artinmovimento.com

TORINO CHE LEGGE: una grande celebrazione della lettura

Tochelegge

TORINO CHE LEGGE è un progetto della Città di Torino e del Forum del Libro, in collaborazione con la Generalitat de Catalunya, il MIUR, il Centro UNESCO e #ioleggoperchè, manifestazione nazionale dell’A.I.E., promosso in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, istituita dall’UNESCO il 23 aprile. Sarà Mauro Berruto, C. T. della Nazionale italiana maschile di pallavolo, ad aprire la settimana dedicata a questo progetto, e incontrerà i Messaggeri del Libro di #ioleggoperchè presso la Biblioteca civica centrale il 18 aprile. L’argomento? Ovviamente come si costruisce una squadra. Dal 20 al 25 aprile, il territorio cittadino sarà…

tochelegge_locandina948TORINO CHE LEGGE è un progetto della Città di Torino e del Forum del Libro, in collaborazione con la Generalitat de Catalunya, il MIUR, il Centro UNESCO e #ioleggoperchè, manifestazione nazionale dell’A.I.E., promosso in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, istituita dall’UNESCO il 23 aprile.
Sarà Mauro Berruto, C. T. della Nazionale italiana maschile di pallavolo, ad aprire la settimana dedicata a questo progetto, e incontrerà i Messaggeri del Libro di #ioleggoperchè presso la Biblioteca civica centrale il 18 aprile. L’argomento? Ovviamente come si costruisce una squadra.
Dal 20 al 25 aprile, il territorio cittadino sarà animato da diversi eventi, organizzati da soggetti, pubblici e privati, che ruotano intorno al pianeta libro: le Biblioteche civiche torinesi, 43 librerie indipendenti in collaborazione con ALI e SIL, l’Università degli Studi di Torino, il Politecnico di Torino, TorinoReteLIbri, l’I.C.W.A., l’A.I.B. Piemonte, le Case del Quartiere, l’Urban Center, il Salone del Libro, il Circolo dei Lettori, la Scuola Holden, I.T.E.R., la Fondazione Giorgio Amendola, l’Educatorio della Provvidenza, insieme ad altri enti e associazioni.
Dal 20 aprile questi luoghi saranno un palcoscenico privilegiato per eventi, incontri logofbcon gli autori, letture, dibattiti, spettacoli per grandi e piccini, fino alla chiusura, simbolicamente organizzata per il 25 aprile, giorno del 70° Anniversario della Liberazione, con una festa al Circolo dei Lettori e nelle librerie aderenti con l’iniziativa Pane, libri e libertà.
Il 21 aprile in molte classi si andrà a scuola senza zaino: studenti di ogni ordine e grado saranno i protagonisti della giornata, con proposte di letture ad alta voce nelle scuole e in spazi pubblici, per richiamare l’attenzione sulla fondamentale centralità della scuola nella promozione del libro in quanto oggetto e della lettura come prassi. Da qui la necessità di rendere la lettura una pratica curricolare.
Il 24 aprile il Forum del Libro, A.I.B. e A.L.I. Piemonte, l’Università degli Studi e il Politecnico di Torino, organizzano presso il Rettorato, in via Po 17, un incontro dal titolo Libri e lettori. Presente e futuro della lettura in Italia, nel corso del quale verranno anche presentati i relativi dati ISTAT. A seguire, una “lectio” di Eros Miari sulla letteratura per ragazzi.
Sant Jordi.Una ROSA di libriMomento clou della settimana sarà la manifestazione Una ROSA di libri: portici di carta per Sant Jordi, in programma giovedì 23 aprile in Piazza Palazzo di Città, organizzata con la Generalitat de Catalunya.
Libri e rose, simboli della tradizionale festa catalana di Sant Jordi, saranno i protagonisti della kermesse che vedrà trasformarsi la piazza in una grande libreria a cielo aperto, in cui sar possibile acquistare un libro ricevendo in cambio una rosa, incontrare scrittori, assistere a performance.
Alla Biblioteca civica Centrale di via della Cittadella 5, sarà donata una rosa a tutte le signore che effettueranno il prestito di libri. Molteplici le iniziative che si susseguiranno nel corso dell’intera giornata.
La manifestazione sarà arricchita anche dalle proposte di altre manifestazioni cittadine, come LiberinBarriera e LeggerMente.
Una vera e propria occasione per rinnovare l’amore per il libro e per la lettura.

Mirko Ghiani

More in Cultura

Most popular