artinmovimento.com

Festival delle Musiche: XXIV edizioni di successi

Rei_Benvegnu_HD

Ventiquattro edizioni di Festival, venticinque appuntamenti in Val di Chiana, Arezzo compresa, per festeggiare le piazze dell’estate, l’incontro multigenerazionale e multiculturale, il viaggio tra storia e poesia in un territorio dal fascino autentico. È il Festival delle Musiche che annuncia il nuovo itinerario musicale nel cuore dell’estate Toscana tra medioevo, classicità e cantautorato d’eccellenza. Inaugurazione ufficiale martedì 17 luglio alle ore 21:30, presso l’Arena Eden di Arezzo, con la vivacità dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, diretta da Enrico Fink, e il debutto su piazza del suo ultimo progetto tra studio e dialogo: l’incontro con Ginevra Di Marco, una tra le voci…

Ventiquattro edizioni di Festival, venticinque appuntamenti in Val di Chiana, Arezzo compresa, per festeggiare le piazze dell’estate, l’incontro multigenerazionale e multiculturale, il viaggio tra storia e poesia in un territorio dal fascino autentico. È il Festival delle Musiche che annuncia il nuovo itinerario musicale nel cuore dell’estate Toscana tra medioevo, classicità e cantautorato d’eccellenza.

Ginevra_5Inaugurazione ufficiale martedì 17 luglio alle ore 21:30, presso l’Arena Eden di Arezzo, con la vivacità dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, diretta da Enrico Fink, e il debutto su piazza del suo ultimo progetto tra studio e dialogo: l’incontro con Ginevra Di Marco, una tra le voci più carismatiche del panorama musicale italiano, e una tra le ricercatrici più attente – insieme a Francesco Magnelli e Andrea Salvadori – all’interno del vasto repertorio della musica popolare, non solo italiana. Una produzione Officine della Cultura che, dopo il recente e fortunato incontro con Dario Brunori, porta avanti il viaggio di intrecci timbrici e umani dell’OMA con artisti dallo spiccato impegno civile.

rid_DSC09569L’Orchestra Multietnica di Arezzo sarà anche tra le protagoniste dell’anteprima del Festival, a ingresso libero, in programma per martedì 10 luglio e in collaborazione con il Festival Diffusioni 4. In scena il progetto “DIMMI _ EXTENDED PLAY” basato sui Diari Multimediali Migranti custoditi dall’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano e cofinanziato dal MIBACT nell’ambito del bando MigrArti Spettacolo. Sul palcoscenico dell’Arena Eden di Arezzo, con Tommaso Monza e Mohamed Yousry Fathy Shika, i partecipanti ai laboratori di danza, musica e teatro realizzati da Anghiari Dance Hub, Orchestra Multietnica di Arezzo e KanterStrasse. Regia Andrea Merendelli per una produzione firmata da Teatro Stabile di Anghiari, Officine della Cultura e Kantersatrasse.

nero su bianco 637x320Venerdì 20 luglio prima apertura del Chiostro di Palazzo di Monte a Monte San Savino con lo scrigno dedicato alla complessità femminile di “Nero su bianco – incontro tra parole e musica” con i testi di Sara Bonetti e la musica di Carlo Benedetti al pianoforte. Porte aperte a Monte San Savino anche sabato 21 luglio con il concerto de I cameristi di Padova (Livio Troiano, Chiara Di Bert, Giacomo Bianchi, David Scaroni – violino; Luca Volpato, Walter Barbiero – viola; Irene Zatta, Andrea Marcolini – violoncello). In programma di Felix Mendelssohn-Bartholdy Ottetto in Mi bemolle maggiore per archi Op. 20 e di Johann Sebastian Bach Concerto per 2 violini, archi e basso continuo in Re minore.

www.martinabarbon.comDa sabato 21 a lunedì 23 luglio il Festival rinnova la sua macchina del tempo invitando il pubblico presso la Torre di Marciano della Chiana per il Festival di Musica Antica Suoni dalla Torre, tutti gli appuntamenti a ingresso gratuito. Confermata la mostra di liuteria a fare da scenografia al Festival, con copie di strumenti originali di epoca medievale, rinascimentale e barocca, la tre giorni propone per domenica 22 luglio dalle ore 19:30 la novità della degustazione di prodotti tipici nella piazza di Marciano della Chiana. Tra gli eventi del Festival di Musica Antica sabato 21 luglioComo Santa Maria”, racconti musicati dalle Cantigas de Santa Maria (XIII Secolo) a cura dell’Ensemble Artistico I Trobadores e Gruppo Vocale Tritonus. Domenica 22 luglio doppio appuntamento alle ore 18:30 con “Motetus – il Codex di Montpellier”, la polifonia occidentale del XIII secolo letta dall’Orchestra degli insegnanti e degli allievi dell’Accademia d’Arti Antiche Resonars di Assisi; alle ore 21:15 rinnovato l’incontro artistico tra l’Ensemble Anonima Frottolisti e il Coro Giovanile Effetti Sonori diretto da Elisa Pasquini con la II edizione de “2 agosto 1554 La battaglia di Scannagallo”, nel racconto della battaglia dalla parte di uno dei due contendenti, la Firenze di Cosimo I e la Spagna di Carlo V sua alleata insieme alla musica alle loro corti e alla battaglia stessa. Chiusura del Festival Suoni dalla Torre lunedì 23 luglio con il Gruppo Polifonico “F. Coradini” di Arezzo diretto da Vladimiro Vagnetti, in compagnia dell’ensemble di musica antica Orientis Partibus in “Salve Virgo Virginum – Laude, polifonie e inni medievali”.

corpi in attesaTradizioni e Contaminazioni, la sezione del Festival delle Musiche con gli occhi sul contemporaneo, torna lunedì 23 luglio all’Arena Eden di Arezzo per il debutto, tra filosofia, musica e teatro, dell’originale percorso di “Corpi in attesa – Battaglie mitologiche, intelligenza umana e altre avventure” liberamente tratto da Corpi in attesa. Filosofia e biologia del cancro di A. Rinnovati e S. Zacchini (ETS Editore). In scena Simone Zacchini (narrazione), Melania Mattii (voce), Gianni Micheli (voce, clarinetti e fisarmonica) e Stefano Cerisoli (chitarra). Un percorso intenso, tra vissuti umani e culturali, nell’intreccio del racconto appassionato dell’avventura umana contro il “male oscuro”, che si concluderà con una conversazione a cielo aperto con il Dott. Andrea Rinnovati e il Dott. Pier Luigi Rossi.

Martedì 24 luglio terzo appuntamento del Festival Musicale Savinese a Monte San Savino con il trio composto da Nando Citarella (voce), Paola Crisigiovanni (pianoforte) e Alessandro Perpich (violino). Un’atmosfera di elegante avanspettacolo unita alla voce e alla simpatia di Citarella porteranno in scena “Indifferentemente, il salotto musicale e la macchietta tra classico e tradizione”.

Lorenzo A IoscoDa mercoledì 25 luglio appuntamenti con Tradizioni e Contaminazioni iniziando dal Chiostro di San Francesco, a Castiglion Fiorentino, con il concerto dedicato a “L’amore”, con arie d’opera di Händel, Schubert, Puccini, Bizet, Guastavino, Velázquez, del duo Else-Linde Buitenhuis (soprano) e Eline Bergmann (pianista). Giovedì 26 luglio, di nuovo all’Arena Eden di Arezzo, spazio al teatro musicale per le famiglie con “Piccolo – Avventure di tre burattini, un attore, un musicista, figure e oggetti vari”. In scena il burattinaio Luca Ronga, per un testo firmato insieme a Gino Balestrino, alla guida di un’avventura dai molteplici incontri che lasciano spazio all’irruzione del meraviglioso tra piccoli e grandi. Sul palco anche il pianista Marco Lazzeri in una produzione firmata da Officine della Cultura. Sempre giovedì 26, all’interno del Chiostro della Chiesa di San Francesco a Cortona, prima nazionale dell’ultimo progetto dell’Ensemble Ubertini e Arezzo Youth Orchestra sotto la direzione di Lorenzo Antonio Iosco. Tra i protagonisti il Soprano Silvia Vajente e il Primo Violoncello della London Philarmonic Orchestra, Kristina Blaumane. In programma i Folk Songs for Voice and Chamber Ensemble di L. Berio e il Concerto for Cello and Wind Orchestra di F. Gulda, composto nel 1988.

Rei_Benvegnu_HDVenerdì 27 luglio il Festival torna a Monte San Savino, nella cornice del Teatro all’aperto, per l’attesissimo incontro artistico e poetico tra Marina Rei e Paolo Benvegnù, due tra i più apprezzati, raffinati e sensibili artisti italiani. Il progetto, dal titolo “Canzoni contro la disattenzione”, porterà Rei e Benvegnù in Val di Chiana per restituire una narrazione unica e disarmante, fatta di canzoni del passato, del presente e del futuro, riletture di classici della canzone italiana e momenti più significativi dei rispettivi repertori. Nel cinquantesimo dalla scomparsa, sabato 28 luglio, il Chiostro di Palazzo di Monte ospiterà invece un “Omaggio a Mario Castelnuovo-Tedesco” a cura di Raffaele Ravasio (chitarra) e Samuele Amidei (pianoforte).

triskeless 637x320Ingresso libero e aperto alle danze, sabato 28 luglio a Foiano della Chiana, in Piazza Fra’ Benedetto, per le “Tarantelle del Sud Italia” proposte da Officina Popolare. Da domenica 29 luglio appuntamento ancora con la rilettura del classico, a Monte San Savino, con Triskeles Saxophone Quartet e il suo “Triskeles all’Opera” – Nicola Mogavero (sax soprano), Marina Notaro (sax contralto), Michele Gerardi (sax tenore), Marco Ficarra (sax baritono). Sempre a Monte San Savino, martedì 31 luglio, “Soirée Rossini” del quintetto formato da Eugenio Leggiadri Gallani (baritono), Gabriella Orlando (pianoforte), Alessandro Perpich (violino), Marco Dalsass (violoncello), Carlo Failli (clarinetto).

benvegnuL’agosto del Festival delle Musiche prenderà avvio da Piazza Caduti per la Libertà, a Lucignano, giovedì 2 agosto, con “Un mistero di sogni avverati”, l’avvenire in forma di canzone dei Canti Orfici di Dino Campana, a cura di Massimiliano Larocca (canto e chitarre) e Riccardo Tesi (organetto diatonico). Ingresso libero. Ancora giovedì 2 agosto, all’Arena Eden, in scena la recente produzione di Officine della Cultura, ad Arezzo dopo un fortunato tour invernale, “H3+ dai primordi della terra al mondo vegetale”, con Paolo Benvegnù, Luca Ronga, Luca Baldini, Ciro Fiorucci, Andrea Franchi e Marco Lazzeri. Venerdì 3 agosto nuovo appuntamento presso il Chiostro di Palazzo di Monte a Monte San Savino con “Bach in Jazz” del Klanis Jazz Trio formato da Francesco Attesti (pianoforte), Maurizio Bozzi (contrabbasso e basso) e Maicol Cucchi (batteria).

bandidas 637x320Ultimo giorno di Festival delle Musiche sabato 4 agosto nei due consueti appuntamenti: a Civitella in Val di Chiana, dalle ore 20:00, concerto itinerante del gruppo Bandidas, in collaborazione con Slow Food Val di Chiana nell’ambito di Calici di stelle. Prenotazioni per la cena tel. 3345827261; A Monte San Savino, nel Chiostro Palazzo di Monte, concerto dal titolo “Schubert-Abend” dell’Ensemble Ouvert del Festival Musicale Savinese composto da Pierluigi Camicia (pianoforte), Alessandro Perpich (violino), Paola Rubini (viola), Marco Dalsass (violoncello), Samuele Amidei (pianoforte), Federica Lotti (flauto). Il concerto prevede di Franz Schubert Quintetto per pianoforte e archi in La maggiore “La trota” e Introduzione, Tema e Variazioni per flauto e pianoforte su “Trockne blumen” op. 160, D. 802.

Tutti gli eventi, salvo diversa segnalazione, avranno inizio alle ore 21:15. Il Festival delle Musiche è un progetto di Officine della Cultura in collaborazione con AS Monteservizi e Associazione Resonars. Con il sostegno di Regione Toscana e Provincia di Arezzo e l’adesione dei Comuni di Monte San Savino, Marciano della Chiana, Lucignano, Castiglion Fiorentino Cortona, Civitella in Val di Chiana e Foiano della Chiana. Direzione artistica Alessandro Perpich (Festival Musicale Savinese), Massimiliano Dragoni (Suoni dalla Torre) e Luca Baldini (Tradizioni e Contaminazioni). Info Festival presso Officine della Cultura 0575 27961 – 338 8431111 – segreteria@officinedellacultura.org. Prevendite: Officine della Cultura – Via Trasimeno 16, Arezzo; Circuito Box Office Toscana; TicketONE. Biglietteria: presso il luogo del concerto, apertura un’ora prima dello spettacolo. Con il contributo di Estra, Coingas SpA, Chimet.

Ulteriori informazioni e aggiornamenti in tempo reale seguendo le rispettive pagine facebook: Festival delle Musiche, Festival Musicale Savinese, Suoni dalla Torre.

Redazione ArtInMovimento Magazine

[fonte immagini: www.festivaldellemusiche.it]

More in Cultura

Most popular