artinmovimento.com

Florencio Anton e la sua pittura medianica a Torino

Un evento unico sarà proposto dall’Università Popolare ArtInMovimento, in sinergia con l’Associazione Sentieri dello Spirito, martedì 24 gennaio, dalle 19.30 presso la Scuola di Danza Relevé a Torino, in via Lessolo, 19. Una serata di approfondimento e studio sulla Medianità spiritista con la straordinaria partecipazione di Florencio Anton, uno dei più grandi medium che si occupa da tantissimi anni di Pittura Medianica. Oltre a offrire una prova dell’esistenza dell’aldilà, il suo operato è realmente trasformativo ed evolutivo. Il campo energetico che crea quando entra in contatto con gli Spiriti Maestri Pittori è perfettamente coerente e oltre ad emozionare, eleva spiritualmente. In…

Un evento unico sarà proposto dall’Università Popolare ArtInMovimento, in sinergia con l’Associazione Sentieri dello Spirito, martedì 24 gennaio, dalle 19.30 presso la Scuola di Danza Relevé a Torino, in via Lessolo, 19.

Una serata di approfondimento e studio sulla Medianità spiritista con la straordinaria partecipazione di Florencio Anton, uno dei più grandi medium che si occupa da tantissimi anni di Pittura Medianica. Oltre a offrire una prova dell’esistenza dell’aldilà, il suo operato è realmente trasformativo ed evolutivo. Il campo energetico che crea quando entra in contatto con gli Spiriti Maestri Pittori è perfettamente coerente e oltre ad emozionare, eleva spiritualmente. In diversi si commuovono nel vederlo dipingere, nel vedere come la tela bianca in 8, 10, 12, 13 minuti diventa un magnifico quadro, firmato da un grande del passato. Questo medium brasiliano realizza delle opere davvero speciali. Ma come?

Entrando in trance, Florencio contatta i pittori del passato che in una sorta di possessione, lo guidano nella realizzazione di dipinti bellissimi, nei quali differenti critici d’arte hanno riconosciuto lo mano autentica di quegli artisti. Florencio crea opere pittoriche i particolare impressioniste e cubiste: il suo corpo diventa il mezzo che permette a Renoir, a Gaugin, a Picasso, a Matisse, a Mirò ea Modigliani di esprimersi.  Il tutto avviene senza alcun atto di volontà del brasiliano: si prepara attraverso la recita di una preghiera, entra in uno stato meditativo, il suo campo psichico si espande e poi si abbandona all’espressione dei grandi artisti disincarnati. Perde il controllo del suo corpo che inizia a muoversi in automatico. Nel descrivere quello che gli succede, lo assimila a uno stato psichico che si pone tra il sonno e la veglia. Quando ritorna dalla trance si sente come se avesse sognato, ma senza ricordare i sogni fatti. Un aspetto impressionante è la durata di realizzazione di queste opere a olio e il tempo che rimane senza interruzione nel flusso: in un’ora e mezza riesce a realizzare ben sette opere con i colori a olio, usando le sue mani e seguendo questa ispirazione ultraterrena.

Florencio ANTON1

Ma chi è Florencio Anton? È nato nella città di Salvador (Bahia) e ha realizzato la sua prima pittura il 21 dicembre 1990. Di professione è pedagogo, psicanalista e infermiere, specializzato in tanatologia. Lo scopo della sua pittura medianica è quello di fornire prove tangibili sull’immortalità dell’anima e contribuire, grazie alla vendita delle sue opere, al mantenimento di opere di assistenza sociale.
Il numero dei posti per partecipare all’evento è limitato a 30 persone… Il costo è di 12 € per i soci dell’Università Popolare ArtInMovimento. Quindi bisogna prenotarsi in fretta chiamando al 3663953014 o scrivendo ad andareoltre@artinmovimento.com.

Siamo letteralmente emozionati all’idea di avere Florencio qui a Torino. Manca dal capoluogo torinese da oltre cinque anni e da Milano da marzo 2019. Sono realmente grato a questo uomo che stimo e a cui sono legato da un’amicizia forte, una corrispondenza di amorosi sensi. Un uomo che desidera essere una benedizione di Dio per tutti, uno strumento del Padre. E il mio grazie va a una donna fantastica, Regina Zanella, immersa nella sua missione che porta avanti con umiltà e dedizione. Mi aspetto che in tanti prendano parte all’evento che non bisogna perdere! Si tratta di un’esperienza realmente entusiasmante, afferma Annunziato Gentiluomo, presidente dell’Università Popolare ArtInMovimento.

Noi ci saremo e tu? Non puoi mancare… Non perdere l’occasione di vedere da vicino tanta meraviglia, una sorta di dono divino dall’Oltre…
Francesco Romeo

More in Cultura

Most popular

Most popular

Most popular