artinmovimento.com

Dal 18 al 22 giugno il 60esimo Ljubljana Jazz Festival

LJF

Il Ljubljana Jazz Festival si appresta a spegnere le sessanta candeline, in un immaginario punto di incontro tra passato e futuro, nell’auspicio di proseguire una storia di grande jazz internazionale. Ospite d’onore del festival per questa edizione è John Zorn, uno dei più straordinari musicisti e compositori della scena contemporanea. Da segnalare la presenza gli Snarky Puppy, pionieri dei confini dei generi musicali, capaci di inventare inventato un linguaggio nuovo e personale. JOHN ZORN – L’ ORGANO ERMETICO, 18 giugno L’apertura è lasciata proprio al grande ospite, che porterà al publico il suo gusto per le variazioni e i contrasti.…

John_Zorn_JeA2008©FCG_Joaquim_MendesIl Ljubljana Jazz Festival si appresta a spegnere le sessanta candeline, in un immaginario punto di incontro tra passato e futuro, nell’auspicio di proseguire una storia di grande jazz internazionale.
Ospite d’onore del festival per questa edizione è John Zorn, uno dei più straordinari musicisti e compositori della scena contemporanea. Da segnalare la presenza gli Snarky Puppy, pionieri dei confini dei generi musicali, capaci di inventare inventato un linguaggio nuovo e personale.

JOHN ZORN – L’ ORGANO ERMETICO, 18 giugno
L’apertura è lasciata proprio al grande ospite, che porterà al publico il suo gusto per le variazioni e i contrasti.

MARATONA DI JOHN ZORN BAGATELLES, 22 giugno
Anche la chiusura è affidata a Zorn, il quale tra marzo e maggio del 2015 ha scritto ben trecento nuove composizioni, che compongono la collezione Bagatelles. Questo “concerto-maratona” presenta 14 differenti ensemble che eseguiranno oltre 50 di quelle composizioni, contenute nel suo nuovo libro. La “Bagatelle Marathon” vedrà avvicendarsi i collaboratori di Zorn e anche giovani musicisti che fanno parte non solo del mondo del jaz, ma anche del rock, e della musica classica.
Tra i nomi che parteciperanno a questo super-concerto di quattro ore troviamo Mary Halvorson, Marc Ribot, Chris Davis, Julian Lage, Dave Douglas, Joey Baron, Craig Taborn, Peter Evans, John Medeski, Matt Mitchell, Ikue Mori, Erik Friedlander, Mark Feldman, Sylvie Courvoisier, Kenny Wollesen, Trevor Dunn e altri ancora.

SNARKY PUPPY, 22 giugnosnarky_puppy-770x420
Sempre il 22 giugno sarà il utrno degli Snarky Puppy, band che non si può incasellare in un genere musicale soltanto, ma che anzi ha come caratteristica principale proprio quella di “viaggiare”, sui confini tra un genere e l’altro.
Gli Snarky Puppy hanno vinto tre Grammy Award, due per il migliore album strumentale contemporaneo e il terzo per la migliore performance R&B. Per darvi un’idea, il Ney York Times li ha definiti “Un gruppo strumentale istrionico e mutuamente sintonizzato, energico con una fanatica comunità di fan“, mentre secondo Rolling Stone sono “Una delle band più versatili del pianeta di oggi“.

Il concerto è una coproduzione Cankarjev Dom e Kino Šiška, in collaborazione con Musicology Barcaffe Sessions.

LJFNato nel 1960 a Bled, e trasferitosi a Lubiana dopo la costruzione del centro culturale Cankarjev Dom, durante la sua lunga storia il Ljubjana JazzFestival ha ospitato talenti da tutto il mondo, tra i quali ad esempio Dizzy Gillespie, Miles Davis, Al di Meola, Tito Puente, McCoy Tyner, Wayne Shorter, Pat Metheny e Ornette Coleman. Da qui sono anche iniziate le carriere musicali di tanti giovani al loro debutto, stranieri e sloveni. Tra questi ultimi meritano di essere menzionati ci sono la Big Band RTV SLO, che è tra le più antiche e numerose jazz band al mondo, Primož Grašič, Tone Janša.
Grazie alle Ljubljana Jazz Series, registrate in partnership con la rinomata Clean Feed, il Festival può arrivare al pubblico di tutto il mondo.
Il Jazz Festival Ljubljana, inoltre, è stato premiato nel 2018 con l’European Jazz Network Award per la scelta del programma.

Per quanto riguarda i biglietti, il FESTIVAL PASS include tutti i concerti, films, letture. Informazioni più dettagliate si possono trovare all’indirizzo www.ljubljanajazz.si oppure scrivendo a info@ljubljanajazz.si
Per i biglietti: T (01) 2417 299/300 – E tickets@cd-cc.si

Redazione ArtInMovimento Magazine
[Immagini, in ordine di apparizione: John Zorn, ©FCG Joaquim Mendes; Snarky Puppy]

More in Cultura

Most popular