artinmovimento.com

Il settembre astigiano: un evento da gustare

ube_9698

Avete mai gustato il settembre astigiano? Se non l’avete mai fatto mai anno fu più giusto di questo 2014, perché l’offerta di eventi che, a partire da venerdì 12 settembre, animeranno la città è veramente ricca. Ce n’è per tutti i gusti in questo crocevia tra tradizione e innovazione. Si parte con la 48esima edizione della Douja d’Or, salone che ospita e premia le eccellenze vinicole italiane. Qui si potranno degustare non solo ottimi vini ma anche i piatti d’autore, preparati dagli chef, eccellenze del territorio. Non solo vino però, alla Douja D’Or quest’anno, grazie alla collaborazione con il Festival…

calice-enofila-2Avete mai gustato il settembre astigiano? Se non l’avete mai fatto mai anno fu più giusto di questo 2014, perché l’offerta di eventi che, a partire da venerdì 12 settembre, animeranno la città è veramente ricca.
Ce n’è per tutti i gusti in questo crocevia tra tradizione e innovazione. Si parte con la 48esima edizione della Douja d’Or, salone che ospita e premia le eccellenze vinicole italiane. Qui si potranno degustare non solo ottimi vini ma anche i piatti d’autore, preparati dagli chef, eccellenze del territorio.
Non solo vino però, alla Douja D’Or quest’anno, grazie alla collaborazione con il Festival Collisioni di Barolo, si succederanno nomi di fama nazionale, in particolare quelli che parteciperanno alla rassegna sul cantautorato italiano: Claudio Baglioni, Enrico Ruggeri, Max Pezzali e Arisa. Con loro si ripercorrerà la storia del nostro Paese attraverso la musica e si discuterà di nuove tendenze in ambito musicale.
A questi nomi si aggiungeranno anche quelli dello chef Carlo Cracco, che parlerà dei tesori enogastronomici del territorio e quello del noto psichiatra Paolo Crepet, che condurrà una riflessione sulla felicità asl tempo della crisi economica. La Douja d’Or sarà aperta fino a domenica 21.
Oggi sabato 13 e domenica 14 sarà il più grande ristorante a cielo aperto ad accogliere OMZ65IGU5056-771-U10302601155889va-U10302611498663aNG-318x210@LaStampa-ASTI-kuFE-U10302611498663aNG-640x320@LaStampa.itcome ogni anno migliaia di visitatori, il Festival delle Sagre è un appuntamento irrinunciabile per chi ama i tajarin al tartufo, gli agnolotti e molti altri piatti tradizionali oltre all’atmosfera di festa contagiosa che governa la piazza.
Da non perdere anche la suggestiva sfilata delle sagre.
Dopo avere mangiato e degustato o ascoltato un ospite illustre, potete visitare la mostra Bottiglie d’Artista nella splendida cornice del Palazzo del Michelerio, otto bottiglie alte 2,5 metri sono state personalizzate quest’anno da fotografi di fama nazionale. Dedicata a Giorgio Faletti, la mostra durerà fino al 12 ottobre e sarà possibile vedere la grande bottiglia che l’artista astigiano realizzò nel 2012.
Il 21 settembre, nella triangolare Piazza Alfieri si correrà il palio 2014 che sarà preceduto dalla sfilata medievale fatta di dame e cavalieri in abiti di velluto e sbandieratori di una bravura 32477_18_mediumfuori dal comune, è davvero un’occasione unica per fare un tuffo nel passato e immergersi per un giorno in un’atmosfera d’altri tempi.
Poi la corsa, il tifo, la concitazione vi faranno vivere certo emozioni forti.
A concludere i festeggiamenti del settembre astigiano sarà Arti e Mercanti, sabato 27 e domenica 28 settembre.
Si tratta di giornate medievale, in cui tutto un quartiere si immerge con vestiti, piatti, giochi ed esibizioni nel Medioevo. La scenografia è fatta da alcuni dei più bei luoghi della città. Un evento che negli anni ha riscontrato un grande successo di pubblico e di critica.
Vale la pena di fare un giro in queste atmosfere non credete?

Alessia Conti

[Immagini da: sceltedigusto.it, 400asafoto.com, lastampa.it, lanuovaprovincia.it]

More in Benessere

More in Dalle associazioni

More in In viaggio per lo spirito

Most popular