artinmovimento.com

Il segno che lasciamo.cop

“Il segno che lasciamo” della Compagnia “Il gioco delle parti” in due repliche

La Compagnia di teatro Il gioco delle parti porta in scena a Torino il proprio ultimo lavoro, ovvero Il segno che lasciamo, un recital astro-poetico. La prima si terrà domenica 20 novembre, alle ore 17.00, presso il Teatro Giulia di Barolo, sito in piazza Santa Giulia, 2 bis, mentre la replica sarà sabato 26 novembre, alle ore 21.00, presso il Piccolo Teatro Comico, ubicato in via Mombarcaro, 99. La pièce in un atto unico, di circa 80 minuti, è diretta da Chiara Gilardo che, da attrice, è affiancata da Sandro Calabrò, Enrico Repetto, Barbara Braconi, Luca Pivano, Igor Toniazzo, Alessandro Caramelli,…

Don Giovanni scena.ok

Da domani al 26 novembre “Don Giovanni” al Regio di Torino diretto da Muti

Il “mito della musica” Riccardo Muti torna al Regio per dirigere Don Giovanni, leggendario capolavoro di Wolfgang Amadeus Mozart. Il Maestro Muti sale sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio e mantiene fede alla promessa del febbraio 2021 quando, nel salutare il Teatro, espresse un commosso apprezzamento: avete dimostrato di essere molto al di sopra dell’ottimo, di essere un’eccellenza importante non solo di Torino, ma anche dell’Italia. Chiara Muti firma la regia di questo nuovo allestimento realizzato in coproduzione con il Teatro Massimo di Palermo. Protagonista delle cinque recite dal 18 al 26 novembre è un cast di…

le convenienze e (10)

Una frizzante versione de “Le convenienze ed inconvenienze teatrali” al Coccia di Novara

Ieri sera, venerdì 11 novembre, al Teatro Coccia di Novara abbiamo assistito a un frizzante e colorato allestimento dell’intramontabile classico della commedia in musica, Le convenienze ed inconvenienze teatrali di Gaetano Donizetti. Un’opera di non semplice realizzazione dati i diversi cambi di scena, i tanti solisti e lo stesso impianto satirico e metateatrale con tutto ciò che ne consegue – soprese, ingressi imprevisti, richieste improponibili, vezzi, capricci, vizi e virtù degli artisti sempre uguali da secoli e che in questo libretto esprimono tutto il proprio ego manifestante, in nome di ciò che sarebbero le convenienze che spettano loro. Sicuramente validissima l’opera di attualizzazione drammaturgica di Alberto…

ConvenienzeedInconvenienze

“Le convenienze ed inconvenienze teatrali” di Gaetano Donizetti

Nuovo titolo d’Opera nel cartellone 2022 del Teatro Coccia di Novara. Si prosegue nel solco dell’opera buffa, questa volta nel mondo di Gaetano Donizetti, un intramontabile classico della commedia in musica, Le convenienze ed inconvenienze teatrali, venerdì 11 alle 20.30 e domenica 13 Novembre 2022 alle 16.00. L’opera racconta un’Italia di altri tempi in cui l’apertura di un teatro e il debutto di un’opera erano il centro della vita sociale, eventi capaci di calamitare l’interesse di un’intera città tra mille vicissitudini che lo spettatore moderno si divertirà a riconoscere, forse con un po’ di sorpresa, in un mondo molto più…

ROMEOGIULIETTA-7266

Al Cine-Teatro la brillante messinscena di “Romeo e Giulietta. Una storia di banditi”

Ieri ci si trova, per una serie di combinazioni fortuite, al Cine-Teatro Corallo di Bardolino attratti da un sottotitolo particolare associato al celeberrimo dramma shakespeariano Romeo e Giulietta: Una storia di banditi. Sarà la solita provocazione con cui si è soliti “sporcare” i drammi senza tempo oppure l’esaltazione creativa di un regista che vuole mettersi in mostra, pensiamo. Nulla di tutto questo. Chiaramente non abbiamo assistito alla tragedia shakespeariana, ma a una sua metariflessione in forma scenica. Un copione ricco di riferimenti che ci ha fatto scoprire piacevolmente il prologo dell’opera, come realmente era la vita veronese del Cinquecento, come…

IMG-20221027-WA0046

Un dittico ben riuscito con un giovanissimo cast e un brillante Marco Alibrando

Un appuntamento, nel complesso, ben riuscito dell’Opera della Stagione 2022 del Teatro Coccia, esempio di sperimentazione e occasione per fare spazio al contemporaneo. Infatti, venerdì 28 Ottobre abbiamo assistito a una doppia rappresentazione, frutto del progetto DNA Italia: l’opera di Gioachino Rossini L’occasione fa il ladro, preceduta dalla nuova composizione in prima mondiale a firma di Joe Schittino, Valigie d’occasione. Un’esaltazione corale dell’opera buffa, caratterizzata certamente da una grande forza comunicativa e da un linguaggio sicuramente attualissimo. Un dittico convincente con chiari rimandi testuali e melodici del primo al secondo, e focalizzato comunque intorno al medesimo oggetto scenico: la valigia, espressione del viaggio, della trasformazione, della…