artinmovimento.com

Geizeer, il cubo che raffredda una stanza in 4 ore e si ricarica via USB

Geizeer

Un progetto nato da due studenti abruzzesi di architettura del paesaggio, che nasce da una loro esigenza personale: raffreddare lo studio in cui lavoravano. Geizeer parte da un’idea semplice, quella di riempire vasche di ghiaccio per rinfrescare l’ambiente unite ad un ventilatore far circolare aria più fresca, ma rendendo il modello più sostenibile, dato che, ovviamente, il ghiaccio si scioglieva dopo poco tempo. Geizeer è un cubo formato da due parti di legno sovrapponibili con all’interno una ventola e un ice pack realizzato ad hoc per la struttura. Una volta azionato, raffredda l’aria diffondendola a 360* per una distanza di…

Inventori GeizeerUn progetto nato da due studenti abruzzesi di architettura del paesaggio, che nasce da una loro esigenza personale: raffreddare lo studio in cui lavoravano. Geizeer parte da un’idea semplice, quella di riempire vasche di ghiaccio per rinfrescare l’ambiente unite ad un ventilatore far circolare aria più fresca, ma rendendo il modello più sostenibile, dato che, ovviamente, il ghiaccio si scioglieva dopo poco tempo.

Geizeer è un cubo formato da due parti di legno sovrapponibili con all’interno una ventola e un ice pack realizzato ad hoc per la struttura. Una volta azionato, raffredda l’aria diffondendola a 360* per una distanza di circa un metro. Funziona con una batteria che si ricarica via USB, che si consuma in circa 7 ore, mentre l’ice pack ha un’autonomia di circa 4 ore.

GeizeerIl prototipo lo hanno realizzato internamente al loro laboratorio, idea3Di, che si occupa di progettazione e stampa 3D, in modo da contenere i costi di realizzazione e lancio del prodotto che si aggirano intorno ai 3mila euro. La maggior parte del tempo, dichiarano i due “inventori”, è stato impiegato a scegliere i materiali più opportuni alla realizzazione; la seconda fase, invece, li ha visti presentare l’idea a blogger e giornali nazionali ed internazionali, che hanno rappresentato la fortuna del progetto, consentendo alla campagna su Kickstarter che hanno lanciato, di raccogliere più di 200mila dollari.

Sia chiaro, non è un condizionatore, ma bensì un comodo diffusore di aria fresca che è possibile mettere sulla propria scrivania. E’ disponibile in due versioni, naturale o laccata, a un prezzo a partire da 85 euro.

Paolo Ernesto Sussi

[Fonte immagini: morenews.pk – bimag.it – geizeer.it]

More in Benessere

More in Cultura

Most popular

Most popular

Most popular