artinmovimento.com

Il M. Jacopo Sipari di Pescasseroli il Direttore principale ospite della Fondazione Festival Pucciniano

Jacopo sipari2

Un altro importantissimo traguardo è stato raggiunto da uno dei più promettenti Direttori d’Orchestra italiani che noi seguiamo con grande attenzione e che apprezziamo per le sue notevoli doti artistiche e per le sue pregevoli qualità umane. Il 16 dicembre 2015 il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Festival Pucciniano ha nominato, infatti, il Maestro abruzzese Jacopo Sipari di Pescasseroli Direttore Principale Ospite e Responsabile per gli eventi speciali del Festival Pucciniano. Tale prestigiosa nomina, fortemente voluta dal Presidente della Fondazione, Maestro Alberto Veronesi, che già aveva chiamato Sipari come direttore per Nabucco di Giuseppe Verdi questo autunno in occasione della nota rassegna…

Jacopo Sipari di Pescasseroli dirige Anastacia per The  Children For Peace Spazio Novecento 28 11 15 (2)Un altro importantissimo traguardo è stato raggiunto da uno dei più promettenti Direttori d’Orchestra italiani che noi seguiamo con grande attenzione e che apprezziamo per le sue notevoli doti artistiche e per le sue pregevoli qualità umane.
Il 16 dicembre 2015 il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Festival Pucciniano ha nominato, infatti, il Maestro abruzzese Jacopo Sipari di Pescasseroli Direttore Principale Ospite e Responsabile per gli eventi speciali del Festival Pucciniano.
Tale prestigiosa nomina, fortemente voluta dal Presidente della Fondazione, Maestro AlbFondazione-Festival-Pucciniano_logoerto Veronesi, che già aveva chiamato Sipari come direttore per Nabucco di Giuseppe Verdi questo autunno in occasione della nota rassegna operistica del Festival di Pompei, si inserisce nel momento di nuovo slancio e rinnovamento che il Presidente Veronesi, Music Director della Opera Orchestra of New York, già Direttore Principale della Shanghai Opera House e Primo Direttore Stabile della Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari, sta compiendo a favore della valorizzazione della cultura musicale in Italia e all’estero.
Bisogna ricordare che il Festival Puccini di Torre del Lago è uno degli eventi più attesi della ricca vita culturale della Toscana, uno dei più importanti festival lirici d’Italia e l’unico al mondo dedicato al compositore Giacomo Puccini che si svolge ogni estate, nei mesi di luglio e agosto, proprio nei luoghi che ispirarono al maestro Puccini le sue immortali melodie. Nato nel 1930 con il passare jacopo pompeidegli anni è diventato un appuntamento prestigioso capace di richiamare migliaia di spettatori provenienti da tutto il mondo che al Festival Puccini possono ascoltare le più grandi stelle della lirica, sotto la direzione di importanti direttori d’orchestra, ed ammirare straordinari allestimenti curati dai più famosi registi dei capolavori pucciniani da Madama Butterfly, Turandot, La bohème, Tosca a Manon Lescaut. Le opere di Puccini vanno in scena in un grande teatro all’aperto di 3.400 posti, in riva al lago di Massaciuccoli, circondato dal verde proprio davanti alla Casa Museo del maestro Puccini dove sono custodite le spoglie del musicista e dove si possono ammirare reperti e cimeli della vita e della gloriosa vicenda artistica di Puccini.
Il primo impegno ufficiale per Sipari, reduce dall’immenso successo Jacopo Sipari di Pescasseroli dirige Anastacia per The  Children For Peace Spazio Novecento 28 11 15 (72)derivatogli dal concerto con la nota star mondiale Anastacia a Roma, sarà la direzione de La bohéme di Puccini in Nicaragua a Febbraio 2016.
Il Maestro Sipari sarà dunque il primo direttore principale ospite per la Fondazione dal 1931. Sono immensamente grato – dice il Maestro Sipari – al Presidente Maestro Veronesi e a tutto il CDA della Fondazione per questa nomina che mi commuove profondamente. Sono onorato di poter stare a stretto contatto col compositore che più di tutti è riuscito a esprimere i sentimenti e desideri italiani più intimi e a offrire, attraverso la sua ricerca e la sua arte, il senso dell’italianità più autentica e la nostra più vera umanità. Ciò accende in me ancora di più la voglia di continuare in questo lavoro, spronandomi a fare meglio e a mettere la musica al centro della mia vita.
Annunziato Gentiluomo

More in Cultura

Most popular