artinmovimento.com

Il 22 aprile il giorno dell’Earth Day

Il 22 aprile si è celebrato “in tutto il mondo l’Earth Day, la giornata della Terra arrivata alla sua 44esima edizione. È un occasione per ricordare che difendere l’ambiente non solo è giusto, ma rappresenta anche una straordinaria opportunità per affrontare la crisi economica e guardare al futuro. Una prospettiva,quella della green economy, vera in tutto il mondo, ma che in Italia è già realtà. Che incrocia la sfida della qualità, si nutre dei talenti dei territori e dà forza alla missione del nostro Paese. Un’economia diversa e innovativa che punta su ricerca,conoscenza, cultura e bellezza. Che combatte le diseguaglianze,…

logo_ediIl 22 aprile si è celebrato “in tutto il mondo l’Earth Day, la giornata della Terra arrivata alla sua 44esima edizione. È un occasione per ricordare che difendere l’ambiente non solo è giusto, ma rappresenta anche una straordinaria opportunità per affrontare la crisi economica e guardare al futuro. Una prospettiva,quella della green economy, vera in tutto il mondo, ma che in Italia è già realtà. Che incrocia la sfida della qualità, si nutre dei talenti dei territori e dà forza alla missione del nostro Paese. Un’economia diversa e innovativa che punta su ricerca,conoscenza, cultura e bellezza. Che combatte le diseguaglianze, valorizza la coesione sociale e migliora la qualità della vita senza compromette il futuro dei cittadini di domani. Nel nostro Paese, come evidenziato da una recente indagine promossa da Symbola e Unioncamere, già oggi esiste infatti un’Italia green che è fatta dal 22% delle imprese, che crea occupazione e ricchezza, tanto che il 38% delle assunzioni complessive programmate nel 2013 si deve a queste realtà. E proprio grazie a questa green Italy sono stati prodotti nel 2012 oltre 100 miliardi di valore aggiunto e vengono impiegati 3 milioni di green jobs” lo ha affermata Ermete Realacci, presidente della VIII Commissione Ambiente della Camera, alla vigilia della Giornata della Terra tramite il suo ufficio stampa.
L’Earth day 2014 quest’anno è stato dedicato in modo particolare alle Green Cities, città sostenibili come Reykjavík, completamente alimentata da energia rinnovabile o San Francisco, città americana con il programma di maggior successo sul riciclaggio globale.
Testimonial d’eccezione per l’Italia sarà Arisa. La vincitrice del Festival di Sanremo ha dedicato l’anteprima del suo “SE VEDO TE TOUR” di mercoledì 16 al Teatro degli Arcimboldi di Milano a questo evento e alcuni brani sono stati trasmessi nello speciale di LA7 dedicato all’Earth Day Italia proprio il 22 aprile intorno alle 12.30.
L’Italia ha scelto l’arte come mezzo di riflessione necessario per avvicinare gli uomini all’ambiente. Oltre la musica anche la fotografia è protagonista e dal 22 aprile alle ore 11 a Roma, presso il MAXXI – Museo per le arti contemporanee del XXI secolo – è possibile accedere alla mostra fotografica Cambiamo Clima, una raccolta di immagini dedicate a chi vive il nostro pianeta in modo sostenibile, persone che promuovono, in ogni atto, il cambiamento in armonia con l’ambiente.
Mostra-fotografica-Cambiamo-Clima_contentimageSoggetti degli scatti alcuni imprenditori agricoli romani che scommettono sul rispetto del territorio e delle stagioni, giovani designer milanesi che basano la leva creativa sul riuso, un comune friulano che sceglie di rifornire i suoi cittadini con energia ricavata dai “rifiuti” naturali delle foreste, un centro cittadino siciliano che recupera le asine dalla propria tradizione per avviare una vincente raccolta dei rifiuti porta a porta fino ai custodi della discarica di Giugliano in Campania – epicentro della Terra dei Fuochi – che, nonostante le difficoltà e i veleni, non abbandonano il loro impegno di angeli custodi dell’ambiente. Questi sono soltanto alcuni dei protagonisti dei venti reportage fotografici nei cui scatti grandi fotografi italiani di fama internazionale e fotografi della rete di Shoot4Change raccontano gli “Eroi della Terra”
Tra le foto esposte, scatti di Massimo Vitali, Toni Thorimbert, Gianni Berengo Gardin, Francesco Zizola, Riccardo Venturi, Giovanni Gastel, Settimio Benedusi, Pippo Onorati.
Mirko Ghiani

Comments

  1. marika says:

    Che bello!!!

  2. […] politica di una nazione. Diamoci da fare. Sarebbe doveroso lasciare ai nostri figli una Terra che sia ancora in grado di nutrirli… Annunziato […]

More in Cultura

More in Operissima

Most popular