artinmovimento.com

Culture contro la paura: invito al viaggio (in musica) con l’Orchestra Multietnica di Arezzo

oma-ospite-dario-brunori-brunori-ph-federica-malentacchi

Ha scritto Arezzo nel nome e porta il Mondo nel cuore, sul palcoscenico e dove ci sono piazze in festa. È l’Orchestra Multietnica di Arezzo che in dieci anni e passa di laboratori e concerti, sul territorio e in tutta Italia, ci ha abituati con versatilità alla condivisione di un viaggio fatto di rispetto delle culture, studio delle tradizioni e valorizzazione dell’incontro e delle diversità. Nonché di una grande professionalità musicale e umana. Oggi l’Orchestra Multietnica di Arezzo invita tutti i suoi estimatori a partecipare attivamente al crowdfunding sulla piattaforma Musicraiser dedicato alla realizzazione del nuovo disco dal titolo emblematico…

Ha scritto Arezzo nel nome e porta il Mondo nel cuore, sul palcoscenico e dove ci sono piazze in festa. È l’Orchestra Multietnica di Arezzo che in dieci anni e passa di laboratori e concerti, sul territorio e in tutta Italia, ci ha abituati con versatilità alla condivisione di un viaggio fatto di rispetto delle culture, studio delle tradizioni e valorizzazione dell’incontro e delle diversità. Nonché di una grande professionalità musicale e umana.

OMA-MUSICRAISER-thumbnailOggi l’Orchestra Multietnica di Arezzo invita tutti i suoi estimatori a partecipare attivamente al crowdfunding sulla piattaforma Musicraiser dedicato alla realizzazione del nuovo disco dal titolo emblematico “Culture contro la paura”. Un disco prezioso, per l’associazione aretina, che mette finalmente su traccia anni di concerti e d’incontri e confronti con artisti/e, cantautori, pensatori e intelligenze di un contemporaneo che ha necessità di voci autentiche per raccontarsi. Nomi noti al grande pubblico che hanno deciso di compiere una parte del proprio cammino insieme all’OMA ritrovando nell’ensemble diretto da Enrico Fink, curato e prodotto da Officine della Cultura, una comunione di sensibilità sociale, poetica e musicale: Cisco, Raiz e Giuseppe De Trizio (Radicanto), Moni Ovadia, Erriquez e Finaz (Bandabardò), Shel Shapiro e Daniele Ivaldi, Frank London (The Klezmatics), Dario Brunori, Simona Marrazzo e Lucia Sagretti, Paolo Benvegnù, Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli, Andrea Salvadori, Dente, Alessandro Fiori e ancora Amanda Sandrelli, Isabella Ragonese, Ottavia Piccolo e Stefano Massini.

Partecipare è semplice e sicuro, grazie all’esperienza della più importante piattaforma di crowdfunding dedicata alla musica, Musicraiser. Dall’acquisto del cd, senza ulteriori costi, alla possibilità di un concerto con cena direttamente a casa, la formazione aretina propone per “Culture contro la paura” un ampio ventaglio di ricompense mettendo sul tavolo anche due importanti collaborazioni: la prima con Becoming X, associazione di artisti umbri che in occasione del concerto di presentazione del cd – la data, il luogo e gli artisti che vi prenderanno parte saranno annunciati a breve con la possibilità di acquistare il biglietto stesso su Musicraiser – realizzeranno a mano 25 magliette dai toni unici, per disegno, colori e contenuti; la seconda con la casa di produzione cinematografica aretina Poti Pictures ai fini della realizzazione di un videoclip, con la regia di Daniele Bonarini, con protagonisti persone con disabilità, quel diverso che l’Orchestra Multietnica di Arezzo incontra e valorizza quale parte integrante delle sue scelte umane e culturali.

L’invito è dunque quello di prendere posizione sostenendo il progetto, ed è un invito a lottare culturalmente contro “la paura” che l’OMA rivolge in questo preciso momento storico a chi, come ai musicisti della grande famiglia OMA, ama il viaggio e la scoperta e avverte un brivido lungo la schiena quando sente parlare di muri, di “noi e loro” e di “paura del diverso”.

Con questo spirito l’Orchestra Multietnica annuncia anche le prime date del tour estivo che partirà proprio da Arezzo, giovedì 6 giugno, con un concerto presso la Casa Circondariale ad ingresso limitato. Nel fine settimana successivo l’OMA sarà tra i gruppi musicali protagonisti del Cacciucco Pride di Livorno. Appuntamento ancora ad Arezzo mercoledì 26 giugno in occasione dell’apertura dell’Arena Eden, lo spazio estivo presso il Cinema Eden, di spettacoli e appuntamenti all’aperto, a cura di Officine della Cultura. Nell’occasione ospiti dell’evento saranno i cantautori Dente e Alessandro Fiori. Giovedì 27 giungo l’OMA sarà invece a Firenze, presso la Sinagoga, in occasione degli eventi del Balagan Cafè. Altri appuntamenti sono in fase di definizione tra cui il principale nel quale sarà ufficialmente presentato il disco “Culture contro la paura”.

Ulteriori informazioni al link sulla piattaforma di Musicraiser: bit.ly/CultureControLaPaura; oppure dai siti www.orchestramultietnica.net e www.officinedellacultura.org.

Redazione ArtInMovimento Magazine

More in Cultura

Most popular