artinmovimento.com

“Io.Camille” l’arte e la follia al Teatro Filodrammatici

Io Camille 7

Al Teatro Filodrammatici di Milano il 13 e il 14 febbraio va in scena Io. Camille, scritto da Chiara Pasetti e interpretato da Silvia Lorenzo per la regia di Angelo Donato Colombo. Si racconta la vita di Camille Claudel, artista e scultrice vissuta tra il 1864 e il 1943. Personalità inquieta e irriverente, condusse un’esistenza totalmente dedita alla sua arte, svolgendo un mestiere considerato da uomini e legandosi artisticamente e sentimentalmente con il maestro francese Auste Rodin. La fine della loro relazione ebbe riscontri nell’opera dell’uno e dell’altra. E così, proprio mentre il suo nome iniziava a diventare noto e…

Io Camille 7Al Teatro Filodrammatici di Milano il 13 e il 14 febbraio va in scena Io. Camille, scritto da Chiara Pasetti e interpretato da Silvia Lorenzo per la regia di Angelo Donato Colombo.
Si racconta la vita di Camille Claudel, artista e scultrice vissuta tra il 1864 e il 1943. Personalità inquieta e irriverente, condusse un’esistenza totalmente dedita alla sua arte, svolgendo un mestiere considerato da uomini e legandosi artisticamente e Io Camille 8sentimentalmente con il maestro francese Auste Rodin. La fine della loro relazione ebbe riscontri nell’opera dell’uno e dell’altra. E così, proprio mentre il suo nome iniziava a diventare noto e il suo talento riconosciuto, Camille si chiuse in se stessa con i suoi sentimenti di abbandono, tristezza, rabbia, manie di persecuzione che la indussero anche distruggere molti suoi lavori.
Il peggioramento dei disturbi psichici di Camille indussero infine la madre e il fratello Paul a chiederne l’internamento. Dal manicomio di Montdevergues, vicino ad Avignone, Camille Claudel non uscì più, vi rimase 30 lunghi anni in isolamento fino alla sua morte nel 1943.
Nella fossa comune neanche il nome, ma il suo numero di matricola 1943-392.
Una storia difficile da raccontare, con l’arte che si intreccia in modo indissolubile con la vita, i sentimenti, la malattia mentale.
Io. Camille 1Le voci fuori scena sono di Anna Bonaiuto e Massimo Popolizio.
Silvia Lorenzo, che interpreta Camille, è attrice e cantante e ha lavorato anche negli Stati Uniti presso il New World Performance Laboratory.
Angelo Donato Colombo è attore e regista, diplomatosi all’Accademia dei Filodrammatici nel 2007
Chiara Pasetti è laureata in filosofia con una tesi sugli scritti giovanili di Gustave Flaubert. Dottoranda in letteratura all’Università di Rouen in co-tutela con l’Università di Roma Tre, collabora da tre anni con il Sole24ore per cui scrive di letteratura e filosofia francese dell’Ottocento.
Info e prenotazioni dello spettacolo al numero di telefono 02.36.72.75.50 oppure all’indirizzo mail biglietteria@teatrofilodrammatici.eu e sul sito web del Teatro.
Chiara Trompetto
[Fonte delle immagini: teatro filodrammatici]

More in Cultura

More in Dalle associazioni

Most popular