artinmovimento.com

Massima solidarietà e illimitato contributo per il CalabriaPride del 19 luglio

Calabria-Pride

La nostra testata on line ArtInMovimento Magazine, aderisce, insieme all’APS Zephyria di Locri e all’ACSD ArtInMovimento di Torino, al CalabriaPride 2014 del prossimo 19 luglio a Reggio Calabria. “La nostra presenza si esprimerà attraverso una piccola delegazione presente a Reggio Calabria e appoggeremo l’iniziativa promuovendo il corteo fra i nostri contatti e con i nostri canali. Siamo vicini e sosteniamo il CalabriaPride 2014 e tutto il movimento nazionale dell’Onda Pride, riconoscendo l’importanza della questione dei diritti civili in quanto Uomini al di là del genere e dell’orientamento sessuale. A noi non basta la tolleranza, di per sé asimmetrica, ma vogliamo l’accoglienza…

calabriaprideLa nostra testata on line ArtInMovimento Magazine, aderisce, insieme all’APS Zephyria di Locri e all’ACSD ArtInMovimento di Torino, al CalabriaPride 2014 del prossimo 19 luglio a Reggio Calabria.
“La nostra presenza si esprimerà attraverso una piccola delegazione presente a Reggio Calabria e appoggeremo l’iniziativa promuovendo il corteo fra i nostri contatti e con i nostri canali. Siamo vicini e sosteniamo il CalabriaPride 2014 e tutto il movimento nazionale dell’Onda Pride, riconoscendo l’importanza della questione dei diritti civili in quanto Uomini al di là del genere e dell’orientamento sessuale. artinmovimento_finaleA noi non basta la tolleranza, di per sé asimmetrica, ma vogliamo l’accoglienza e la valorizzazione della diversità e della creatività di ciascuna persona. Crediamo nella costruzione di ponti e non di barriere divisorie”, afferma Annunziato Gentiluomo, Presidente delle due Associazioni suddette e nostro Direttore responsabile, che parteciperà in prima persona al CalabriaPride prossimo.
“Credo che una manifestazione che fa sempre parlare di sé, suscitando polemiche e critiche, sia tra quelli che ne sono coinvolti che tra quanti la osteggiano, abbia evidentemente un grande significato ancora da esprimere e sviluppare. L’Onda Pride intende unire il variegato mondo della comunità logo_definitivo_zephyria altadefLGBTI e personalmente ne condivido pienamente l’intento. Partecipo da alcuni anni al Pride nella mia città (Torino) e credo ci sia bisogno, ora come non mai, di far sentire forte la voce di chi richiede a questo Paese di diventare semplicemente un Paese normale… Di iniziative ve ne sono molte, la maggior parte delle quali sono silenziose e faticose, nelle scuole e nella dimensione locale. Il Pride è il momento di grande visibilità, e l’occasione per rilanciare i temi. Chi li definisce solo “carnevale”, senza volerne discutere, o è in malafede oppure non ha davvero capito nulla. Posso solo gioire del fatto che anche la Calabria, nella città di Reggio Calabria, sia una tappa di questa importante manifestazione nazionale”, afferma Chiara Trompetto, il Vice Presidente dell’Associazione ArtInMovimento e Segretaria di Redazione di ArtInMovimento Magazine.
logo riviera2internetbisInoltre, in un’ottica di contributo fattivo alla causa, stiamo organizzando insieme alle due associazione suddette e a La Riviera, l’11 luglio, una serata di presentazione del CalabriaPride presso il Palazzo della Cultura della Città di Locri con la presenza di Lucio Dattola, il Presidente dell’ArciGay della provincia di Reggio Calabria, e Lavinia Durantini, la Presidentessa dell’ArciGay EOS della provincia di Cosenza e portavoce del CalabriaPride. Coordinerà i lavori Annunziato Gentiluomo che, alla luce di alcuni commenti discutibili al flyer dell’evento pubblicato su Facebook, è intervenuto scrivendo Leggo, senza giudizio alcuno, le dichiarazioni che il volantino ha generato. Immagino un mondo dove non ci sia bisogno di organizzare un corteo ed eventi correlati per rivendicare dei diritti civili. Diritti inviolabili in quanto Uomini al di là del genere e dell’orientamento sessuale. Sicuramente (la bacheca di Facebook) non è luogo per riflessioni intorno al rapporto tra natura e cultura, intorno a ciò è normale e a ciò che non lo è, e ancor meno tra quello che esprime la vita e quello che è espressione di morte. Vorrei soltanto sottolineare che sono quotidiani episodi drammatici di omofobia nel nostro bel paese “dalle Alpi alle piramidi” per citare un autore a noi molto caro. Siamo lontani anni luce dall’accettazione dell’altro in quanto tale e dal considerare la diversità un valore aggiunto e non qualcosa da temere. Per queste ragioni sto organizzando questo evento aperto a tutti e che vuole solo parlare di diritti. Non ha l’obiettivo di convincere nessuno e tanto meno ostentare qualcosa. Al massimo offre un altro punto di vista. Vuole però inneggiare alla libertà di espressione e all’accoglienza, ben altro dall’asimmetrica tolleranza. Mando un abbraccio a tutti e vi aspetto l’11 luglio con le vostre famiglie e i vostri figli per costruire un pezzo di mondo più umano e aperto….
Redazione ArtInMovimento Magazine

More in Cultura

More in Dalle associazioni

More in In viaggio per lo spirito

Most popular