artinmovimento.com

Da domani torna AstiMusica con un ricco programma e il Premio Giorgio Faletti

astimusica

AstiMusica come l’araba fenice: una manifestazione che, per diversi anni in bilico tra l’esserci o il declino definitivo, rinasce dalle sue ceneri con un’edizione – la ventesima – che ha coinvolto grandi nomi della musica italiana. Domani, mercoledì 1° luglio si parte con un grandissimo ritorno: era il 2 luglio 1996 e ad Asti, in piazza Cattedrale Paolo Conte apriva Asti Musica. A distanza di vent’anni dalla sua ultima esibizione astigiana, Paolo Conte tornerà in concerto in piazza Cattedrale. Un evento incredibile a cui non si può mancare. Biblietti da 30/60/80€. Giovedì 2 luglio sarà l’ora di Umberto Tozzi, un…

http---www.rockol.it-img-foto-upload-Paolo ConteAstiMusica come l’araba fenice: una manifestazione che, per diversi anni in bilico tra l’esserci o il declino definitivo, rinasce dalle sue ceneri con un’edizione – la ventesima – che ha coinvolto grandi nomi della musica italiana.
Domani, mercoledì 1° luglio si parte con un grandissimo ritorno: era il 2 luglio 1996 e ad Asti, in piazza Cattedrale Paolo Conte apriva Asti Musica. A distanza di vent’anni dalla sua ultima esibizione astigiana, Paolo Conte tornerà in concerto in piazza Cattedrale. Un evento incredibile a cui non si può mancare. Biblietti da 30/60/80€.
Giovedì 2 luglio sarà l’ora di Umberto Tozzi, un grande della musica italiana con 70 milioni di dischi venduti in 45 anni di carriera. nella stessa serata. Open-Act sarà Francesco VIsconti, con lui tre bravissimi musicisti, guidati dagli arrangiamenti dell’ottimo Lorenzo Morra. Biglietti 10€.
Venerdì 3 luglio torneranno sul palco di AstiMusica dopo qualche anni i Folkstone, band medieval rock originaria di Bergamo. La loro musica unisce elementi provenienti dalla tradizione folk e dalle sonorità rock/metal. Open-act i Back to Revolver: Un gruppo nato dalla passione per i Velvet Revolver, Guns ‘N’ Roses e Slash all’insegna del divertimento e della ricerca. L’ingresso è gratuito.
Sabato 4 luglio ci sarà Ensi, classe 1985, parte da Alpignano (TO) fin dai primi anni 2000 con le sue rime e la capacità di improvvisazione conquista tutta l’Italia ritagliandosi un ruolo giorgio_faletti-ultimo-giorno-di-solefondamentale nel mondo hip-hop. Open-Act Free Steps Crew: l’associazione culturale Espressione hip-hop propone uno spettacolo di breaking con dj set. Sempre sabato 4 ma al Teatro Alfieri si terrà la prima nazionale di «L’ultimo giorno di sole» (10€) scritto da Giorgio Faletti per la brava Chiara Buratti. Questo è il primo atto del Premio Giorgio Faletti che domenica 5 avrà la serata di gala in piazza Cattedrale, condotta da Dario Cassini con ospiti speciali come Luciana Littizzetto, Omar Pedrini, Nicolas Vaporidis, Danilo Amerio, Nino Formicola e tanti altri. Durante l’evento saranno consegnati cinque premi ad altrettanti “esordienti” che si sono distinti nel cinema, nella letteratura, nella musica, nella comicità e nello sport, tutti ambiti nei quali Giorgio si è cimentato con successo.
Lunedì 6 luglio, in collaborazione con il Circolo Filarmonico Astigiano e il Monferrato Jazz Festival ci saranno Paolo Fresu e Brass Bang: una piccola-grande band di fiati con grandi solisti tra poesia, humor e ritmi travolgenti. Biglietti 15€.
Open-Act sarà Alessia Ramusini: Le sue melodie rievocano le immagini, i rumori ed i profumi di quelle terre che diventano un mito da rivivere.
06-0836_BNMartedì 7 luglio altro grande ritorno: quello di Carmen Consoli, ad Asti dal vivo con ‘L’abitudine di tornare Tour’, la nuova tournée tratta dal suo ultimo omonimo album. Il concerto vedrà, oltre a brani tratti dal suo ultimo successo discografico, canzoni del suo repertorio che non suonava live da tempo. Biglietti 20€. Open-Act Indaco, chitarra rock autodidatta, poi chitarra jazz al Centro Jazz di Torino, infine arrivano il canto e l’amore per la scrittura. Nel 2005 fonda i cocKoo, in cui è cantante, chitarrista e autore.
Mercoledì 8 luglio un vecchio leone della musica britannica, Rick Wakeman, calcherà il palco di AstiMusica. Biglietti 15€
Giovedì 9 luglio, in collaborazione con il Circolo Filarmonico Astigiano e Monferrato Jazz Festival ci saranno Danilo Rea e Doctor 3: dagli esordi con il Trio di Roma ai recenti successi come componente dei Doctor 3 (Enzo Pietropaoli al contrabbasso, Fabrizio Sferra alla batteria) Danilo Rea ha dimostrato tutto il suo valore di musicista dal tocco elegante e dall’innato gusto melodico.11239691_10155543354465416_3870773858055175533_n
Open-Act Lidia Genta: splendida voce astigiana, cantante, musicista e insegnante di canto, presenta parte del suo ultimo lavoro discografico completamente inedito dal titolo “Inverti il senso”. Una sorta di inno alla vita, che conduce però sempre ad alzare lo sguardo e a scegliere di incontrare Colui che l’ha creata. Biglietti 10€
Venerdì 10 luglio farà tappa ad AstiMusica il cantautore romano Mannarino, con uno spettacolo completamente rinnovato. Open-Act NOÀIS. Biglietti 20/30 €
Levante_album_cover_web-1170x1170Sabato 11 luglio la voce di uno dei talenti più promettenti del panorama della musica italiana: Levante, la cantante siciliana e torinese di adozione riesce a far sentire la propria voce nel 2013 con “Alfonso”. Da allora un album d’esordio, “Manuale distruzione”, una finale agli European Music Award di MTV, una premiazione dell’Academy Medimex, una finale al Premio Tenco e l’apertura dei concerti di artisti come Max Gazzé, Negramaro e Paolo Nutini. Oggi Levante presenta la sua personalissima ricetta per la felicità: lo splendido nuovo disco “Abbi cura di te”.
Sempre sabato AstiMusica vedrà la partecipazione di Chiara Dello Iacovo, concorrente di The Voice che a soli 19 anni è stata capace di ottenere credibilità e grande credito tra i coach del programma e non solo. Ingresso gratuito.
Domenica 12 luglio la “Janis Joplin italiana” Arianna Antinori, energia pura e artista originale e ricca di personalità. OPEN-ACT NAKHASH. Ingresso libero.
Una proprosta musicale variegata e di alto livello quella di AstiMusica che non fa altro che confermare ciò che già l’anno scorso era stato detto: “uno degli appuntamenti più suggestivi dell’estate piemontese”.
Mirko Ghiani

[Immagini da rockol.it, carmenconsoli.it, lidiagenta.com, inritorino.com]

More in Cultura

Most popular