artinmovimento.com

Festival del Giornalismo Alimentare: dal 20 al 22 febbraio la quinta edizione

28161524_2220522414841721_1730203432177100492_o-300x166

Tutto è pronto a Torino per un appuntamento che ormai i nostri lettori conoscono bene, e che sta diventando un tassello fondamentale nel panorama nazionale e non solo. Perliamo del Festival del Giornalismo Alimentare, che si terrà a Torino dal 20 al 22 febbraio. Sempre sotto la guida del Direttore Massimiliano Borgia, il Festival quest’anno cambia sede, spostandosi al Centro Congressi Torino Lingotto, e cambia “taglia”, aggiungendo dei panel di lavoro anche per il sabato mattina. Resta invariata la formula che prevede, accanto alla parte divulgativa e di dibattito, anche i laboratori pratici e gli eventi OFF . Visto il successo…

Massimiliano Borgia direttore FGATutto è pronto a Torino per un appuntamento che ormai i nostri lettori conoscono bene, e che sta diventando un tassello fondamentale nel panorama nazionale e non solo. Perliamo del Festival del Giornalismo Alimentare, che si terrà a Torino dal 20 al 22 febbraio.
Sempre sotto la guida del Direttore Massimiliano Borgia, il Festival quest’anno cambia sede, spostandosi al Centro Congressi Torino Lingotto, e cambia “taglia”, aggiungendo dei panel di lavoro anche per il sabato mattina.
Resta invariata la formula che prevede, accanto alla parte divulgativa e di dibattito, anche i laboratori pratici e gli eventi OFF food bag festival giornalismo alimentare. Visto il successo registrato, sarà nuovamente presente lo spazio B2B, luogo e tempo dedicato all’incontro tra professionisti nel campo della comunicazione e aziende che sono in cerca di queste figure per far conoscere il proprio lavoro e i propri prodotti. Come primo atto concreto, il Festival del Giornalismo Alimentare quest’anno ha lanciato una petizione sulla nota piattaforma change.org (vi invitiamo a firmarla, a questo link) per rendere obbligatoria la cosiddetta food bag in Italia. Usanza già diffusa da tempo in altri Paesi europei, la food bag è un modo per riurre lo spreco alimentare, tema su cui il Festival ha sempre cercato di sensibilizzare e ci trova assolutamente concordi. Diversi ristoratori in Torino stanno già aderendo alla campagna proposta, e ci auguriamo che questo possa servire a diffondere questa buona pratica. Ai partecipanti al Festival di quest’anno verrà consegnata in omaggio proprio la food bag, con il vademecum per la conservazione del cibo avanzato.

28161524_2220522414841721_1730203432177100492_o-300x166Questa quinda edizione vedrà la diffusione dei dati emersi dal primo rapporto sulla presenza del tema cibo nei media italiani. Il report, condotto da L’Eco della Stampa, e commentato da Guia Beatrice Pirotti, docente SDA Bocconi coordinatore del Master of Management in Food & Beverage, ha analizzato un anno di contenuti alimentari sui media italiani, misurandone l’impatto, intercettando i temi più discussi e analizzando le modalità di informazione.
Nel 2020 ricorre tra l’altro il decennale del riconoscimento Unesco della Dieta Mediterranea, e per celebrare la ricorrenza vi saranno approfondimenti sulla cultura del cibo italiano nel mondo, con un panel dedicato al ritorno in agricoltura dei prodotti IGP e DOP e uno sulle ultime frontiere del Made in Italy. Università e agenzie spaziali italiane sono, infatti, alla guida dei importanti progetti internazionali di coltivazione degli alimenti in orbita.
Fra i vari temi tratti, particolare attenzione sarà riservata anche al terzo settore, con il tavolo di lavoro incentrato sul cosiddetto social food. Insieme all’ “Ambasciatrice del Gusto” chef Cristina Bowerman, saranno presenti alcune tra le più significative esperienze di inclusione e reinserimento di categorie deboli attraverso progetti che hanno a che fare con la gastronomia e la ristorazione.

Sono solo alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso del Festival, e per chi desiderasse approfondire il programma, lo potete trovare visitando la pagina web del festival www.festivalgiornalismoalimentare.it.
Ricordiamo inoltre che il Festival è stato inserito tra gli eventi validi per i crediti formativi dei giornalisti (20 crediti per chi seguirà le due giornate e mezza previste) e delle professioni scientifiche e sanitarie.

Redazione ArtInMovimento Magazine

 

More in Benessere

More in Cultura

More in Dalle associazioni

More in Scuola

Most popular

Most popular