La Francia spopola al terzo OIFF Short Film Fest

Speechless-posterSi è conclusa, ieri, 16 maggio, la terza edizione di OIFF Short Film Fest, quest’anno on demand, proposta dall’Università Popolare ArtInMovimento e dall’Associazione Culturale SystemOut, sul canale dedicato Vimeo.
La Commissione giudicatrice ha decretato come Best Short Film il francese Speechless di Zita Hanrot. Ha assegnato il Premio come Best Director a Léopold Kraus per il francese Virtuelle (Online), il Premio come Best Actor a Philippe Rebbot per il francese Kilt di Rakel Ström e il Premio come Best Actress a Maria Filini per l’olandese Phélia di Elia Kalogianni. Il titolo di Best Editor è stato assegnato ad Hasan Dogan per il francese Here be dragons.
Tra le interessanti proposte di quest’anno ha avuto la meglio la manifattura francese. Sono ben quattro i film “made in France” premiati su cinque. Anche se l’indiscusso vincitore è il Vecchio Continente che si è portato a casa tutti i premi della rassegna a testimonianza di un fermento importante del cinema indipendente europeo e di una sua estetica notevole e degna di nota, afferma Annunziato Gentiluomo, Presidente dell’Università Popolare ArtInMovimento e nostro direttore responsabile.
Siamo orgogliosi di essere stati il mediapartner di questa interessante e ricca rassegna.
Chiara Trompetto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo è il testo del banner.
Maggiori informazioni