artinmovimento.com

“Torino e il Natale”, la storia della tradizione delle festività attraverso una mostra all’Archivio Storico

Torino Natale

Le festività natalizie del capoluogo piemontese in una mostra che ripercorre il loro evolversi negli anni, dagli inizi degli anni 50 fino ad oggi: è questo “Torino e il Natale. Ieri e oggi”, che sarà visibile all’Archivio Storico della Città di Torino fino al 28 febbraio prossimo. Il percorso della mostra si apre da un’iniziativa promossa nel 1945 dal Comune, “Torino Natale”: intervenne allora il Comune stesso, con un milione di lire e l’amministrazione americana di allora, che consentì, a guerra appena finita, di distribuire migliaia di regali a bambini e anziani. E’ interessante vedere come Torino abbia assistito al…

Torino NataleLe festività natalizie del capoluogo piemontese in una mostra che ripercorre il loro evolversi negli anni, dagli inizi degli anni 50 fino ad oggi: è questo “Torino e il Natale. Ieri e oggi”, che sarà visibile all’Archivio Storico della Città di Torino fino al 28 febbraio prossimo.

Il percorso della mostra si apre da un’iniziativa promossa nel 1945 dal Comune, “Torino Natale”: intervenne allora il Comune stesso, con un milione di lire e l’amministrazione americana di allora, che consentì, a guerra appena finita, di distribuire migliaia di regali a bambini e anziani.

E’ interessante vedere come Torino abbia assistito al mantenimento di alcune tradizioni e alla scomparsa di altre: si vedano come esempi il ventennio mussoliniano con la “Befana fascista”, ma anche il dopoguerra segnato dalla povertà, fino al boom economico. E ovviamente le feste si comprende quanto siano uno dei termometri del benessere sociale.

Decine di fotografie, un’antichissima pergamena che riporta notizie e curiosità sconosciute: in quanti sapevano che il 25 marzo 1153 era “il primo giorno dell’anno”? Oppure la “Befana del Vigile”, una tradizione molto sentita dai torinesi, in cui si celebrava la riconciliazione tra gli automobilisti e la polizia urbana: i doni ricevuti dai “civich” venivano donati agli enti assistenziali della città.

La mostra rimarrà aperta fino al 28 febbraio prossimo ed è a ingresso gratuito. Per informazioni: Archivio Storico della Città di Torino – Via Barbaroux, 32. www.comune.torino.it/archiviostorico Tel. 01101131811

La mostra è aperta dal lunedì’ al venerdì dalle 8.30 alle 16.30, esclusi i festivi. Apertura straordinaria sabato 14 gennaio 2017, dalle 12.30 alle 18.30.

Paolo Ernesto Sussi

[Fonte immagini: comune.torino.it]

More in Cultura

Most popular

Most popular

Most popular