artinmovimento.com

Francesca Di Sauro alla sesta edizione dell’Italian Opera Academy di Riccardo Muti

Muti_Cherubini_9376_ph_32A

L’Associazione Traiectoriae e il direttore artistico Domenico Gatto sono molto orgogliosi per il percorso di Francesca di Sauro che ieri, 29 luglio, dopo aver partecipato alla sesta edizione dell’Italian Opera Academy di Riccardo Muti, è stata Santuzza, al Teatro Alighieri, nel concerto conclusivo del percorso formativo alla scoperta dei segreti e delle alchimie di “Pagliacci” di Leoncavallo e “Cavalleria Rusticana” di Mascagni. Lo stesso Muti ha diretto l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini che si è cimentata nell’esecuzione delle pagine più belle delle due opere veriste suddette. Siamo semplicemente orgogliosi per questo traguardo di Francesca Di Sauro che abbiamo tenuto a battesimo nel…

Francesca Di SauroL’Associazione Traiectoriae e il direttore artistico Domenico Gatto sono molto orgogliosi per il percorso di Francesca di Sauro che ieri, 29 luglio, dopo aver partecipato alla sesta edizione dell’Italian Opera Academy di Riccardo Muti, è stata Santuzza, al Teatro Alighieri, nel concerto conclusivo del percorso formativo alla scoperta dei segreti e delle alchimie di “Pagliacci” di Leoncavallo e “Cavalleria Rusticana” di Mascagni.
Lo stesso Muti ha diretto l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini che si è cimentata nell’esecuzione delle pagine più belle delle due opere veriste suddette.
Siamo semplicemente orgogliosi per questo traguardo di Francesca Di Sauro che abbiamo tenuto a battesimo nel I Concorso lirico internazionale “Beppe De Tomasi” che vinse in modo in modo perentorio. Tutti i membri della giuria, esperti a livello internazionale, rimasero molto colpiti dalle qualità vocali e tecniche del giovane mezzosoprano. Ricordo, come fosse ieri, come Roberto Scandiuzzi, Cristina Ferrari (Direttore artistico della Fondazione Teatri di Piacenza), Orlin Anastassov, Stefano Vizioli e Renato Bonajuto distinsero subito le sue doti premiandola immediatamente. Con noi iniziò la sua carriera debuttando, nell’agosto 2018, Rosina ne “Il barbiere di Siviglia” e poi interpretò la Nona Sinfonia di Beethoven. Ragazza straordinaria, bella e veramente talentuosa: abbiamo in essere altre collaborazione future
, dichiara Domenico Gatto.
Avendola conosciuto, auguriamo il meglio al giovane mezzosoprano!
Redazione di ArtInMovimento Magazine

More in Benessere

More in Cultura

More in Dalle associazioni

More in In viaggio per lo spirito

Most popular

Most popular