artinmovimento.com

“ARTISTI DELL’OTTOCENTO: TEMI E RISCOPERTE” alla Galleria d’Arte Moderna di Roma

Una lettura trasversale dell’arte e della cultura figurativa dell’ottocento alla Galleria d’Arte Moderna di Roma. “ARTISTI DELL’OTTOCENTO: TEMI E RISCOPERTE” è la mostra che a partire da oggi, 7 novembre 2014 e fino al 14 giugno 2015 darà voce agli artisti del periodo storico che il critico Luigi Baldacci definì “il secolo più lungo“,  mentre la collezione Gemito, sarà presente nelle sale all’ultimo piano della Galleria fino al 1 marzo 2014. Le opere, tutte realizzate da artisti di nascita e tradizione ottocentesca, sottolineano l’evoluzione tematica e stilistica degli autori ed evidenziano il delicato momento di passaggio che prelude all’arte moderna.…

10687119_715716195180417_6042029828201933401_nUna lettura trasversale dell’arte e della cultura figurativa dell’ottocento alla Galleria d’Arte Moderna di Roma. “ARTISTI DELL’OTTOCENTO: TEMI E RISCOPERTE” è la mostra che a partire da oggi, 7 novembre 2014 e fino al 14 giugno 2015 darà voce agli artisti del periodo storico che il critico Luigi Baldacci definì “il secolo più lungo“,  mentre la collezione Gemito, sarà presente nelle sale all’ultimo piano della Galleria fino al 1 marzo 2014.
Le opere, tutte realizzate da artisti di nascita e tradizione ottocentesca, sottolineano l’evoluzione tematica e stilistica degli autori ed evidenziano il delicato momento di passaggio che prelude all’arte moderna.
La varietà dei pezzi esposti, offre una chiara panoramica sui vari aspetti della cultura artistica dell’epoca.
Accanto ai nomi italiani più noti, come Nino Costa, Giulio Aristide Sartorio, Angelo Morbelli, compaiono autori “di nicchia” quali Adriano Ferraresi, Augusto Bompiani, Paride Pascucci, di cui si mostrano singolari e inaspettati capolavori. Tra gi artisti stranieri da menzionare, indubbiamente Auguste Rodin, con il noto bronzo “Busto di Signora”, Georges Paul Leroux che con “Passeggiata al Pincio” – restaurata per l’occasione ed esposta a Roma per la prima volta – rappresenta una delle principali “riscoperte” di questa mostra.10687966_715716131847090_4979198332314863814_o
Grazie al prestito di un’importante collezione privata, la mostra si completa con opere di Francesco Paolo Michetti, Domenico Morelli e Alessandro La Volpe.
Nell’ambito della mostra sugli artisti dell’Ottocento è previsto un “focus” di due sale con una selezione di opere – di scultura e grafica – del napoletano Vincenzo Gemito (1852 – 1929) , del quale la Galleria possiede una ricca e importante raccolta.
L’allestimento della mostra è a cura di Francesco Stefanori. La sezione didattica, a cura di Annalivia Villa con la collaborazione di Beatrice Luzi, prevede una visita rivolta ai docenti il 9 dicembre alle ore 16,00 (prenotazione allo 060608).
Due cataloghi De Luca Editori illustrano l’esposizione, con i contributi di: Carmen Andretta, Manuel Carrera, Maria Catalano, Beatrice Luzi, Giulia Perin e Cinzia Virno (per Artisti dell’Ottocento); Ombretta Bracci, Giancarlo Brocca, Maria Catalano, Federica Pirani e Cinzia Virno (per La collezione Gemito).
Un’occasione unica per riscoprire importanti opere d’arte storicamente non così lontane.
Mirko Ghiani

Informazioni:
Orario

Dal 7 novembre 2014 al 14 giugno 2015
Da martedì a domenica ore 10.00 – 18.30
24 e 31 dicembre ore 10.00 – 14.00
Chiuso lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio

La biglietteria chiude un’ora prima

Venerdì 14 novembre possibili disagi nei musei civici per sciopero generale
Biglietto d’ingresso

Intero: € 7,50
Ridotto: € 6,50
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza)
Intero: € 6,50
Ridotto: € 5,50

[Immagini da galleriaartemodernaroma.it]

More in Cultura

More in Operissima

Most popular