artinmovimento.com

Inizia oggi sul lago d’Orta la dodicesima edizione di Corto e Fieno – Festival del cinema rurale

Corto e Fieno 2021_Locandina Massimo Caccia

Inizia oggi la dodicesima edizione di Corto e Fieno – Festival del cinema rurale, che proseguirà sino al 3 ottobre 2021. Il Festival si terrà in Piemonte sul lago d’Orta, nei Comuni di Ameno, Miasino e Omegna. Si tratta di un festival singolare che da più di un decennio continua a scovare e mostrare film di altissima qualità, alcuni già presentati a prestigiosi festival internazionali, altri proiettati qui per la prima volta. Corto e Fieno parte da un’idea semplice: portare sullo schermo campagna, ruralità, prati, boschi, acque, animali, donne e uomini. Il Festival rappresenta ogni anno un’occasione per interrogarsi sulla…

Corto e Fieno 2021_locandina con loghiInizia oggi la dodicesima edizione di Corto e Fieno – Festival del cinema rurale, che proseguirà sino al 3 ottobre 2021. Il Festival si terrà in Piemonte sul lago d’Orta, nei Comuni di Ameno, Miasino e Omegna.
Si tratta di un festival singolare che da più di un decennio continua a scovare e mostrare film di altissima qualità, alcuni già presentati a prestigiosi festival internazionali, altri proiettati qui per la prima volta.

Corto e Fieno parte da un’idea semplice: portare sullo schermo campagna, ruralità, prati, boschi, acque, animali, donne e uomini. Il Festival rappresenta ogni anno un’occasione per interrogarsi sulla ruralità attuale, in Italia e nel mondo, per riflettere sull’importanza della terra e del rapporto dell’uomo con essa.

Per quest’anno sono due le sezioni in concorso. Frutteto, concorso internazionale cortometraggi, con 20 film selezionati (più uno fuori concorso); e i 15 lavori di Germogli – Disegnare il cinema, concorso internazionale per animazioni e cortometraggi animati. A questi si aggiunge proiezione speciale di Honeyland – Il regno delle api, documentario candidato all’Oscar (Miglior documentario e Miglior filmMedena zemja (Honeyland - Il regno delle api), Tamara Kotevska, Ljubomir Stefanov, Macedonia del Nord 2019, 87'_Mietitura internazionale), vincitore del Premio della giuria al Sundance Film Festival. Girato nella Repubblica della Macedonia del Nord, è il racconto della straordinaria storia di Hatidze, l’ultima donna cacciatrice di api selvatiche in Europa.
Importante è poi la lezione di Bruno Fornara, critico cinematografico e selezionatore dalla Mostra del Cinema di Venezia, che nella sezione Sempreverde esplora un grande film della storia del cinema legato al mondo rurale.
Ricordiamo che la locandina di quest’anno è disegnata da Massimo Caccia.

Tutte le proiezioni sono a ingresso gratuito. Sono obbligatori il green pass e la prenotazione via email a: cortoefienofestival@gmail.com
Il programma invece lo potete consultare qui: https://bit.ly/CeFprogramma2021

Redazione ArtInMovimento Magazine
[Immagini: locandina 2021, disegnata da Massimo Caccia; Medena zemja (Honeyland – Il regno delle api), Tamara Kotevska, Ljubomir Stefanov, Macedonia del Nord 2019, 87’_Mietitura]

More in Cultura

More in Dalle associazioni

More in In viaggio per lo spirito

Most popular

Most popular