artinmovimento.com

E per quest’anno mettiti alla prova con la “Staffetta di Scrittura Creativa”

StaffettaScritturaCreativa

Sta per iniziare l’anno scolastico. Il mese di settembre è alle porte e con esso l’apertura delle scuole. Tanti sono i progetti interessanti su cui scuole, insegnanti, alunni e genitori possono cimentarsi, ma tra questi, per esperienza personale, si distingue la Staffetta di Scrittura Creativa, proposta da Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo (BIMED), un’associazione di enti Locali no profit che opera da oltre un decennio in Italia con l’obiettivo di rendere cultura ed educational strumenti funzionali allo sviluppo e alla qualificazione sociale del Sud del paese e dell’Italia nel suo insieme. Attualmente BIMED, che ha sede a Capezzano…

logo-staffetta-creativa.okSta per iniziare l’anno scolastico. Il mese di settembre è alle porte e con esso l’apertura delle scuole.
Tanti sono i progetti interessanti su cui scuole, insegnanti, alunni e genitori possono cimentarsi, ma tra questi, per esperienza personale, si distingue la Staffetta di Scrittura Creativa, proposta da Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo (BIMED), un’associazione di enti Locali no profit che opera da oltre un decennio in Italia con l’obiettivo di rendere cultura ed educational strumenti funzionali allo sviluppo e alla qualificazione sociale del Sud del paese e dell’Italia nel suo insieme. Attualmente BIMED, che ha sede a Capezzano di Pellezzano (SA), opera in rete con circa 100 comuni e istituzioni e con oltre 600 scuole italiane con format di diversa natura volti a ottimizzare la relazione tra saperi e nuove generazioni. Gli ambiti in cui opera sono per lo più la legalità, la tutela dell’ambiente, l’innovazione tecnologica, l’ottimizzazione dell’offerta formativa, l’inclusione sociale, l’interazione delle nuove generazioni con la cultura e l’arte.
progetti_staffettaLa Staffetta di Scrittura Creativa tocca trasversalmente tutti gli ambiti suddetti. Si tratta di un’azione che mira a sostenere e diffondere le attività di scrittura delle scuole, offrendo ai bambini, ai ragazzi e ai giovani l’occasione di raccontarsi, di conoscersi e di crescere attraverso le invenzioni della scrittura, le emozioni della lettura, il valore del confronto con gli scrittori degli incipit, la rilevanza dell’esercizio nelle classi, le opportunità formative che collegano la Staffetta a tutte le discipline scolastiche
Ogni staffetta (per staffetta si intende l’insieme delle squadre che scrivono uno dei racconti dell’annuale raccolta) è composta da dieci squadre dello stesso grado di scuola e livello di classe (infanzia, primaria 1^; 2^; 3^/4^/5^; medie 1^/2^/3^; superiori 1^/2^ e 3^/4^/5^.
Le squadre che compongono ciascuna staffetta raggiungono il traguardo collaborando tra loro alla realizzazione, capitolo dopo capitolo, di un racconto a partire da un’idea-guida, ovvero l’incipit di uno scrittore basato sul tema annuale della Staffetta.
staffetta1La Staffetta diventa così una prova di scrittura collettiva e stimola il confronto fra gli allievi costretti a un lavoro di sintesi per la realizzazione di un unico testo, intenzionale e condiviso, in tempi concitati e contingentati, in coerenza con quanto è giunto da soggetti esterni. All’interno di ogni staffetta una scuola scrive il primo capitolo della storia partendo dall’incipit dello scrittore, e passa il testimone alla seconda, che continua l’opera intrapresa, e così di seguito fino all’ultima scuola della staffetta.
La Staffetta pone a contatto il pensiero di gruppi di allievi che risiedono lontano, che vivono in luoghi e condizioni anche molto diverse, con insegnanti che tra loro non si conoscono, ma decidono di condividere la produzione di una narrazione coerente, in cui per produrre gli allievi devono essere in grado di capire quanto loro perviene ed elaborare un prodotto letterario che risulti comprensibile, coerente ed attraente per chi leggerà dopo.
Inoltre la Staffetta impegna anche un Tutor, il garante delle articolazioni del processo, quell’occhio che dall’alto segue e re-indirizza coerentemente l’elaborato complessivo.
staffetta3Solo da questa breve presentazione si intuisce la complessità retrostante un progetto di tale portata, progetto alla cui base vi è l’utilizzo della rete, fondamentale per la crescita degli insegnanti e perché questi possano acquisire giusti strumenti in grado di farli interagire con i ragazzi utilizzando i loro stessi ambienti di comunicazione. Il tutto si gestisce da una piattaforma interattiva (E-scrib@ – www.bimedescriba.it) assolutamente immediata che permette un interessante scambio di know how tra gli insegnanti.
Le Staffette sono storie scritte a più mani, da cui il titolo della collana Raccontiadiecimilamani, da classi di scuole diverse del territorio nazionale che si iscrivono e partecipano alla stesura di un capitolo di una storia comune, susseguendosi l’una all’altra.
IovinoCon orgoglio il Direttore del Corso, Andrea Iovino, afferma: La Staffetta di Scrittura Creativa e di Legalità è l’unico format per la Scuola Italiana e Europea che da un decennio determina ottimizzazione dell’offerta formativa. Attorno alla parola, con la Staffetta, migliora la relazione tra gli studenti e l’intero impianto curriculare, e la scuola nel suo insieme, e mi riferisco a studenti, docenti, genitori, è stimolata a “sentire” i saperi e le conoscenze come il viatico ineludibile per la cittadinanza, l’affermazione dell’essere, la tenuta civile del contesto vitae. É un progetto che vuole sostenere e diffondere le attività di “scrittura e lettura delle scuole”, offrendo alle nuove generazioni l’occasione di “raccontarsi” e di “conoscersi” attraverso le invenzioni della scrittura e le emozioni della lettura.
Un’esperienza avvincente e assolutamente formativa, espressione di un reale scambio tra diverse realtà del nostro territorio, in quanto si mettono in relazione tra di loro piccoli comuni e città più o meno grandi, realtà del Nord e realtà del Centro e del Sud Italia e altre realtà europee e non, come la Scuola Italiana di Madrid, di Barcellona, di Buenos Aires, di Bogotà.
In sintesi un’esperienza da fare! Intanto ecco la richiesta di adesione
Annunziato Gentiluomo

 

[Fonte della foto: caraco.it]

More in Cultura

Most popular