artinmovimento.com

Umanizzazione delle cure oncologiche, al via concorso fotografico

la-vita-in-una-foto

Con l’obiettivo di un impegno continuo per l’accoglienza ospedaliera e l’umanizzazione delle cure, e anche al fine di sensibilizzare su temi delicati quali le patologie oncologiche, la palliazione e il fine vita, l’Azienda Usl della Romagna ha organizzato una duplice iniziativa legata alla fotografia. Si tratta di un concorso fotografico il cui obiettivo non è tanto decretare un vincitore, quanto realizzare mostre fotografiche e momenti di confronto su argomenti di tale rilevanza sociale ed etica. Chi vuol partecipare (il concorso è aperto a tutti, dipendenti Ausl e non, di tutta la Romagna) può mandare da una a cinque fotografie scattate dalla…

logo_colori_ausl-romagna_trsparente_293x64Con l’obiettivo di un impegno continuo per l’accoglienza ospedaliera e l’umanizzazione delle cure, e anche al fine di sensibilizzare su temi delicati quali le patologie oncologiche, la palliazione e il fine vita, l’Azienda Usl della Romagna ha organizzato una duplice iniziativa legata alla fotografia.
Si tratta di un concorso fotografico il cui obiettivo non è tanto decretare un vincitore, quanto realizzare mostre fotografiche e momenti di confronto su argomenti di tale rilevanza sociale ed etica.
la-vita-in-una-fotoChi vuol partecipare (il concorso è aperto a tutti, dipendenti Ausl e non, di tutta la Romagna) può mandare da una a cinque fotografie scattate dalla propria mano e che, a suo parere, si addicono ai temi La vita in una foto e Lo scorrere della vita.Le foto devono pervenire entro venerdì 30 settembre, all’Hospice di Rimini o per posta (al seguente indirizzo: Dottoressa Cinzia Livi, presso postazione caposala Hospice – Ospedale di Rimini, via Ovidio, 47923 – Rimini) oppure per consegna manuale o con altre modalità contattando direttamente la dottoressa Livi al numero 3477233419.

Si possono inviare da una a cinque foto in formato 20×30 stampate su carta fotografica a colori o in bianco e nero, fissate su passe-partout da esposizione in cartoncino nero su cui andranno riportati nome, cognome, cellulare, mail, firma, titolo della foto e a piacere un breve frase esplicativa.
Le fotografie saranno quindi valutate dalla giuria del concorso La Vita in una foto, formata a cura del Gruppo Cultura dell’Ausl Romagna.
La giuria, a suo insindacabile giudizio, decreterà la foto vincitrice che, come nelle precedenti edizioni diventerà un quadro che sarà esposto all’Hospice di Rimini (per eventuali prossime edizioni lo si potrà destinare a rotazione a tutti i reparti di Hospice dell’A.USL Romagna), e tutte quelle pervenute saranno utilizzate per un calendario dell’anno 2017.

Redazione di ArtInMovimento Magazine
[Fonti delle immagini: ausl.rn.it, ausl-cesena.emr.it]

More in cinema

More in Cultura

Most popular

Most popular