artinmovimento.com

“La traviata” di Verdi al Cilea di Reggio Calabria diretta da Manuela Ranno

La_Traviata_Cilea.2

Venerdì 21 settembre 2018, alle 20.30, si inaugura con La traviata di Verdi del duo Merli-Ranno la stagione 2018-2019 del Rhegium Opera Musica Festival, progetto proposto dal Comune di Reggio Calabria, dall’Associazione Culturale Traiectoriae, dall’Orchestra del Teatro Cilea e dal Coro Lirico Francesco Cilea. La regia è firmata da Andrea Merli. Le coreografie sono di Sofia Lavinia Amisich mentre le scene e i costumi sono curati da Artescenica Giaroli. A dirigere l’Orchestra e il Coro del Teatro Cilea di Reggio Calabria ci sarà Manuela Ranno, giovane e apprezzato direttore d’orchestra, collaboratrice del Maestro Beltrami. Con il M° Alberto Veronesi a Palermo…

La_Traviata_CileaVenerdì 21 settembre 2018, alle 20.30, si inaugura con La traviata di Verdi del duo Merli-Ranno la stagione 2018-2019 del Rhegium Opera Musica Festival, progetto proposto dal Comune di Reggio Calabria, dall’Associazione Culturale Traiectoriae, dall’Orchestra del Teatro Cilea e dal Coro Lirico Francesco Cilea.
La regia è firmata da Andrea Merli. Le coreografie sono di Sofia Lavinia Amisich mentre le scene e i costumi sono curati da Artescenica Giaroli.
A dirigere l’Orchestra e il Coro del Teatro Cilea di Reggio Calabria ci sarà Manuela Ranno, giovane e apprezzato direttore d’orchestra, collaboratrice del Maestro Beltrami. Con il M° Alberto Veronesi a Palermo e col baritono Renato Bruson in occasione dei 50 anni di carriera presso il Teatro Politeama di Palermo nel 2011, si esibisce in prima assoluta, in un coRanno.01ncerto su arie tratte dall’Amleto di F. Gasparini. Ha collaborato come Maestro suggeritore per la stagione musicale di Arezzo Festival e l’Ente Luglio Musicale Trapanese. Riveste l’incarico di Assistente Direttore e Direttore musicale di palcoscenico presso il Luglio musicale trapanese dal 2015.
La traviata non si studia, si sa! Con questa celebre affermazione, appartenente al mondo dei teatranti, prosegue il direttore, ci si potrebbe approcciare Ranno_02inizialmente a uno dei titoli più rappresentati al mondo e le cui melodie appartengono alla memoria storica di ognuno di noi. In realtà un’analisi approfondita della partitura e del libretto stesso de “La traviata”, rivelano una composizione assai lontana da fasti (sempre più spesso erroneamente espressi in Brindisi e duetti celebri in giro per il mondo!) e dal mero utilizzo della forma convenzionale: i Valzer, il Baccanale, le arie bipartite hanno sempre una liaison drammaturgica con il tema della morte, con la critica sociale e col sacrificio per amore.
Il mio intento sarà dunque quello di restituire al pubblico una Traviata autentica, dove il segno in musica trova sempre una giustificazione, un riferimento ai contrasti psicologici e sociali, dove la parola scenica possa essere completamento del pensiero orchestrale.
Andrea MerliUna versione de “La traviata” intima ma ribelle, delicata ma profonda, una traslazione in musica di tutte quelle Violette che ancora oggi subiscono in senso lato, con l’auspicio che possano ritornare a vivere ed esclamare finalmente “Oh gioia…!”, come la nostra protagonista, precisa il direttore.
Si comunica inoltre che Andrea Merli, l’impiccione viaggiatore de La Barcaccia di Radio 3, il 14 settembre alle ore 18.00 presso l’Auditorium Zanotti Bianco, sito in via Giuseppe Melacrino, 36 a Reggio Calabria, racconterà, alla presenza del cast dell’opera, La traviata. L’incontro gratuito è aperto a tutti, fino ad esaurimento posti.
I biglietti de La traviata sono acquistabili in prevendita al Teatro Cilea e online inprimafila.net da giovedì 6 settembre. Sono previste formule di abbonamento realmente vantaggiose.

Redazione ArtInMovimento Magazine

More in Cultura

Most popular