artinmovimento.com

Lo Sporting ricomincia da tre (punti): è 8 a 2 contro Le Formiche!

d

Si rialza il sipario. Lo Sporting riparte dal campionato, ed è subito gran Locri! Per la 1a giornata di ritorno, al Palazzetto dello Sport di Locri arrivano Le Formiche Siracusa, allenate da Mister La Bianca. Impatto sulla gara devastante per le locresi, che mettono le mani sul match già nel primo tempo con Capalbo e Beita in gran spolvero. È il capitano, infatti, a siglare il gol di apertura, per poi estrarre dal cappello un magico eurogol che manda in visibilio pubblico presente e quanti guarderanno il video degli highlights. La seconda, invece, con le sue magistrali giocate di alta…

Si rialza il sipario. Lo Sporting riparteunnamed dal campionato, ed è subito gran Locri!
Per la 1a giornata di ritorno, al Palazzetto dello Sport di Locri arrivano Le Formiche Siracusa, allenate da Mister La Bianca.
Impatto sulla gara devastante per le locresi, che mettono le mani sul match già nel primo tempo con Capalbo e Beita in gran spolvero. È il capitano, infatti, a siglare il gol di apertura, per poi estrarre dal cappello un magico eurogol che manda in visibilio pubblico presente e quanti guarderanno il video degli highlights. La seconda, invece, con le sue magistrali giocate di alta scuola è autrice di ben 5 assist e due gol.
Mister Ferrara parte con Ceravolo tra i pali, e con il quartetto Rovito, Beita, Capalbo e Sabatino. Lo Sporting Locri gestisce la gara fin da subito, lasciando Ceravolo quasi inoperosa per tutta la gara. Mister Ferrara gestisce bene i cambi, dando equilibrio e forza a una squadra che fa davvero divertire il suo pubblico. Un piglio diverso, un temperamento e una voglia di riscatto inarrivabili permettono alle Nikite di risolvere la pratica senza mai entrare troppo in affanno. Durante la partita, da segnalare l’entrata in campo della capocannoniera della canterA, Maria Todarello, e la baby Sgrò: entrambe a combattere fino allad fine dando anche il proprio contributo alla causa.
Nella ripresa la musica non cambia. Locri sempre deciso a far la partita e Siracusa pronto in contropiede. All’appuntamento col gol ci arriva anche Ierardi, sospinta da un grande bacino di tifosi che, anche nel giorno dell’Epifania, non mancano di incitare le proprie beniamine a un’importante vittoria, valevole per il terzo posto in campionato. Anche Sara Borello mette la sua firma sul tabellino dei marcatori, grazie ad una bellissima giocata personale.

Mister Ferrara dimostra la propria abilità nel (ri-)plasmare la squadra, sfrutta al meglio tutte le sue caratteristiche, vecchie e nuove. Soprattutto, infatti, sembrano più che mai inserite nel nuovo contesto le doti tecniche dei neoacquisti Beita e Rovito, entrambe artefici di un’impeccabile prova di qualità e intensità.
Schiacciati i fantasmi delle Final Eight, lo Sporting riparte verso un nuovo cammino. Tanta voglia di far bene e di farlo insieme sono gli ingredienti di un progetto in cui tutti si sentono protagonisti, e nel quale la società nutre sconfinata fiducia.Tante attese, allora, ad animare i cuori dei tifosi amaranto che, delusi dalla batosta in casa Salinis, sognano un girone di ritorno ad altissimi livelli. La risalita delle Nikite continuerà domenica prossima in quel di Bisceglie.
Ospite dell’Arcadia, anch’essa rinforzatisi nel mercato di dicembre, lo Sporting partirà per la trasferta pugliese con un solo obiettivo: tornare a casa con i tre punti. Farlo per Locri, farlo per i propri tifosi.
Giuseppe Parasporo

More in cinema

More in Cultura

More in Dalle associazioni

Most popular