artinmovimento.com

Domani a Portigliola il “Falstaff” di Edoardo Siravo…

Paolo Rossi_prima2

Dopo la rievocazione di Pasolini da parte di Giuseppe Foderaro e Antonio Tallura, la VII edizione del Festival del Teatro Classico Tra Mito e Storia entra nel vivo con la rappresentazione di Falstaff e le allegre comari di Windsor, che vi aspetta una volta di più al Palatium Romano di Quote San Francesco a Portigliola, sabato 13 agosto, alle ore 21:00. Col quarto appuntamento della manifestazione, tornerà sul palco del Festival lo straordinario Edoardo Siravo, che darà corpo e voce a uno dei protagonisti più iconici del drammaturgo e poeta William Shakespeare in una messa in scena diretta da Carlo…

4 - Locandina FalstaffDopo la rievocazione di Pasolini da parte di Giuseppe Foderaro e Antonio Tallura, la VII edizione del Festival del Teatro Classico Tra Mito e Storia entra nel vivo con la rappresentazione di Falstaff e le allegre comari di Windsor, che vi aspetta una volta di più al Palatium Romano di Quote San Francesco a Portigliola, sabato 13 agosto, alle ore 21:00.
Col quarto appuntamento della manifestazione, tornerà sul palco del Festival lo straordinario Edoardo Siravo, che darà corpo e voce a uno dei protagonisti più iconici del drammaturgo e poeta William Shakespeare in una messa in scena diretta da Carlo Emilio Lerici.
La leggenda vuole che la regina Elisabetta, conquistata dal personaggio di Falstaff visto nell’Enrico IV e nell’Enrico V, ordinò la stesura di una commedia che lo vedesse protagonista assoluto. Desiderio che falstaff-siravoShakespeare si affrettò a esaudire scrivendo Le Allegre Comari di Windsor in appena quattordici giorni, inserendo al suo interno il meglio del proprio repertorio: l’amore contrastato tra giovani, equivoci, scambi, travestimenti e beffe. E proprio a partire da questa leggenda si svilupperà il Falstaff che vedremo in scena, frutto di un adattamento di Roberto Lerici, che re-immagina il gentiluomo in qualità di reduce dalla Prima Guerra Mondiale, mentre raccoglie e commenta la più belle pagine che il drammaturgo di Stratford-Upon-Avon ha scritto su di lui. L’interpretazione di Edoardo Siravo, accanto al lato dichiaratamente brillante di Falstaff, aggiungerà uno spessore, una profondità e un’umanità che lo renderanno nostro contemporaneo, in grado di riflette su un mondo comandato da un’idea di successo fagocitante e bombardato da false notizie e false calunnie.
Un’idea di mondo drammaticamente attuale che proietta l’opera shakespeariana in una dimensione contemporanea e che ci fornirà una rilettura originalissima ma ugualmente profonda e interessante di uno dei periodo più brillanti della drammaturgia inglese.
Uno spettacolo dai grandi ingredienti che incuriosisce…
Redazione di ArtInMovimento Magazine

More in Cultura

Most popular