artinmovimento.com

Dal 25 luglio il Locri Opera Festival

palazzo-di-corte-di-locri

Il Comune di Locri, in sinergia con l’Associazione Traiectoriae, l’Orchestra e il Coro del Teatro Cilea di Reggio Calabria, propone, dal 25 luglio al 20 agosto, il Locri Opera Festival, che si inserisce all’interno del Calabriae Opera Musica Festival, la cui direzione artistica porta la firma di Domenico Gatto e Orlin Anastassov. Tre le opere che saranno realizzate a Locri. Si inizierà con L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti presso la Corte del Palazzo Comunale con due recite, il 25 e il 27 luglio, alle ore 21.00. Seguirà un’unica rappresentazione di Turandot di Giacomo Puccini il 3 agosto alle 21.00 presso…

Locri_Opera Musica FestivalIl Comune di Locri, in sinergia con l’Associazione Traiectoriae, l’Orchestra e il Coro del Teatro Cilea di Reggio Calabria, propone, dal 25 luglio al 20 agosto, il Locri Opera Festival, che si inserisce all’interno del Calabriae Opera Musica Festival, la cui direzione artistica porta la firma di Domenico Gatto e Orlin Anastassov.
Tre le opere che saranno realizzate a Locri. Si inizierà con L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti presso la Corte del Palazzo Comunale con due recite, il 25 e il 27 luglio, alle ore 21.00. Seguirà un’unica rappresentazione di Turandot di Giacomo Puccini il 3 agosto alle 21.00 presso l’Area Archeologica Tempio di Marasà, mentre concluderà la rassegna L’ammalato immaginario ovvero Erighetta e Don Chilone di Leonardo Vinci il 20 agosto alle 21.00 presso la Corte del Palazzo Comunale.
La messinscena è affidata a tre registi e sul podio si alterneranno invece due direttori, tutte figure di spicco nel panorama musicale e teatrale.
Firmeranno L’elisir d’amore il regista Franco Marzocchi e il direttore Alessandro Tirotta. Turandot sarà il frutto della sinergia del M. Manuela Ranno e del regista Renato Bonajuto. L’ammalato immaginario prevederà la presenza del M. Alessandro Tirotta Anna Sofiacome Maestro Concertatore con la regia di Sofia Lavinia Amisich
Notevoli gli artisti coinvolti per questi tre rappresentazioni. Tra i protagonisti Ralitza Ralinova sarà Adina, Massimiliano Silvestri interpreterà Nemorino, Antonio De Gobbi sarà Dulcamara e Cuneyt Unsal sarà Belcore. Zvetelina Vassileva vestirà i panni della Principessa Turandot, Davide Ryu sarà il principe ignoto (Calaf) mentre Francesca Romana Tiddi Liù, giovane schiava. Aurora Tirotta interpreterà il ruolo di Erighetta e Alessandro Tirotta sarà Don Chilone. A quest’ultima opera seguirà Ciaccona in Sol minore di Tommaso Antonio Vitali eseguita dal violinista solista Pasquale Faucitano. Al cembalo siederà Loredana Pelle.
È la prima volta che si realizza una rassegna di tale spessore a Locri. Quattro date e tre opere. Finalmente il sogno di un festival lirico nella mia città si realizza. Affiancheranno gli artisti di livello internazionale e nazionale, Massimiliano Silvestri e Ilenia Morabito, tra le migliori risorse musicali che la nostra Calabria possiede. Confido nella risposta del pubblico che saprà Domenico Gattopremiare il nostro impegno con una grande partecipazione, afferma l’Assessore alla Cultura, Anna Rosa Sofia.
È una scommessa per noi. Contando solo sulle nostre risorse e sulla partecipazione del pubblico, stiamo realizzando una rassegna con nomi importanti e con giovani promesse del mondo dell’opera. Crediamo fermamente nel progetto iniziato due anni or sono e che si è manifestato, in tutto il suo valore sociale e culturale, nel Rhegium Musica Opera Festival prima e continua a farlo nel Calabriae Musica Opera Festival adesso, dichiara Domenico Gatto.
I biglietti, il cui costo è 30 e 20 euro, sono acquistabili presso Le gru di Siderno, l’agenzia di viaggi Persefone di Locri e on line su Inprimafila all’url www.inprimafila.net.
Siamo onorati di poter essere tra i mediapartner di una rassegna dal valore culturale e sociale così alto. Daremo risalto al meglio delle nostre forze per poter diffondere iniziative come queste che cantano la bellezza e l’armonia… Inoltre il nostro direttore è coinvolto in prima persona affiancando, come Regista collaboratore, Marzocchi ne L’elisir d’amore, motivo in più per seguire dal di dentro il procedere del tutto…
Samuele Maritan

More in Cultura

Most popular