artinmovimento.com

Dal 2 al 4 settembre torna a Sarzana il Festival della Mente

Festival della Mente - archivio (4)

Da venerdì 2 a domenica 4 settembre 2016 si svolgerà a Sarzana la XIII edizione del Festival della Mente, il primo festival in Europa dedicato alla creatività e ai processi creativi (qui vi avevamo parlato dell’edizione 2015). Il filo conduttore dell’edizione 2016 sarà lo spazio. Tra i 39 incontri in calendario, con pensatori italiani e stranieri, segnaliamo in particolare due appuntamenti dedicati all’arte, entrambi in programma domenica 4 settembre, quello con la storica dell’arte Anna Ottani Cavina, che parlerà dello spazio dei pittori e quello con il sociologo Alessandro Dal Lago, sul tema della Street Art. Nell’incontro “Quando i pittori uscirono…

Logo_Festival della MenteDa venerdì 2 a domenica 4 settembre 2016 si svolgerà a Sarzana la XIII edizione del Festival della Mente, il primo festival in Europa dedicato alla creatività e ai processi creativi (qui vi avevamo parlato dell’edizione 2015).
Il filo conduttore dell’edizione 2016 sarà lo spazio.
Tra i 39 incontri in calendario, con pensatori italiani e stranieri, segnaliamo in particolare due appuntamenti dedicati all’arte, entrambi in programma domenica 4 settembre, quello con la storica dell’arte Anna Ottani Cavina, che parleràajaxmail dello spazio dei pittori e quello con il sociologo Alessandro Dal Lago, sul tema della Street Art.

Nell’incontro “Quando i pittori uscirono dall’atelier per dipingere nella natura”, alle ore 12.15, Anna Ottani Cavina parlerà di come alla fine del Settecento gli artisti abbandonarono gli atelier per immergersi nella natura. Fu infatti allora che i pittori inglesi, francesi, tedeschi, danesi interpretarono e ricrearono il paesaggio italiano, contribuendo a costruire quel luogo dell’immaginazione e della memoria che da allora chiamiamo Italia.

Alessandro Dal Lago_1A seguire alle 15 “Graffiti, tag e murali: l’arte spazia sui muri”: il sociologo Alessandro Dal Lago, l’illustratrice Serena Giordano e il madonnaro Ex Voto dibatteranno sulla diffusione di graffiti e murales nelle nostre città. C’è chi li vuole cancellare e chi li vuole proteggere, e la “guerra dei graffiti” si rivela in un certo senso come la versione artistica di un antico scontro sul tema per il possesso e il controllo dello spazio cittadino. Serena Giordano_1

Alcuni protagonisti di questa edizione: Jonathan Safran Foer con Ranieri Polese, nell’incontro “Quel luogo chiamato casa”; Simona Argentieri con Stefano Gastaldi e Giovanna Montinari, incontro dal titolo “Nuovi maschi: adolescenza, coppia, paternità”; Riccardo Staglianò, in “Il posto non c’è più”; Chiara Saraceno in “Famiglie confinate e famiglie senza confini”; Paolo Cornaglia Ferraris con Giorgio Gazzolo, Nicola Gomirato, Gianvito Martino, Luca Pani ed Enrico Valtellina in “Asperger talk show”; Bruno Arpaia con Alessandro Zaccuri in “La memoria dello spazio. Le macerie del clima e la pattumiera di casa”; Giacomo Rizzolatti con Antonio Gnoli nell’incontro “Neuroni specchio: anatomia di una scoperta rivoluzionaria”; Paolo Rumiz con Alessandro Scillitani in “La voce della strada. Parole, voci e immagini raccolte lungo la Via Appia”; Carlo Calzan e Sonia Scalco in “Olimpiadi della Mente”; Mariana Chiesa Mateos con “Parole migranti”; Silvio Soldini, Alberto Casiraghy, Joseph Weiss in “Il fiume non sbaglia mai”, e tanti altri ancora.

Redazione ArtInMovimento Magazine

[Nelle immagini: Anna Ottani Cavina (ph D’Alatri), Alessandro Dal Lago, Serena Giordano]

More in Cultura

Most popular