artinmovimento.com

Le grandi bottiglie d’artista nell’offerta culturale del settembre astigiano

9784d57f1875c1247cd20efd6413cc49_XL

Bottiglie d’artista, è l’iniziativa ideata dall’Associazione CRE[AT]IVE, che fa incontrare il mondo vinicolo con l’arte, e lo fa attraverso la mostra di grandi bottiglie in vetroresina alte 2,5 metri, ognuna personalizzata dall’estro degli artisti coinvolti. L’iniziativa si inserisce nel ricco settembre astigiano che propone una serie di appuntamenti interessanti, dalla Douja d’Or, il concorso enologico nazionale, al Festival delle Sagre (la seconda domenica di settembre) al Palio e molto altro ancora. Bottiglie d’artista dal 2012 ha coinvolto numerosi artisti del calibro di Giorgio Faletti, Giorgio Conte e Andrea Mirò. L’edizione 2013 è stata dedicata all’universo femminile, in particolare “a quelle…

-1Bottiglie d’artista, è l’iniziativa ideata dall’Associazione CRE[AT]IVE, che fa incontrare il mondo vinicolo con l’arte, e lo fa attraverso la mostra di grandi bottiglie in vetroresina alte 2,5 metri, ognuna personalizzata dall’estro degli artisti coinvolti.
L’iniziativa si inserisce nel ricco settembre astigiano che propone una serie di appuntamenti interessanti, dalla Douja d’Or, il concorso enologico nazionale, al Festival delle Sagre (la seconda domenica di settembre) al Palio e molto altro ancora.
Bottiglie d’artista dal 2012 ha coinvolto numerosi artisti del calibro di Giorgio Faletti, Giorgio Conte e Andrea Mirò.
L’edizione 2013 è stata dedicata all’universo femminile, in particolare “a quelle donne che hanno bevuto un vino amaro”, (G.Faletti) vittime di violenze.
In quell’occasione fu la creatività di sole donne a firmare le bottiglie, Maura Banfo, Jessica Carroll, Matilde Domestico, Claudia Ferraresi, Andrea Mirò, Luisa Valentini, Anna Valla e Sara Vergano, coordinate dalla critica d’arte Marisa Vescovo.
Nell’edizione 2014 di Bottiglie d’artista, l’espressione pittorica lascia spazio a un’altra forma d’arte: la fotografia. Otto gli artisti, che personalizzeranno le grandi bottiglie: Ferdinando Scianna, Maurizio Galimberti, Guido Harari, Nino Migliori, Berengo Gardin, Franco Fontana, Joe Oppedisano e Paola Malfatto.
Speciale sarà lo spazio destinato alla bottiglia realizzata nel 2012 da Giorgio Faletti, a cui è dedicata questa terza edizione dell’evento. L’artista, scomparso prematuramente lo scorso 4 luglio, è stato uno dei più grandi sostenitori del progetto a cui ha partecipato fin dalla prima edizione.
La mostra sarà visitabile fino al 12 ottobre ad Asti, nella suggestiva cornice del Palazzo del Michelerio (ingresso libero). Le bottiglie saranno poi vendute all’asta la prossima primavera e il ricavato sarà destinato alle iniziative benefiche di AMA (Associazione Missione Autismo) con il progetto di sostegno ai bambini autistici, di ONE MORE LIFE, Onlus che raccoglie fondi da destinare a progetti di sostegno in Ruanda, Bolivia e nella stessa Asti e all’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro).
Per tutti coloro che non volessero mancare all’inaugurazione della mostra, sottolineiamo che avrà luogo giovedì 11 settembre alle ore 18 e che l’ingresso è libero.
I giorni e gli Orari per visitare la mostra saranno: dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 20
Venerdì dalle 9 alle 23 Sabato e domenica dalle 17 alle 23 ad esclusione del week end del 26-28 settembre.
Si tratta di una mostra atipica che per creatività e location merita di essere vista, dagli appassionati d’arte e non.
Info al pubblico:
ASSOCIAZIONE CRE[AT]IVE
www.creativeasti.com – info@creativeasti.com – telefono 339 6340580

Alessia Conti

Di seguito le immagini degli otto artisti coinvolti:

-2

Galimberti

-3

Harari

-4

Oppedisano

-5

Malfatto

-6

Migliori

-7

Scianna

-8

Gardin

-9

Fontana

More in Benessere

More in Cultura

More in Dalle associazioni

More in In viaggio per lo spirito

Most popular