artinmovimento.com

Il Veglione del Turismo Responsabile…

Il Volo della Rondine è una piccola associazione di promozione sociale che organizza una vacanza responsabile nel Parco del Cilento.
 Insieme ad AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) il 2 e 3 giugno aderisce alle Giornate Mondiali del Turismo Responsabile, organizzate da CITR (Coalition Internationale pour un Tourisme Responsable) e arrivate all’ottava edizione con il tema Sociale e solidale, i valori per un turismo innovativo. Le giornate hanno l’obiettivo di informare, educare e convincere dell’importanza del turismo responsabile. Insieme all’Associazione Il Tuo Parco, il Volo Della Rondine, il 2 giugno scorso ha voluto ricordare quanto è importante fare turismo col cervello e col…

volorondine.logoIl Volo della Rondine è una piccola associazione di promozione sociale che organizza una vacanza responsabile nel Parco del Cilento.
 Insieme ad AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) il 2 e 3 giugno aderisce alle Giornate Mondiali del Turismo Responsabile, organizzate da CITR (Coalition Internationale pour un Tourisme Responsable) e arrivate all’ottava edizione con il tema Sociale e solidale, i valori per un turismo innovativo. Le giornate hanno l’obiettivo di informare, educare e convincere dell’importanza del turismo responsabile.
Insieme all’Associazione Il Tuo Parco, il Volo Della Rondine, il 2 giugno scorso ha voluto ricordare quanto è importante fare turismo col cervello e col cuore, usando gli organi nuovo_Logo_AITR-vett_QUADRATO14.42.06_mdel buon senso oltre quelli di senso, col Veglione del Turismo Responsabile! Una piccola cosa, nella sede di Il Tuo Parco, una cena conviviale dove ognuno ha porta qualcosa da condividere con gli altri. L’unica regola: solo piatti vegani/vegetariani.
“Cena-Picnic Conviviale, Vegan, Decrescente, in riva al Po. Brindisi di mezzanotte. Porta piatto, bicchiere e forchetta e qualcosa da condividere con gli altri!” questo è stato lo slogan della giornata.
Si è chiacchierato di cucina, visioni alimentari, arte e cultura nel turismo e spreco alimentare. Rispetto questo ultimo punto, secondo Waste Watcher, l’Osservatorio sugli sprechi di Last Minute Market e Swg, a livello domestico in Italia si sprecano mediamente il 17% dei prodotti ortofrutticoli acquistati,  il 15% di pesce, il 28% di pasta e pane, il 29% di uova, il 30% di carne il 32% di latticini. “Ci sono però anche delle BUONE NOTIZIE: da settembre 2013 a gennaio 2014 gli italiani hanno iniziato a sprecare meno, sarà la crisi, l’ecologia o la parsimonia, ma l’atteggiamento è in parte cambiato con una maggior attenzione agli acquisti; anche nel pubblico L’Italia si sta muovendo, con una task force specifica, per iniziativa del Ministero dell’Ambiente, incaricata di realizzare il primo Piano nazionale di Prevenzione dello spreco Alimentare. Il 5 novembre il PINPAS sarà presentato ufficialmente a Rimini-Ecomondo. È in corso anche la costituzione di Sprecozero.net, la rete dei Sindaci che hanno firmato Carta Spreco Zero, il decalogo di buone pratiche contro gli sprechi alimentari, idrici, energetici sottoscritto ad oggi da oltre 1000 Comuni italiani, per tradurre subito, sul territorio da loro amministrato, le richieste della Risoluzione contro lo spreco del Parlamento Europeo”, evidenzia il Presidente di Il Volo della Rondine, Daniela Campora.
Redazione ArtInMovimento Magazine

More in Cultura

More in Operissima

Most popular

Most popular