artinmovimento.com

Nuovi appuntamenti con la biodanza di Nicola Franceschiello al Centro Olistico Radhadesh

BIODANZA

Dopo l’entusiasmante seminario svoltosi il novembre scorso che ha dato l’avvio ad una stretta collaborazione fra Nicola Franceschiello e il Centro Olistico Radhadesh, è iniziata la “sfida con il capoluogo piemontese, per portare la Biodanza a conoscenza di un pubblico nuovo, che si è rivelato aperto, incuriosito, disponibile e pronto a mettersi in gioco. Nicola, con il suo inconfondibile entusiasmo e la sua straordinaria carica di energia ha respirato in questa città e nel Centro Olistico Radhadesh un clima che ha il profumo della crescita e della condivisione e ha risposto con prontezza rendendosi disponibile per pianificare una serie di…

BIODANZA1Dopo l’entusiasmante seminario svoltosi il novembre scorso che ha dato l’avvio ad una stretta collaborazione fra Nicola Franceschiello e il Centro Olistico Radhadesh, è iniziata la “sfida con il capoluogo piemontese, per portare la Biodanza a conoscenza di un pubblico nuovo, che si è rivelato aperto, incuriosito, disponibile e pronto a mettersi in gioco. Nicola, con il suo inconfondibile entusiasmo e la sua straordinaria carica di energia ha respirato in questa città e nel Centro Olistico Radhadesh un clima che ha il profumo della crescita e della condivisione e ha risposto con prontezza rendendosi BIODANZA5disponibile per pianificare una serie di incontri per il primo semestre 2018 presso il centro che lo ha accolto con grande disponibilità e spirito di collaborazione. Un percorso – precisa Nicola – che vuol essere un “viaggio attraverso il quale sentire se stesso leggero e luminoso, danzare con gioia il ritmo della vita, sentire la necessità del cuore che intuisce oggi ciò che la ragione capirà domani, cogliere le sfide della vita come opportunità e riscatto”. Il primo appuntamento sarà nei prossimi giorni, il 6 e 7 gennaio. Questo seminario sarà strutturato a moduli, in modo da consentire a chi si avvicina per la prima volta alla Biodanza di cogliere l’opportunità di un momento esperienziale inedito e particolare. BIODANZA4Quindi si inizierà con un modulo serale il sabato 6 gennaio dalle 18.30 alle 22.00, per proseguire con un secondo modulo la domenica 7 dalle 10.00 alle 13.30 e per concludere con l’ultimo modulo al pomeriggio della domenica dalle 14.30 alle 18.00. Il seminario completo è vivamente consigliato per approfondire e consolidare l’esperienza. Il secondo appuntamento del 2018 si svolgerà il sabato 24 e la domenica 25 marzo, il terzo appuntamento, invece, il sabato 28 e la domenica 29 aprile, il quarto e ultimo del primo semestre 2018 il sabato 19 e la domenica 20 maggio. Una fantastica occasione per avvicinarsi a una disciplina tanto affascinante quanto sorprendente che prende vita e si trasforma di volta in volta in virtù dei partecipanti che formano il gruppo e che con la loro energia plasmano e co-creano insieme al conduttore l’esperienza danzante. BIODANZA2Un invito caloroso Nicola lo rivolge in modo particolare ai giovani, per avvicinarli ad un’esperienza in cui essi, con la loro freschezza, la loro spontaneità, la loro energia e la loro determinazione possano trovare spunto per una propria evoluzione e crescita personale qualitativamente significativa. Il progetto torinese che sta nascendo intende infatti abbracciare un pubblico vasto senza limite di età perché nello spirito della condivisione, lavorando con il cuore, ciascuno possa trovare spazio di accoglienza e a sua volta accogliere, senza giudizio, indistintamente tutti. Un invito caloroso a partecipare e a cogliere l’opportunità di fare una esperienza introspettiva ma anche e soprattutto di socializzazione e di ritagliarsi uno spazio di ascolto e di meditazione.

Odette Alloati

More in Cultura

Most popular