artinmovimento.com

Mauro Berruto è il nuovo Amministratore delegato di Scuola Holden

Italy coach Mauro Berruto

La notizia era nell’aria già da un po’, Alessandro Baricco non ne aveva fatto troppo mistero, spifferando a Gabriele Ferraris questa possibilità. Oggi la conferma attraverso un’intervista allo stesso Baricco di Luca Sofri, su Il Post: Mauro Berruto è il nuovo amministratore delegato della Scuola Holden. Uno sportivo, dunque, alla guida della più originale scuola di scrittura che esista, descritto dal Preside della Holden come “persona abituata a gestire altre persone, a gestire successi e sconfitte, a motivare, a capire gli altri, a essere duttile rispetto ai cambiamenti e a calcolare ogni cosa”. In carica a partire dal 1 gennaio,…

IMG_2984La notizia era nell’aria già da un po’, Alessandro Baricco non ne aveva fatto troppo mistero, spifferando a Gabriele Ferraris questa possibilità. Oggi la conferma attraverso un’intervista allo stesso Baricco di Luca Sofri, su Il Post: Mauro Berruto è il nuovo amministratore delegato della Scuola Holden.

Uno sportivo, dunque, alla guida della più originale scuola di scrittura che esista, descritto dal Preside della Holden come “persona abituata a gestire altre persone, a gestire successi e sconfitte, a motivare, a capire gli altri, a essere duttile rispetto ai cambiamenti e a calcolare ogni cosa”.

In carica a partire dal 1 gennaio, Mauro Berruto, allenatore di pallavolo, ct della nazionale maschile di volley dal 2011 al 2015, medaglia di bronzo a Londra 2012, ospite fisso alla Domenica Sportiva con una gustosa rubrica di storie di sport, è già al lavoro da diverse settimane.

Il comunicato emesso da Scuola Holden ci informa che negli ultimi due mesi del 2015 si dedicherà a conoscere meglio la struttura, le sue sfaccettature e ha già preannunciato di avere grandi idee in cantiere. Cosa che non stupisce affatto. “È una bella sfida – dice Berruto – ed è una partita che mi porta su un terreno diverso dai campi sui quali competo di solito. Sono entusiasta perché mi piace l’idea di coniugare l’attenzione ai risultati, come nello sport, e le esigenze del mondo della cultura e dell’educazione. Il motivo per cui ho deciso di accettare questa sfida, infatti, è rappresentato da quei ragazzi che ogni giorno vengono a scuola e lavorano duro per diventare eccellenti. Ho avuto spesso a che fare con giovani talentuosi e ambiziosi, ma in un altro ambiente. Sono quindi molto curioso e felice di poter contribuire alla crescita di una scuola che forma narratori. Sono torinese e io stesso, in passato, ho sognato di vivere il clima della Holden. Del resto, questa vocazione al racconto si è tradotta nei miei romanzi e recentemente anche in uno spettacolo teatrale (SPORTING ndr). Il mio compito sarà quello di rendere la squadra Holden ancora più unita e ancora più forte”.

Davvero una bellissima novità questa trovata di Baricco che affida le redini della sua creatura all’uomo di miglior caratura che lo sport italiano abbia prodotto da tanto tempo, fucina di medaglie, serio, compassato, fantasioso, innovatore, il tutto condito da una formidabile salsa sabauda fatta di estro, buona educazione, sensibilità e un Italiano dalla perfetta consecutio.

Evviva!

Elena Miglietti

[Fonte Immagine: Pierpaolo Alessio, progettosporting.com, mauroberruto.com]

More in Benessere

More in Cultura

Most popular

Most popular

Most popular