artinmovimento.com

Cinemambiente in Valchiusella, ecco gli appuntamenti dalla prima settimana

314223_2306416110982_6774137_n

Da tempo impegnata in attività diffuse sul territorio nazionale e nel ben noto Festival omonimo, l’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una novità in ambito regionale, che vuole sensibilizzare il pubblico, così come il Festival, nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’ambiente. Cinemambiente in Valchiusella si svolgerà nell’omonima area montana del Canavese, non lontana da Torino ma immersa nel verde di un paesaggio ancora in gran parte incontaminato, area che può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e alla crescita e promozione di un turismo ecologico e responsabile. La manifestazione è organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco…

image005Da tempo impegnata in attività diffuse sul territorio nazionale e nel ben noto Festival omonimo, l’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una novità in ambito regionale, che vuole sensibilizzare il pubblico, così come il Festival, nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’ambiente. Cinemambiente in Valchiusella si svolgerà nell’omonima area montana del Canavese, non lontana da Torino ma immersa nel verde di un paesaggio ancora in gran parte incontaminato, area che può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e alla crescita e promozione di un turismo ecologico e responsabile.
La manifestazione è organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente, contempla una rassegna di film affiancata da incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche che si terranno a paritre dal 2 al 12 agosto, interessando tutti i Comuni della Valle in 8 giornate a tema. Ogni serie di appuntamenti è stata pensata per basarsi sulle peculiarità del paese ospitante oppure dedicata a urgenze ambientali generali esaminate in relazione con il territorio.

Cinemambiente Valchiusella prende dunque il via domani 2 agosto a Resina-1240x824Issiglio, con una giornata dedicata a “Il ripopolamento della montagna”, tema di grande attualità nell’intero arco alpino e sviluppato anche nel film proposto in serata (alle 21), “Resina”, di Renzo Carbonera, che sarà seguito da un’esibizione musicale. In mattinata (alle 10) è in programma una passeggiata naturalistica, guidata dall’etologo Pier Molinario e, nel pomeriggio (alle 16), una visita alla scoperta della storia e dell’architettura del paese, a cura del Comune, con un itinerario che partirà dal Museo della vita alpina per arrivare all’arco in pietra, al forno, e infine alla Cappella di Santa Maddalena.
L'ultimo lupo (2)Il secondo appuntamento, venerdì 3 agosto, interesserà i Comuni di Meugliano – Trausella – Vico Canavese e sarà dedicato a “Il ritorno del lupo”, animale nuovamente presente nella zona da oltre una decina di anni. La giornata inizierà con una passeggiata naturalistica all’Osservatorio Faunistico (alle 10), seguita nel pomeriggio da un laboratorio sul lupo (alle 15) riservato ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni e curato dalla cooperativa Arnica di Torino. In serata, la proiezione dello spettacolare film di Jean-Jacques Annaud “L’ultimo lupo” (alle 21) sarà seguita da un incontro con Vanda Bonardo, responsabile nazionale Alpi per Legambiente e componente del Consiglio direttivo di CIPRA (Commissione internazionale per la protezione delle Alpi) Italia, e ancora con l’etologo Pier Molinario.Valley Uprising
La terza tappa della rassegna, sabato 4 agosto, sarà a Traversella, la cui rinomata palestra di roccia ispira il tema della giornata, dedicata all’“Arrampicare”. Si inizia in mattinata con una passeggiata mineraria nel Geoparco (alle 10), a cura del Comune, per proseguire nel pomeriggio con un’arrampicata (alle 15), riservata ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni, presso il Rifugio Piazza, a cura del C.A.I. La conclusione in serata è affidata al lungometraggio di Nick Rosen, Peter Mortimer e Josh Lowell “Valley Uprising” (alle 21), considerato il più bel film mai realizzato sulla storia dell’arrampicata,  seguito da un incontro con Enrico Camanni, storico dell’alpinismo e scrittore, e con l’alpinista Luca Rinaldi.
La sete del mondo (4)La prima settimana della rassegna si concluderà a Rueglio domenica 5 agosto, giornata dedicata a “Il nostro fiume” e aperta proprio da una passeggiata mattutina alla scoperta del torrente Chiusella (alle 10), a cura del Circolo Chiusellavivo di Legambiente. Nel pomeriggio il programma propone una visita guidata (alle 17) alla Kà ‘d Mesanìs – l’edificio quattrocentesco oggetto di recenti interventi di restauro, a cura del Comune, e per finire un apericena alla Trattoria “Vecchio Mulino” (alle 18.30). In serata l’acqua sarà la protagonista sul grande schermo con il film di Yann Arthus-Bertrand “La sete del mondo” (alle 21), cui seguirà un dibattito sullo stato del torrente Chiusella.

314223_2306416110982_6774137_nDichiara Gaetano Capizzi, presidente dell’Associazione Cinemambiente: «La Valchiusella è il luogo dove natura e cultura si possono incontrare e fondere con facilità, quindi ideale per ospitare le iniziative di Cinemambiente. Pur vivendo tutte le contraddizioni delle valli alpine­ – spopolamento, abbandono del territorio, invecchiamento della popolazione – ha grandi potenzialità di sviluppo se continua a preservare il suo habitat e a sostenere con decisione l’economia locale, i prodotti di qualità, il turismo dolce e innovativo: in poche parole, se punta sulla bellezza naturale e su uno sviluppo sostenibile.
“Cinemambiente in Valchiusella” è una sorta di estensione estiva del Festival torinese con film che affrontano vari aspetti del caleidoscopio dei problemi ambientali: l’abbandono e il ripopolamento, sia umano sia animale, dei territori montani; l’evoluzione dell’alpinismo e la sua valenza non solo sportiva ma anche di contatto con la natura; lo spreco alimentare; il grande tema delle risorse idriche e dei fiumi; il problema dell’immigrazione dall’Africa, fenomeno che è spesso conseguenza di problemi ambientali e che investe anche le valli alpine; il grande dramma del cambiamento climatico; fino ad arrivare ai nostri stili di vita e all’organizzazione della nostra società, ormai scollata dal mondo naturale. Si tratta di otto percorsi che, oltre ai film, invitano alla scoperta del territorio della Valle, dal punto di vista sia naturale, sia culturale.
L’alogo-cinemambientembizione è che la manifestazione sia il primo passo di una lunga passeggiata di Cinemambiente in Valchiusella».
Dal 1998 l’Associazione Cinemambiente promuove il cinema e la cultura ambientale. Organizza, con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, il Festival CinemAmbiente, una delle massime manifestazioni di settore nel panorama internazionale. L’Associazione Cinemambiente è un catalizzatore di eventi dedicati alla salvaguardia della natura, all’affermazione della green economy e ai temi dello sviluppo sostenibile. Ha fondato e dirige il Green Film Network, la rete mondiale di festival ambientali; con il progetto Cinemambiente Tour distribuisce in Italia film sull’ambiente, gestisce la web tv Cinemambiente.tv ed è presente nel settore dell’educazione ambientale con Cinemambiente Junior.

Tutti film saranno presentati da Gaetano Capizzi, direttore del Festival CinemAmbiente.

Tutte le proiezioni sono a ingresso libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita, eccetto l’apericena del 5 agosto alla Trattoria “Vecchio Mulino” di Rueglio (€ 12,00 a persona), la cena contro lo spreco alimentare, il 9 agosto, al Padiglione gastronomico di Brosso (adulti € 20,00, under 14 € 15,00) e la passeggiata guidata alla Riserva naturale dei Monti Pelati, il 12 agosto, con partenza da Vidracco (€ 10,00 a persona).

Per maggiori informazioni potete consultare il sito www.cinemambiente.it

Redazione ArtInMovimento Magazine

More in Ambiente

More in Cultura

More in Dalle associazioni

Most popular

Most popular

Most popular