artinmovimento.com

NON PROFIT PROFESSIONALS 2015: professionisti del volontariato

no-profit

Si aprirà il 24 gennaio prossimo, a Torino, la 1a edizione del percorso NON PROFIT PROFESSIONALS – Training per diventare professionisti del terzo settore. Nuovissima iniziativa per stimolare la professionalizzazione di chi è attivo nel non profit, quello torinese è un progetto di capacity building, mirante a formare individui competenti e preparati a lavorare nel terzo settore. Un percorso che si rivolge a persone che lavorano all’interno o per conto di ONG, onlus, associazioni di volontariato e culturali, comitati di cittadini attivi, cooperative, fondazioni, settori e funzioni di enti pubblici, sindacati, partiti e movimenti politici, associazioni di categoria. Pochi mesi di…

Si aprirà il 24 gennaiobig_logo_APDAM prossimo, a Torino, la 1a edizione del percorso NON PROFIT PROFESSIONALS – Training per diventare professionisti del terzo settore. Nuovissima iniziativa per stimolare la professionalizzazione di chi è attivo nel non profit, quello torinese è un progetto di capacity building, mirante a formare individui competenti e preparati a lavorare nel terzo settore. Un percorso che si rivolge a persone che lavorano all’interno o per conto di ONG, onlus, associazioni di volontariato e culturali, comitati di cittadini attivi, cooperative, fondazioni, settori e funzioni di enti pubblici, sindacati, partiti e movimenti politici, associazioni di categoria.

Pochi mesi di elaborazione collettiva sono bastati a Christian Foti, coordinatore della onlus A Proposito di altri mondi, per definire un progetto tanto ambizioso quanto necessario.

Partiti dalla constatazione che il terzo settore – secondo i dati Istat rappresentante il 4,3 % del Pil italiano – sia caratterizzato da un livello appena sufficiente di professionalità (1 milione i professionisti, contro i quasi 5 di volontari), si è presentata una necessità-possibilità: quella di mettere a frutto anni di esperienza sul campo per formare nuovi manager sociali; stimolare la professionalizzazione in ambiti e contesti di solito spinti da volontariato e vocazione.

Il percorso si articolerà in 15 giornate di formazione (dal 24 gennaio al 20 giugno 2015), i cui docenti – Anna Arcnon-profit-association1uri, Roberto Ceschina, Christian Foti, Francesca Garbaccio, Emmanuele Macaluso, Alberto Robiati, Michele Rosboch, Massimo Salvai, Sabina Tangerini e Pierluigi Ubezio – sono alti esperti e operatori del non profit – dall’ambito socio-sanitario alla cooperazione culturale, dall’educazione alla cultura - tutti aderenti alla missione del progetto, per la cui attività di conduzione riceveranno solo un rimborso spese forfettario.
Le materie trattate mireranno a far comprendere come muoversi con più consapevolezza nel settore, fornendo strumenti basilari per costruire un progetto di sviluppo e favorirne il finanziamento, promuovere valori e attività, far parte di e coordinare gruppi di lavoro, gestire l’attuazione di attività di utilità sociale, facilitare la sostenibilità economica e la legittimazione sociale del progetto/ente.
Un grande contributo a formare persone con forte motivazione valoriale e vocazione umanitaria, da una parte, e una altrettanto forte capacità strategica, direzionale e progettuale, dall’altra.

Invitandovi a visitarne il sito, salutiamo la felice iniziativa con una breve (ma dovuta) menzione alla sua promotrice, A proposito di altri mondi: un’organizzazione di cooperazione e solidarietà internazionale nata a Torino nell’ottobre 2011. Una onlus che da sempre si impegna ad agire per offrire competenze socio-sanitarie, educative e progettuali, concentrando gli sforzi nell’assistenza sociale e socio-sanitaria, nella formazione e nella tutela dei diritti umani e civili. «Costruire nel piccolo per alimentare il grande». Lavorare, andare incontro al prossimo… Facendo poesia.

Vediamo un mondo dove le persone vivono in dignità e giustizia,

nascono senza paura, crescono senza fame

e si sviluppano al massimo delle proprie capacità.
Crediamo in un mondo dove le differenze culturali

sono un valore aggiunto

e dove ogni persona,

considerata uguale all’altra,

ha le stesse capacità di scegliere della propria vita.

(Composizione interamente tratta dal brano di presentazione presente sul sito)

Giuseppe Parasporo

[Fonte delle immagini: lastefani.it (copertina); apropositodialtrimondi.org; trilliafidei.com]

More in Cultura

Most popular

Most popular