artinmovimento.com

Torino Comics 2017: L’International Comics League decreta i suoi vincitori e li porta a Madrid

Home-1200x600

La seconda giornata del Torino Comics ha visto l’allestimento definitivo della zona dedicata al Medioevo, la quale ospitava gli stand che illustrano le particolarità di ogni comune del Torinese, area ancora ricca di cultura medievale. Dopo gli stand si trova l’area che vedeva il coinvolgimento del pubblico presente, con attività e rievocazioni, proposta che ha attratto moltissima gente. Fin dal mattino i disegnatori, gli autori e l’attore Gerald Home erano presenti negli spazi a loro dedicati. Chi per qualche ora, chi per tutto il giorno, si sono resi disponibili a foto, autografi e a disegni per coloro che ne facessero…

Untitled-2-600x383La seconda giornata del Torino Comics ha visto l’allestimento definitivo della zona dedicata al Medioevo, la quale ospitava gli stand che illustrano le particolarità di ogni comune del Torinese, area ancora ricca di cultura medievale. Dopo gli stand si trova l’area che vedeva il coinvolgimento del pubblico presente, con attività e rievocazioni, proposta che ha attratto moltissima gente.
Fin dal mattino i disegnatori, gli autori e l’attore Gerald Home erano presenti negli spazi a loro dedicati. Chi per qualche ora, chi per tutto il giorno, si sono resi disponibili a foto, autografi e a disegni per coloro che ne facessero richiesta, disponibilità rinnovata anche per la giornata odierna.
Il pomeriggio ha visto l’accentramento del pubblico in due settori della fiera: gli appassionati di cosplay si sono riversati sul palco dedicato alla International Cosplay League, chi invece si è voluto godere la sfida tra i migliori gamer italiani per l’Italian Gaming League.
Ovviamente la maggior parte del pubblico si è accalcato sotto il palco per le eliminatorie del torneo mondiale di cosplay, il cui verdetto manda tre cosplayer (una coppia e un singolo) alla finale di Madrid che si svolgerà a settembre.
25 i cosplayer che si sono sfidati nella gara di singolo, con una performance di circa due minuti che i giudici devono valutare insieme al costume costruito da loro stessi, sei le formazioni che si contendevano il posto nella sfida di coppia. Entrambe le gare prevedono rigide regole da rispettare, come ad esempio quella di presentare un album con tutti i costumi realizzati fino ad oggi dai concorrenti.Cospafamily-1-1024x721
I conduttori sono sempre gli stessi che ogni anno presentano il Cosplay Contest di Torino: il presidente e PR dell’associazione Cospa Family Massimo Maxinga Barbera, il direttore artistico Fabio Baumiao Aquilino, la direttrice dei lavori nonché vicepresidente Arianna Baratelli, la tuttofare Aurora Camoglio, il tecnico audio Alberto Coax e la fotografa Martina Puglisi.
Il presidente di giuria è il mago del trasformismo Arturo Brachetti, coadiuvato da cinque cosplayer d’eccezione nel ruolo di giudici, Nikita Cosplay, Andrea Desnaver, Antonio Topper, Tine Marie Riis e Aura Rinoa.
La sfida, durata circa due ore, ha visto ogni giudice fare una menzione personale speciale per uno dei concorrenti,  singoli o coppie, ma dopo un’ora di consiglio sono stati decretati anche i vincitori che accederanno alla finale di Madrid.
Per la sfida dei singoli è stata Shila Alessandrini con il suo meraviglioso costume di Ezio Auditore del videogame “Assassin’s Creed”, per quanto riguarda la sfida a coppie hanno vinto due ragazzi molto simpatici che portavano una rappresentazione di “Akinzo”, con i loro dettagliatissimi costumi e un’interpretazione romantico-comica del personaggio.

Gabriele La Spina
Fonte immagini:[torinocomics.it, teamnerd.it]

More in cinema

More in Cultura

Most popular