artinmovimento.com

Dal 3 al 10 aprile il Lucca Film Festival: i registi ospiti e gli omaggi a Monicelli e Jacopetti

locandinalff16

Un red carpet stellare per l’evento che si svolgerà da 3 al 10 aprile tra Lucca e Viareggio. Parliamo del Lucca Film Festival e Europa Cinema:  presieduto da Nicola Borrelli, è tra gli eventi di punta delle manifestazioni organizzate e sostenute dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, le sue mostre sono prodotte e organizzate dal Comitato Nuovi Eventi per Lucca. A ciascun regista ospite sarà dedicato un omaggio tra proiezioni, masterclass e mostre. Saranno George Romero, William Friedkin, Marco Bellocchio e Paolo Sorrentino le star Festival. Novità assoluta di questa edizione del festival sarà il concorso internazionale di lungometraggi, con dodici anteprime…

locandinalff16Un red carpet stellare per l’evento che si svolgerà da 3 al 10 aprile tra Lucca e Viareggio. Parliamo del Lucca Film Festival e Europa Cinema:  presieduto da Nicola Borrelli, è tra gli eventi di punta delle manifestazioni organizzate e sostenute dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, le sue mostre sono prodotte e organizzate dal Comitato Nuovi Eventi per Lucca.
A ciascun regista ospite sarà dedicato un omaggio tra proiezioni, masterclass e mostre.
Saranno George Romero, William Friedkin, Marco Bellocchio e Paolo Sorrentino le star Festival. Novità assoluta di questa edizione del festival sarà il concorso internazionale di lungometraggi, con dodici anteprime italiane in competizione da tutto il mondo, a cui si affiancheranno le anteprime italiane fuori concorso, il concorso internazionale di cortometraggi, i noltre una celebrazione dei lavori del regista Gualtiero Jacopetti.

Red Carpet a tinte horror: George Romero e William FriedkinGeorge-Romero-1
Dopo David Lynch (2014) e David Cronenberg (2015), sarà Romero il protagonista di una delle principali sezioni del Lucca Film Festival e Europa Cinema 2016, curata da Paolo Zelati e Stefano Giorgi. Il regista sarà presente alle attività a lui dedicate in occasione della manifestazione. Si parte l’8 sera con la consegna del premio alla carriera e la presentazione di Zombi (cinema Moderno). Nella stessa occasione, l’autore lascerà impresse le sue impronte nel cemento per la nascente “Walk of Fame” di Lucca Comics & Games, di cui faranno parte non solo i grandi nomi del fumetto, ma anche le principali personalità dell’immaginario fantastico. Il 9 mattina terrà, al cinema Moderno, una masterclass, mentre la sera del 10 aprile chiuderà il festival a Viareggio presentando “Creepshow”. Il regista americano farà anche visita alla mostra nel Palazzo Ducale di Lucca (dal 26 marzo all’1 maggio), inedita in Italia, che esporrà 40 oggetti tra locandine, fotobuste e manifesti originali italiani dei suoi film. In programma anche una retrospettiva che ne ripercorrerà per intero la carriera cinematografica, dalla pellicola d’esordio “La notte dei morti viventi” (1968) fino al recente “Survival of the Dead” – L’isola dei sopravvissuti (2009).

Il festival si tingerà ancor più di “terrore” con la presenza di Friedkin, uno dei maggiori innovatori dei generi horror e poliziesco, nella sezione curata da W FriedkinDaniela Catelli, Nicola Borrelli e Stefano Giorgi. Il regista arriverà al festival il 2 aprile, per una conferenza stampa a Lucca, e la sera del 3 gli sarà consegnato il premio alla carriera, oltre che un riconoscimento da parte della Fondazione Giacomo Puccini. Dopo la premiazione, l’autore introdurrà al pubblico “Il salario della paura”. La mattina del 4 aprile, al cinema Centrale di Lucca, sarà possibile assistere a una masterclass tenuta da Friedkin, che la sera del 5 aprile sarà invece a Viareggio per la presentazione di !Amarcord!, l’indimenticabile capolavoro di Federico Fellini nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna. Parte dell’omaggio a lui dedicato sarà anche una retrospettiva comprendente le sue pellicole più amate. Tra i titoli: “L’esorcista” (1973), “Il braccio violento della legge” (1971) e “Killer Joe” (2011). In collaborazione con la Fondazione Giacomo Puccini e grazie alla disponibilità di Friedkin, inoltre, l’organizzazione del festival produrrà un documentario di 52 minuti che racconterà la stretta relazione e l’importanza di Puccini per il regista statunitense. Il film sarà il primo di una serie che ogni anno sarà proposta al testimonial del festival per raccontare la relazione tra il cinema e l’opera e la musica del musicista lucchese.

Marco BellocchioI maestri del cinema italiano: Marco Bellocchio (Viareggio) e Paolo Sorrentino (a Lucca)
A Marco Bellocchio, maestro del cinema italiano, sarà dedicato un omaggio che comprenderà la proiezione delle sue pellicole più note, la consegna del premio alla carriera e una giornata di studi su cinema e opera proprio al “Gran Teatro Giacomo Puccini” di Torre del Lago (Viareggio) dal 9 al 10 aprile a Viareggio. Tra gli eventi speciali anche una mostra intitolata  “Marco Bellocchio. La Pittura Dietro l’Obiettivo”. L’esposizione comprende 12 dipinti realizzati in età giovanile, fra i 20 e i 23 anni, e 100 opere su carta, nate durante la realizzazione dei suoi film, a partire dal primo “I pugni in tasca”, nel 1966, sino al pluripremiato “Sangue del mio sangue”, del 2015.paolo-sorrentino-oscar2014
A coronare questa sfilata di stelle, il premio Oscar Paolo Sorrentino, uno dei principali rappresentanti della cinematografia italiana in patria e all’estero, sarà al cinema Moderno di Lucca venerdì 8 aprile per tenere una masterclass focalizzata sulla sua opera, mentre sabato 9 riceverà il premio alla carriera e presenterà al pubblico uno dei suoi film più amati: “Il Divo”.

Mario_Monicelli_1Omaggio al regista Mario Monicelli
La GAMC – Galleria d’arte moderna e contemporanea di Viareggio dedica un omaggio a Mario Monicelli e dal 2 aprile al 16 maggio ospita la mostra “MARIO: Chiara Rapaccini e Andrea Vierucci per Monicelli”, un’istallazione dell’artista Chiara Rapaccini, in arte RAP, con il fotografo Andrea Vierucci. Per il progetto, RAP, compagna di una vita di Monicelli, si è ispirata alle fotografie del suo archivio privato, scattate dai più grandi fotografi di scena tra gli anni ‘60 e ’90. Le foto erano state buttate via dallo stesso Monicelli, come “documenti del passato senza nessun valore”. Chiara le ha recuperate, le ha catalogate, ordinate e archiviate, lasciandosi ispirare dalla loro straordinaria forza espressiva (sono immagini di Secchiaroli, Strizzi, Doisneau), dai ritratti dei grandi attori della commedia cinematografica italiana. RAP ha lavorato con acrilico e punta secca sulle immagini, le ha stampate su grandi lenzuoli di lino, per poi intervenire nuovamente con pennello e ricamo. Con la tecnica del fumetto e della scrittura libera, ha “dialogato” con i protagonisti del grande cinema italiano: Sordi, Totò, Anna Magnani, Mastroianni, dando vita così a dei “fantasmi” fluttuanti che poi Andrea Vierucci ha fotografato all’interno di un’architettura post industriale, dall’atmosfera spettrale e monumentale.

Omaggio al regista Gualtiero Jacopetti3749
Sabato 9 aprile, presso il cinema Roma di Barga, si terrà una giornata in omaggio a Gualtiero Jacopetti, il giornalista, sceneggiatore e regista originario del paese in provincia di Lucca che diresse, insieme a Franco Prosperi e Paolo Cavara, il film-documentario “Mondo Cane”, vero capostipite dei “Mondo movie” o shockumentary,che con le loro immagini forti e scioccanti invasero le sale cinematografiche italiane a partire dagli anni Sessanta. In programma, alle 17.00, la proiezione del documentario “Il giro del mondo in 16 anni – la storia di Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi” di Federico Caddeo, che sarà presente in sala per incontrare il pubblico. Alle 21.30 si continua il film “Addio Zio Tom”, satira sociale dell’America schiavista prodotta da Jacopetti e Prosperi nel ’71, che al momento dell’uscita venne ritirata e modificata a causa dei suoi contenuti crudi. Per la seconda volta in Italia l’opera sarà proiettata nella sua versione originale, alla presenza di Christine Jacopetti, figlia di Gualtiero. ci saranno Stefano Loparco, autore dell’unica biografia su Jacopetti, Federico Caddeo, che ha conosciuto Jacopetti negli ultimi 5 anni di vita e il collega di avventure di quest’ ultimo, Franco Prosperi. A Jacopetti, oltre alla retrospettiva integrale dei suoi film durante i giorni del festival, sarà dedicata anche la mostra “Lo sguardo Selvaggio – I mondo movies in Italia”, allestita nel centro storico di Barga, alla Galleria Comunale e alla Galleria Bel Canto, sempre a cura di Paolo Zelati,dal 1 aprile al 1 maggio 2016.

Il Lucca Film Festival e Europa Cinema è un evento a cadenza annuale di celebrazione e diffusione della cultura cinematografica. Attraverso proiezioni, mostre, convegni e concerti – spaziando dal cinema mainstream allo sperimentale – il festival riesce a coinvolgere ogni anno un pubblico sempre più ampio. Nel corso delle edizioni il Festival è riuscito a distinguersi tra i tanti, mediante programmazioni anche audaci, ma al contempo attentamente studiate; è stato capace di omaggiare personalità affermate del mondo del cinema, di riscoprirne altre e “scommettere” su di nuove. Il tutto  le belle cornici di Lucca e Viareggio, città in cui il festival si è ormai imposto, diventando un appuntamento atteso ed imperdibile in Italia e in Europa.

Per ulteriori informazioni sul programma, contattare segreteria@luccafilmfestival.it oppure il sito www.luccafilmfestival.it

Redazione ArtInMovimento Magazine
[Fonte delle immagini: luccafilmfestival.it, moviete.ehttp://www.movietele.it, biografieonline.it, mymovies.it]

More in Cultura

Most popular