artinmovimento.com

Il 27 luglio ad Asti “BUT BEAUTIFUL – Natura morta con custodia di sax (25° anniversario)”

13709977_1767600350123159_6534241730328482701_n

L’associazione FuoriLuogo, archiviato con successo il primo appuntamento di “Urban Tellers” dedicato alla cultura hip-hop e alla figura del poeta e musicista afroamericano Gil Scott-Heron, organizza per mercoledì 27 luglio al Piccolo Teatro Giraudi di Asti l’evento “BUT BEAUTIFUL – Natura morta con custodia di sax (25° anniversario)”, secondo capitolo della trilogia tematica che condurrà alla residenza culturale FuoriLuogo Asti. Si tratta di una produzione originale in esclusiva nazionale ideata per celebrare il 25° anno della pubblicazione del romanzo-culto “But Beautiful” (“Natura morta con custodia di sax”, nella traduzione italiana) dello scrittore e saggista inglese Geoff Dyer. Un autore poliedrico…

12549069_1701305803419281_469571859533776985_nL’associazione FuoriLuogo, archiviato con successo il primo appuntamento di “Urban Tellers” dedicato alla cultura hip-hop e alla figura del poeta e musicista afroamericano Gil Scott-Heron, organizza per mercoledì 27 luglio al Piccolo Teatro Giraudi di Asti l’evento “BUT BEAUTIFUL – Natura morta con custodia di sax (25° anniversario)”, secondo capitolo della trilogia tematica che condurrà alla residenza culturale FuoriLuogo Asti. Si tratta di una produzione originale in esclusiva nazionale ideata per celebrare il 25° anno della pubblicazione del romanzo-culto “But Beautiful” (“Natura morta con custodia di sax”, nella traduzione italiana) dello scrittore e saggista inglese Geoff Dyer. Un autore poliedrico e innovativo che, con la sua opera, ha codificato un nuovo modo di scrivere di musica, Geoff Dyer (foto Marzena Pogorzaly)_colourtracciando alcuni dei più bei ritratti di alcuni giganti del jazz moderno come Chet Baker e Duke Ellington.
Lo scrittore sarà ospite d’onore della serata, dialogherà con Stefano Zenni, direttore artistico del Torino Jazz Festival nonché uno dei più eminenti musicologi del jazz a livello europeo. Al loro incontro/confronto farà da sottofondo una sonorizzazione dal vivo affidata alla TriOrchestra, formazione che comprende Giorgio Li Calzi (live electronics, tromba), Roberto Cecchetto (chitarra) e Donato Stolfi (batteria). Esponenti di primo piano nel panorama jazzistico nazionale, i tre si sono individualmente esibiti sui più prestigiosi palchi internazionali, collaborando con nomi del calibro di Enrico Rava, Wolfgang Flür (Kraftwerk), Lenine, Paolo Fresu, Javier TriOrchestra (foto Luca Saini)Girotto, e Gianluca Trovesi. Muovendosi tra jazz ed elettronica, la TriOrchestra accompagnerà le letture dell’attrice 25enne (proprio come il libro) Maria Rita Lo Destro e l’incontro tra Dyer e Zenni, passando senza soluzione di continuità dal sound design al concerto tout-court.
L’ingresso, con consumazione a sceltra tra la selezione di vini Pico Maccario, sarà di 12 euro. Un’ottima occasione per assaporare letteratura, musica e buon vino in un’unica serata.
Redazione ArtInMovimento

More in Benessere

More in Dalle associazioni

More in In viaggio per lo spirito

Most popular