana e non solo. La sua storia è protagonista di Più buio di Mezzanotte di Sebastiano Riso, che sarà presentato alla Semaine de la Critique del Festival e racconta della famiglia che lo rinnega, della difficilissima adolescenza tra psicologi, medici, e di un padre ostile che lo caccia di casa a soli 14 anni. Ouverture_ACCROltre al tricolore, il Festival di Cannes non ci riserva particolari sorprese. Dal  turco Nuri Bilge Ceylan, agli inglesi Mike Leigh e Ken Loach, i fratelli Dardenne, David Cronenberg, Olivier Assayas, Michel Hazanavicius che prova a ripetere il successo ottenuto con The Artist e il premio oscar Tommy Lee Jones . Tra tutti gli sfidanti alla Palma d’oro spicca il nome di Jean-Luc Godard, un vero maestro del cinema mondiale, che torna in concorso con Adieu au Langage. Il 67° Festival di Cannes alzerà il sipario il 14 maggio con il biopic Grace di Monaco diretto da Olivier Dahan, fuori concorso.

Mirko Ghiani

Comments

  1. […] di Cannes 2014, conclusosi stanotte, ha sbaragliato tutti con la vittoria dell’italianissima Alice Rohrwacher col film Le Meraviglie. Il premio Grand Prix Du Jury è stato consegnato da una visibilmente […]

More in Cultura

Most popular