artinmovimento.com

La seconda settimana di Cinemambiente in Valchiusella

Un mondo in pericolo_1(1)

Inizia oggi la seconda settimana di appuntamenti di CinemAmbiente in Valchiusella, versione estiva e “decentrata” dell’importante festival torinese. L’apertura della seconda e ultima parte del festival si apre, novità di questa edizione, con un intermezzo di tre giorni di eventi culturali e gastronomici. Questa sera la rassegna itinerante arriverà nel Comune sparso di Val di Chy, per una cena organizzata una cena, a cura di SlowFood Valchiusella, che coniugherà tradizione e innovazione, valorizzando come sempre i prodotti locali e una filiera territoriale. Alla serata interverrà il Collettivo interculturale di arti performative BILOURA, nato proprio in Valchiusella e rappresentato nell’occasione da…

image003Inizia oggi la seconda settimana di appuntamenti di CinemAmbiente in Valchiusella, versione estiva e “decentrata” dell’importante festival torinese. L’apertura della seconda e ultima parte del festival si apre, novità di questa edizione, con un intermezzo di tre giorni di eventi culturali e gastronomici.
Questa sera la rassegna itinerante arriverà nel Comune sparso di Val di Chy, per una cena organizzata una cena, a cura di SlowFood Valchiusella, che coniugherà tradizione e innovazione, valorizzando come sempre i prodotti locali e una filiera territoriale. Alla serata interverrà il Collettivo interculturale di arti performative BILOURA, nato proprio in Valchiusella e rappresentato nell’occasione da Silvia Ribero e Angie Rottensteiner. La cena si terrà alle 20:30 nella Sala polivalente di Lugnacco.

Nei giorni successivi il programma prevede poi due aperitivi letterari.
Martedì 6 agosto, a Rueglio (alle 18.30, alla Kà ‘d Mesanìs), vi sarà la presentazione del nuovo libro di Gian Luca Favetto, “Si chiama Andrea” (ed. 66th and 2nd, 2019), romanzo di formazione sull’indefinibilità contemporanea dell’identità la cui protagonista, fin dall’adolescenza, scopre dentro di sé una molteplicità di voci e di personalità decise ad affacciarsi sul mondo esterno. A dialogare con l’autore ci sarà la scrittrice torinese Claudia Manselli.
Mercoledì 7 agosto l’appuntamento è nel Comune sparso di Valchiusa, precisamente presso il Padiglione del Lago di Meugliano, dove sarà presentato (alle 18.30) il reading “Primo Levi e la montagna”, a cura di Enrico Camanni.
Si coglie così l’occasione del centenario della nascita di Primo Levi per ricordare il suo l’amore per le cime, testimoniato da diverse sue opere. Gli attori Lisa Gino e Valentino Dellea leggeranno brani da “Il sistema periodico” (“Ferro”), i racconti “La carne dell’orso” e “Fine settimana”, la poesia “Il ghiacciaio”.

Nella seconda parte della settimana riprenderanno invece le proiezioni serali dedicate ai temi ambientali e gli altri The Human Element_7appuntamenti e attività connesse.
Giovedì 8 agosto Cinemambiente sarà ancora a Valchiusa con una giornata dedicata al tema “Paesaggio e cambiamenti climatici”. La mattinata si apre con una passeggiata naturalistica da Valchiusa a Pian Campiglia, mentre nel pomeriggio, sempre al lago di Meugliano, ci sarà il laboratorio per bambini e ragazzi “Territorio, paesaggio, clima che cambia”, a cura della Cooperativa Arnica di Torino. In serata sarà proiettato (alle 21, in piazza Garibaldi a Vico Canavese) “The Human Element” di Matthew Testa. Il film, che ha inaugurato l’ultimo Festival CinemAmbiente, segue il fotografo ambientalista James Balog mentre documenta aspetti emblematici dei cambiamenti climatici negli Stati Uniti prendendo in considerazione i quattro elementi vitali – terra, acqua, aria, fuoco – e le loro alterazioni causate dall’azione del quinto, l’uomo. La proiezione sarà introdotta da Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana, e da Roberto Ronco, direttore della Direzione ambiente, governo e tutela del territorio della Regione Piemonte.

Chasing Ice_7Venerdì 9 agosto, a Traversella, il tema serà il “Ritiro dei ghiacciai”. La passeggiata naturalistica del mattino sarà al Rifugio Piazza, e includerà anchi accenni alle incisioni rupestri del “Sentiero delle anime”. Nel pomeriggio è organizzata invece una lezione di arrampicata per bambini e ragazzi a cura del C.A.I. di Ivrea.
In serata (alle 21, nella piazza della Chiesa) verrà proiettato “Chasing Ice” di Jeff Orlowski, lungometraggio-reportage sull’eccezionale impresa Extreme Ice Survey, che ha ancora per protagonista il fotografo statunitense James Balog, il quale ha documentato per un anno l’evoluzione dei ghiacciai artici, con una serie di filmati time-lapse sugli effetti sconvolgenti del surriscaldamento globale. La proiezione sarà seguita da un incontro con Vanda Bonardo, responsabile nazionale Alpi per Legambiente e membro del consiglio direttivo di CIPRA Italia, e Alessandro Turco, presidente del Circolo Chiusellavivo.

Sabato 10 agosto il Festival fa tappa a Vidracco, sarà dedicata all’“Inquinamento elettromagnetico”, fenomeno che Ubiquity_5desta allarme per le possibili e ancora non accertate ripercussioni sulla salute. La passeggiata guidata mattutina avrà come meta la Riserva naturale dei Monti Pelati, a cura dell’Associazione Vivere i parchi.
La serata si aprirà alle 21, Sala pluriuso del Comune, con una performance musicale al theremin di Lorenzo Giorda.
Il musicista sperimentale torinese è infatti conosciuto come Lord Theremin, ed è considerato un virtuoso e un innovatore di questo antico strumento che si suona senza contatto diretto ma solo agendo con le mani su campi elettromagnetici opportunamente generati. Seguirà la proiezione del lungometraggio “Ubiquity” della regista olandese Bregtje van der Haak. Il film affronta il problema dell’elettrosensibilità raccontando storie di persone che, intolleranti alle emissioni di smartphone e di altri dispositivi digitali, sono costrette a vivere ai margini del mondo moderno. Seguirà un incontro con Paolo Orio, presidente dell’Associazione Italiana Elettrosensibili, condotto dalla giornalista Claudia Apostolo.

Un mondo in pericolo_1(1)Giornata conclusiva domenica 11 agosto, a Vistrorio, che sarà interamente dedicata a “Un mondo in pericolo”, al fenomeno della progressiva moria delle api, insetti fondamentali per l’equilibrio dell’ambiente e per la vita umana. La consueta passeggiata naturalistica sarà dalla Capéla di Cima Villa fino alla Pianca d’Gauna. Nel pomeriggio il laboratorio per bambini e ragazzi “Impariamo a produrre il miele”, a cura di alcuni produttori di miele della Valchiusella. In serata (alle 21, sempre nella piazza del paese) verrà proiettato “Un mondo in pericolo” del regista svizzero Markus Imhoof, che documenta la sopravvivenza a rischio delle api, possibile segnale di un ecosistema al collasso, rendendo contemporaneamente omaggio alla loro fenomenale intelligenza e organizzazione sociale. Seguirà un incontro con l’etologo Pier Molinario e con gli apicultori locali.

Tutti film saranno presentati da Gaetano Capizzi, direttore del Festival CinemAmbiente.
Ricordiamo che tutte le proiezioni sono a ingresso libero. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita, eccetto la cena a cura di SlowFood di lunedì 5 agosto, nella Sala polivalente di Lugnacco (€ 28,00 a persona; per prenotazioni: 348 0662697), e la passeggiata guidata alla Riserva naturale dei Monti Pelati, sabato 10 agosto, con partenza da Vidracco (€ 10,00 a persona).
Per maggiori informazioni potete visitare il sito www.cinemambiente.it

La rassegna CinemAmbiente in Valchiusella è organizzata dall’Associazione Cinemambiente in collaborazione con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente e realizzata con il sostegno del Consorzio Bacino Imbrifero Montano della Dora Baltea Canavesana.

Redazione ArtInMovimento Magazine
[Le immagini, in ordine di apparizione, sono tratte dai film: The Human Element, Chasing Ice, Ubiquity, Un mondo in pericolo]

More in Cultura

Most popular

Most popular