artinmovimento.com

_JMF1831

“Tránsito”, da Madrid a Berlino un progetto fotografico per raccontare la transessualità

Ci sono diversi modi per affrontare le tematiche che riguardano l’identità di genere, ma il punto di partenza fondamentale, abbiamo avuto modo di sottolinearlo più volte, è considerare l’unicità di ciascun individuo, con l’attenzione e il rispetto che ne conseguono. La lettera “T” della sigla “LGBT”, che sta per Trans, rappresenta ancora la parte più fragile, misconosciuta e controversa all’interno di quella che si autodefinisce generalmente come “comunità”, ma si riscopre tutt’altro che immune dai giudizi e dai pregiudizi quando ha a che fare con la transessualità. L’arte, lo sosteniamo da sempre, è uno dei mezzi più efficaci per sensibilizzare…

banner_copertina2

Mamme e papà di gay e lesbiche per il Coming out day

L’11 ottobre è la Giornata internazionale del coming out, espressione che indica la possibilità di dichiarare il proprio orientamento sessuale e identità di genere da parte delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans (glbt). L’espressione deriva dalla frase inglese “coming out of the closet” (uscire dall’armadio), cioè uscire allo scoperto, venir fuori. Il coming out rappresenta il percorso che una persona compie per prendere coscienza della propria omosessualità, accettarla, iniziare a vivere delle relazioni sentimentali e dichiararsi agli altri. Ricordiamo che il coming out non va confuso, come spesso si legge erroneamente sui media, con l’outing, che in realtà è una…

pride2014-k6GE-U10301027919069uJB-568x320@LaStampa.it

Trans freedom march per il TDoR 2014 a Torino

Il Transgender Day of Remembrance (TDoR) è una ricorrenza della comunità LGBTQ (lesbica, gay, bisessuale, trans e queer) per commemorare le vittime dell’odio e del pregiudizio anti-transgender (transfobia). L’evento, venne introdotto in ricordo di Rita Hester, il cui assassinio nel 1998 diede avvio al progetto web “Remembering Our Dead” e, nel 1999, a una veglia a lume di candela a San Francisco. Da allora l’appuntamento è cresciuto fino a comprendere commemorazioni in tutto il mondo. Da diversi anni anche a Torino, vengono organizzati diversi eventi (con il patrocinio della Regione Piemonte e della Città di Torino), tra cui la commemorazione in una…

trans-gender.jpeg

Transessualità… riflettiamoci insieme

Il 20 novembre è riconosciuto a livello internazionale come il TDOR, Transgender Day of Remembrance, il giorno che ricorda le vittime della violenza contro le persone transessuali. Ma cos’è la transessualità? Cosa vive una persona transessuale? La transessualità è una questione che riguarda l’identità di genere, cioè il sentimento di appartenenza al genere femminile o maschile, il “lato psicologico” del sesso biologico. È la dimensione personale che ci permette di dire: io mi sento un maschio/femmina. La maggior parte delle persone si sente uomo o donna in conformità col proprio sesso biologico, mentre per i transessuali questo non succede. Una persona transessuale sente…

Simposio 2 terzo

L’androginia, ovvero la potenza perduta dell’origine. Approssimazione del mito platonico. (III)

Nel succedersi degli interventi contenuti nel Simposio, quando Aristofane prende la parola lo fa per deprecare, anzitutto, il fatto che gli uomini non si rendono davvero conto della potenza di Eros. Per lui il problema sulla considerazione di eros si concentra sul mancato riconoscimento di questa potenza che, ce ne renderemo conto a breve, altro non è che quella potenza che nel processo amoroso attrae e “unifica” i distinti. Il mito serve proprio a rendere ragione del perché sia presente nelle diverse relazioni amorose (eterosessuale e omosessuale) questo tendere ad una unità fisica e psichica ma soprattutto a spiegare perché…

eurovision-song-contest-conchita-wurst-als-bondgirl-41-51776739

Conchita Wurst, una vincitrice con la barba…

Si sono appena conclusi gli Eurovision 2014, quest’anno tenutosi a Copenaghen. La competizione canora ha visto per la prima volta la partecipazione alla serata finale del Montenegro e della Repubblica di San Marino. Ma ciò che ha destato molto stupore e orgoglio per la comunità LGBT mondiale è stata la partecipazione e la vittoria dell’artista austriaco Conchita Wurst. Ovviamente c’è anche chi come la Russia e la BieloRussia ha opposto non poca resistenza alla sua partecipazione, definendo l’artista austriaco “una perversione” in quanto drag queen con la barba. Non solo hanno proposto di non far accedere l’artista alla competizione, ma hanno…

simposio 1 primo

L’androginia, ovvero la potenza perduta dell’origine. Approssimazione del mito platonico. (II)

Platone costruisce il dialogo del Simposio mettendo in bocca a sette personaggi altrettanti discorsi su Eros, quello del retore Fedro protagonista dell’omonimo dialogo anch’esso a tematica erotica (178a – 180 b), del sofista Pausania (180c – 185e), del medico Erissimaco (186a – 188e), del commediografo Aristofane (189a – 193d), del drammaturgo Agatone (195a – 197e) e del filosofo Socrate che, a sua volta, riporta l’insegnamento da lui ricevuto dalla sacerdotessa di Mantinea Diotima (202d – 212c). Un ultimo discorso è quello di Alcibiade, il pupillo di Pericle amato da Socrate, che sopraggiunge alla fine e interviene anche lui con un…

large_Something-Must-Break_web_1

Un androgino enigmatico protagonista di Nånting Måste Gå Sönder…

Ieri, per la penultima giornata del TGLFF 2014, Artinmovimento ha scelto l’ultimo lavoro del regista svedese Ester Martin Bergsmark Nånting Måste Gå Sönder (Something Must Break) già in concorso al Tribeca film festival di New York. Il film, scritto a quattro mani dal regista con il suo co-sceneggiatore Eli Levén, prende ispirazione da un romanzo di quest’ultimo e racconta il viaggio di Sebastian (Saga Becker), personaggio claustrofobico enigmatico e androgino che vive con Lea (Shima Niavarani), amica lesbica, in un angusto appartamento, trascorrendo il tempo libero annebbiati da alcol e droga. Il viaggio di Sebastian non è un viaggio nel…

amore in grecia

L’androginia, ovvero la potenza perduta dell’origine. Approssimazione del mito platonico (I).

Il Simposio (Συμπόσιον/Convivium) è uno di quei dialoghi platonici la cui fortuna ha ben corrisposto sia l’erudizione e la profondità di pensiero da cui è nato e sia la bellezza dello stile letterario. Una fortuna – non si può non riconoscerlo – che ha valicato i confini degli studi di settore per incontrare il gusto e l’interesse del più vasto pubblico. Di tutto questo fanno fede le innumerevoli edizioni del testo ad oggi circolanti alle cui introduzioni, più o meno informate e più o meno pertinenti, si rimanda il lettore più curioso per ulteriori notizie circa la storia del testo.…

Ribelle_the_brave

Il 4 maggio al Cinema Massimo di Torino la proiezione di Ribelle – The Brave per celebrare la Giornata Internazionale per l’Uguaglianza tra le Famiglie

Domenica 4 maggio, alle ore 10:30, presso il Cinema Massimo, il Torino Gay & Lesbian Film Festival, in collaborazione con la rivista Giovani Genitori e Famiglie Arcobaleno, associazione di genitori omosessuali, organizza la proiezione del film d’animazione Ribelle – The Brave. Il film è una divertente e avventurosa favola Pixar che racconta le peripezie della principessa Merida, la quale si adatta mal volentieri alle regole che la tradizione le impone. L’iniziativa è rivolta a tutte le famiglie con bambini. Le due associazioni hanno coinvolto il TGLFF nella rassegna “Cinema con bebè” che, per il secondo anno consecutivo, propone due appuntamenti al mese, in collaborazione con…

El sexo de los ángeles2

“Etica e significato della famiglia”. Nuove realtà… nuove questioni…

Mi sembra significativo aprire le rubriche L’androgino e Io e la sessualità parlando di un argomento sempre attuale, la famiglia. Il termine famiglia procede dal latino famīlia, ovvero “gruppo di servi e schiavi patrimonio del capo della gens”, anche derivato da famŭlus, “servo, schiavo”. All’interno del campo semantico di famīlia sono inclusi anche la sposa e figli del pater familias, a cui appartenevano legalmente. La famiglia è la sede della formazione morale dei figli e nel processo educativo, che dovrebbe essere bilaterale, si gioca l’evoluzione tanto dei genitori quanto della prole. È in questo spazio di interazione che scelte come…