artinmovimento.com

“E allora Tango!” il 16 aprile all’Accademia di Musica di Pinerolo

9ozygq-c

Un viaggio musicale a passo di tango da Sevilla a Buenos Aires, passando per Parigi, attraverso canciones e mélodies e agli arrangiamenti di Massimo Pitzianti, che da vent’anni fa parte dell’orchestra di Paolo Conte, con il quale ha solcato i più prestigiosi palcoscenici in Europa e negli Stati Uniti, e partecipato come strumentista alle sue ultime incisioni discografiche. Al suo fianco ci sarà Valentina Valente, artista poliedrica e raffinata liederista e Pedro José Rodriguez Larrañaga, pianista e clavicembalista spagnolo. L’appuntamento con “E allora tango!”, martedì 16 aprile alle 21:00, si colloca nell’ambito della Stagione concertistica dell’Accademia di Musica di Pinerolo…

9ozygq-cUn viaggio musicale a passo di tango da Sevilla a Buenos Aires, passando per Parigi, attraverso canciones e mélodies e agli arrangiamenti di Massimo Pitzianti, che da vent’anni fa parte dell’orchestra di Paolo Conte, con il quale ha solcato i più prestigiosi palcoscenici in Europa e negli Stati Uniti, e partecipato come strumentista alle sue ultime incisioni discografiche. Al suo fianco ci sarà Valentina Valente, artista poliedrica e raffinata liederista e
Pedro José Rodriguez Larrañaga, pianista e clavicembalista spagnolo.
L’appuntamento con “E allora tango!”, martedì 16 aprile alle 21:00, si colloca nell’ambito della Stagione concertistica dell’Accademia di Musica di Pinerolo (viale Giolitti, 7). Il programma propone musiche di Astor Piazzolla, Goran Bregović, Joaquin Turina, Manuel De Falla, Maurice Ravel, Federico Mompou, Carlos Gardel, Alexander Olschinsky, Kurt Weill, Sebastian Piana, Francis Poulenc, Joseph Kosma, Angel Cabral. Alle 20:30 inoltre ci sarà una Guida all’ascolto a cura di Simone Ivaldi.

La Stagione concertistica è stata realizzata con il contributo di Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore), Regione Piemonte, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il contributo e il patrocinio di Città di Pinerolo.

E ALLORA TANGO!
martedì 16 aprile 2019 – Accademia di Musica
h 20:30 guida all’ascolto – h 21 concerto
Valentina Valente: voce
Massimo Pitzianti: fisarmonica
Pedro Josè Rodriguez Larranaga: pianoforte

Valentina Valente, prima interprete italiana in lingua tedesca dell’opera Lulu di Alban Berg (Liège, Palermo, Frankfurt), yYKLaY9Qdebutta sulle scene internazionali nel 1994 alla Philharmonie di Berlino in Boris Godunov di Mussorgski sotto la direzione di Claudio Abbado. Ha cantato nei maggiori teatri italiani e internazionali come la Berliner Philharmonie, Großes Festspielhaus a Salzburg, Staatsoper a Wien, La Scala di Milano, San Carlo di Napoli, La Fenice di Venezia etc., con un vastissimo repertorio (dal barocco al moderno, dal contemporaneo al jazz). Valentina Valente è vincitrice di numero si premi, tra cui il Premio Mozart al X Concorso Internazionale Belvedere di Vienna e il 1° Premio al IV Concorso Internazionale di canto Opera e Lied «J. Gayarre» a Pamplona. Nel 2009 ha conseguito la laurea in Lingue e Letterature Tedesca e Araba all’Università di Torino. Valentina Valente è interprete ideale dei capolavori vocali della seconda scuola viennese (Schönberg, Webern e Berg), alcune Opere da lei cantate sono state scritte per lei. Incide per Sony, Stradivarius, Bongiovanni, Warner-Fonit, Arts, Cyprés, Evidence.

STAMPA_Massimo_PitziantiMassimo Pitzianti è polistrumentista, compositore, arrangiatore, didatta. Da giovanissimo intraprende lo studio della fisarmonica, poi successivamente del clarinetto e del bandoneon. Nel 1993 è chiamato a partecipare in qualità di giurista al concorso internazionale di fisarmonica tenutosi a Castelfidardo. Diplomato in musica corale e direzione di coro al conservatorio G. Verdi di Torino sotto la direzione del M° S. Pasteris, del quale è stato assistente nella classe di musica corale. Scrive musica per gruppi da camera e per orchestra, tra le quali l’orchestra filarmonica di Torino. Da 20 anni fa parte dell’orchestra di Paolo Conte, con il quale ha suonato nei più prestigiosi teatri d’Europa e degli Stati Uniti, partecipando come strumentista alle sue ultime incisioni discografiche. Nel 2017 pubblica il libro «Le vie della fisarmonica. Da Alban Berg a Dmitrij Šostakovič».

Pedro Rodriguez, si diploma in pianoforte, musica da camera e clavicembalo presso il conservatorio di San MohufqUiSebastian, sua città natale, con il massimo dei voti e diversi premi onorari. Si è perfezionato sotto la guida di Dimitri Bashkirov, Rita Wagner e Ferenc Rados (pianoforte), Miguel Zanetti e Félix Lavilla (accompagnamento), Jacques Ogg, Michael Bëhringer, Mar Tejadas, Jan Willen Jansen, Noëlle Spieth, Christine Whiffen e Arthur Haas (clavicembalo) e Bruno Canino, Trio Mompou e Marta Gulyas per la musica da camera. Ricopre la cattedra di pianista accompagnatore nel conservatorio «Pablo Sarasate» di Pamplona. È pianista accompagnatore ufficiale in concorsi internazionali di canto e al Concorso Internazionale di Violino «Pablo Sarasate». Come accompagnatore o in gruppi da camera si è esibito in Germania, Francia, Andorra, Gran Bretagna, Martinica, Italia, Palestina, e in tutta la Spagna.
È répetiteur ufficiale a Santander (Festival Internazionale), Pamplona (Teatro Gayarre, Baluarte, AGAO), San Sebastian (Quindicina musicale), in corsi di perfezionamento (Mady Mesplé, Teresa Berganza), Festival Internazionale di Zumaia e ai corsi di musica antica di Llano Alto (Salamanca). Ha inciso due CD con musiche per pianoforte solo di Padre Donostia e Guridi e ha partecipato alla integrale “Doppler” del flautista Claudi Arimany.

Biglietti singoli a € 15, ridotto Under 30 €8, Cardo Giovani Comune di Pinerolo e studenti dell’Isituto Musicale Corelli €5. Abbonamento Musei, Socio Coop, Touring Club Italiano, Associazione Lavoratori Intesa San Paolo – ALI, Unitre, Proloco, Coro dell’Accademia di Musica € 12. Per informazioni: Tel 0121 321040.
Il servizio di prevendita è disponibile da 2 settimane prima di ogni concerto presso la Libreria Volare. I biglietti sono acquistabili anche mezz’ora prima dell’inizio di ogni concerto presso l’Accademia di Musica.

Redazione ArtInMovimento

More in Cultura

Most popular