artinmovimento.com

Dalle ore 20.00 sold out per la seconda giornata del VI Torino Underground Cinefest

TUC_25 marzo_01

La seconda giornata della sesta edizione del Torino Underground Cinefest si è appena conclusa. Tanto al Cinema Classico quanto al CineTeatro Baretti dalle 20.00 di oggi sold out con un’affluenza regolare per tutta la giornata. Anche oggi tutto si è svolto con rilassatezza e fluidità. Dieci cortometraggi e tre lungometraggi sono stati proposti per la giornata e nel complesso i riscontri del pubblico sono stati molto positivi. Tra i film segnaliamo Come la prima volta di Emanuela Mascherini presentato al Festival di Venezia nella sezione I love G.A.I., Murazzi. Una storia vera di Gianluca Saiu, Fremde Tochter (“Strange Daughter”) di Stephan Lacant e…

TUC_25 marzo_04La seconda giornata della sesta edizione del Torino Underground Cinefest si è appena conclusa.
Tanto al Cinema Classico quanto al CineTeatro Baretti dalle 20.00 di oggi sold out con un’affluenza regolare per tutta la giornata.
Anche oggi tutto si è svolto con rilassatezza e fluidità.
Dieci cortometraggi e tre lungometraggi sono stati proposti per la giornata e nel complesso i riscontri del pubblico sono stati molto positivi. Tra i film segnaliamo Come la prima volta di EmTUC_25 marzo_03anuela Mascherini presentato al Festival di Venezia nella sezione I love G.A.I., Murazzi. Una storia vera di Gianluca Saiu, Fremde Tochter (“Strange Daughter”) di Stephan Lacant e Bêtes blondes (“Blonde animals”) di Alexia Walther & Maxime Matray.
Hanno riscosso grande interesse i Questions & Answers che ricordiamo essere stati con Davide Mastrangelo, regista di Porpora e il dop Emilio Maria Costa intervistati da Giorgio Perno; con Gianluca Saiu, regista di Murazzi – Una storia vera, moderato da Fabrizio Odetto, e con la regista Emanuela Mascherini che ha presentato il suo cortometraggio Come la prima volta, affiancata da Giorgio Perno e Fabrizio Odetto. Accanto a questi si sono confrontati con i presenti al Cinema Classico DeTUC_25 marzo_05metrio Salvi e Maurizio Capone, rispettivamente regista e soggetto/attore/protagonista di A_Mozzarella_N_i_g_g_a. I due artisti hanno coinvolto il pubblico suscitando interesse rispetto alla storia del loro documentario e, stimolati da Annunziato Gentiluomo, hanno invitato al fare e a impegnarsi per avviare un cambiamento. Alla fine Maurizio Capone ha omaggiato gli accorsi una propria performance, facendo suonare con due bacchette una tanica di plastica e un contenitore di polistirolo con un elastico.

Per domani, 25 marzo, le proiezioni del TUC saranno solo al Cinema Classico dalle 15.00, mentre al Blah Blah iniziTUC_25 marzo_02eranno i momenti di approfondimento. Il primo di questi vede come protagonista la Event Horizon School, che dalle 15.00 alle 17.00, dopo aver presentato la propria realtà, si focalizzerà sulla relazione tra cinema e videogames.
L’adrenalina di ieri e le piccole ansie per il risultato hanno lasciato il posto a un clima molto sereno. Gli occhi soddisfatti degli accorsi e i loro positivi riscontri rendono evidente che siamo sulla strada giusta. Domani il terzo giorno… Tanti interessanti film da non perdere!, afferma il direttore artistico Mauro Russo Rouge.
TUC_25 marzo_06Si specifica nuovamente che l’ingresso all’evento è gratuito, ma è necessario prenotare il proprio posto sulla piattaforma su Eventbrite in termini di accredito però.
Si ricorda, infine, che questa sesta edizione è sostenuta, attraverso un contributo volontario, dalla Scuola di Arti Digitali e Interattive “Event Horizon” (http://Eventhorizoncg.Com/It/) e che i media partner sono, oltre ad ArtInMovimento Magazine che cura anche l’ufficio stampa, Italia Che Cambia, Piemonte Che Cambia, TorinOggi, Studio54Network, Eco del Cinema, Al di là del Cinema… e Il profumo della dolce vita.
In sintesi il successo continua… e noi continuiamo a seguire da vicino l’evolversi di questo importante evento culturale torinese.
Chiara Trompetto

More in Benessere

Most popular

Most popular